Lavorare da casa è una soluzione che molti lavoratori – professionisti e non – adottano, attirati da indubbi vantaggi in termini di flessibilità e ottimizzazione del tempo. A preferire la propria casa all’ufficio per oltre la metà dei giorni della settimana lavorativa sono, in Italia, il 50,9% dei professionisti ; poco al di sotto della media europea, che è pari al 52%. Ma è davvero così conveniente preferire le mura domestiche all’ufficio? Regus, fornitore di spazi di lavoro flessibili, ha condotto un’indagine internazionale per indagare sulla questione.

BENEFICI... Quali sono i vantaggi del lavoro da casa? Com’è intuibile il già citato risparmio di tempo, per esempio evitando i trasferimenti casa-ufficio; una ottimizzazione che va ad aumentare la quantità di tempo libero a disposizione. Inoltre, questa soluzione permette maggiore flessibilità di orari, permettendo così di affrontare meglio le esigenze della propria famiglia. Ma non mancano gli aspetti negativi.

... MA ANCHE SVANTAGGI. Sebbene per praticità si scelga spesso di lasciare l’ufficio, coloro che hanno “abbandonato” il luogo di lavoro sembrano rimpiangerlo: a pesare a livello internazionale è infatti la solitudine (vale per il 38% degli intervistati, per il 28% in Italia) e soprattutto il mancato confronto con i colleghi (67% degli italiani, 64% media globale). Come si sopperisce a tale mancanza di interazione e socialità? Il 40% dei connazionali intervistati (64% media internazionale) sente il bisogni di programmare frequenti viaggi e meeting che permettano di lasciare, di tanto in tanto, il “nido” domestico.

SMART WORKING. Non manca inoltre un certo disagio emotivo provocato dallo smart working, il cosiddetto “lavoro agile”, che spesso viene percepito come sminuente rispetto alla propria professionalità. In Italia, tali cambiamenti nel mondo del lavoro non hanno forse ancora attecchito e vengono avvertiti con sospetto, tanto che tale imbarazzo è percepito dal 45% degli intervistati, contro una media del 39%. Non mancano inoltre preoccupazioni legate al proprio stato fisico per la prolungata sedentarietà.

SOLUZIONE BUSINESS CENTER. Come coniugare la comodità del lavoro da casa e le esigenze di socializzazione cui solo la permanenza ufficio può sopperire? Lo smart working ha trovato la sua “sede” in soluzioni quali i business center, che offrono spazi perfettamente attrezzati per lavorare comodamente, con il vantaggio della flessibilità del lavoro da casa. Secondo Mauro Mordini, country manager di Regus in Italia, un’azienda che offre ai propri dipendenti un business center vicino a casa può «sfruttare appieno i vantaggi di modalità di lavoro agile offrendo ai propri collaboratori ambienti professionali e funzionali, che riducono i costi fissi degli uffici tradizionali, incrementano la produttività ed eliminano il tempo perso in lunghi viaggi casa-ufficio».