© iStockPhoto.com/Aldo Murillo

La disoccupazione giovanile in Italia raggiunge livelli record e Microsoft corre in aiuto degli studenti analizzando le competenze che saranno necessarie per assicurarsi le migliori 60 occupazioni ad alto potenziale di crescita e retribuzione, che si tradurranno in 11,5 milioni di nuove assunzioni e costituiranno il 28% della crescita occupazionale entro il 2020. L’indagine (pubblicata da Idc) ha infatti costruito la classifica delle skill richieste sul mondo del lavoro: medaglia d’oro per le competenze di comunicazione, integrazione e presentazione (Cip) che non dovranno mancare nei curriculum vitae perché richieste nel 40% dei casi e in grado di costituire l'11% delle 20 competenze più importanti richieste per il 39% delle posizioni con crescita e retribuzione più alta.
Argento per l'orientamento ai dettagli, seguito a ruota dalla padronanza di Microsoft Office, che sale sul podio al terzo posto e risulta l'unico pacchetto software presente tra le 20 competenze più importanti per tutte le occupazioni, richiesto esplicitamente nel 15% di quelle ad alto potenziale di crescita e retribuzione. Undicesimo e tredicesimo posto, invece, per Microsoft PowerPoint e Word. Sul pacchetto Office, però, i giovani italiani sembrano ferrati: se ne avvale quasi il 98% degli studenti che utilizza software di produttività e potranno esserlo sempre più grazie al programma Student Advantage che, lanciato da Microsoft anche nel nostro Paese, renderà disponibile Microsoft Office 365 Education a 300 istituti idonei in Italia oltre ai 35 mila nel mondo.
Identificando le 20 abilità più comuni richieste per le migliori posizioni lavorative che si paleseranno in futuro (nel settore dell'assistenza medica e infermieristica, vendite e marketing, istruzione, informatica, infine, operazioni aziendali), lo studio Idc Skill Requirements for Tomorrow's Best Jobs ha quindi mostrato come le esigenze delle aziende stiano evolvendo: per stare al passo con i continui progressi della tecnologia e dell'innovazione, sono ora necessarie abilità sia tecniche sia trasversali. Rivedere il Cv in base a queste indicazioni, non può che essere utile.