© GettyImages

Google e Facebook? Aziende giovani e in espansione nelle quali tutti vorrebbero lavorare. Ma in Italia la Ferrari non ha rivali. L’azienda di Maranello è infatti la prima azienda nella quale i lavoratori del suolo italico vorrebbero lavorare. A riconoscere il primato della Rossa il premio Randstad Award*, premio assegnato per la prima volta anche in Italia e dedicato alle aziende che esercitano maggiore attrattività sui lavoratori. Per misurare l’attrattività delle aziende è stata effettuata un’estrazione casuale di 150 società rappresentative di oltre 750 aziende con più di mille impiegati, presenti su tutto il territorio italiano e attive in 14 diversi settori merceologici. Le preferenze di un campione di 7.000 “potenziali futuri dipendenti”, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, sono andate per il 69% a Ferrari, per il 64% a Microsoft, colosso mondiale dell’informatica, e il 63% a STmicroelectronics, nome di punta nel settore dei semiconduttori.
“La definizione del termine ‘attrattivo’ – spiega Alessandra Rizzi, direttore risorse umane di Randstad Italia – è riconducibile al concetto di forza. Un’azienda attrattiva deve essere, quindi, forte nel brand, nella cultura, nell’identità aziendale che deve essere coerente con i valori specifici e distintivi che si vogliono trasmettere”.
Ferrari si è aggiudicata anche il premio Randstad Globe che, oltre a essere risultata l’azienda globalmente più attrattiva per il campione intervistato, si è distinta per 8 dei 10 criteri che definiscono l'attrattività di un datore di lavoro: Management competente (72%), Formazione di qualità (71%), Contenuti di lavoro interessanti (71%), Solidità finanziaria (71%), Prospettive future (69%), Salario elevato (68%), Atmosfera di lavoro piacevole (68%), Stabilità del posto di lavoro (59%). Secondo e terzo posto del Randstad Globe 2011 sono stati assegnati rispettivamente alla Banca Monte dei Paschi di Siena per l’equilibrio vita-lavoro e alla società Enel Green Power per la sensibilità all’ambiente e al sociale.

* Randstad Award, l’unico premio in Italia che ha come focus l’Employer branding, ovvero l’indice di attrattività relativa (la percentuale di coloro a cui piacerebbe lavorare per l’azienda espressa dagli intervistati che la conoscono).