© Getty Images

Un passaporto per il mercato del lavoro. È la nuova tessera professionale Ue, che entra in vigore oggi – lunedì 18 gennaio – e abbatte di fatto le barriere lavorative per tutti i professionisti europei. La novità è contenuta all’interno del decreto legislativo che recepisce la direttiva 2013/55 e, al momento, riguarda solamente cinque categorie: infermieri, farmacisti, guide alpina, agenti immobiliare e fisioterapisti.

In pratica con questa tessera di riconoscimento elettronica sarà più semplice per i lavoratori esercitare la propria professione all’interno dell’unione, gli italiani vedranno ridotti notevolmente i tempi e i costi burocratici per trasferire la propria attività all’estero e viceversa. Per richiedere la tessera è necessario collegarsi al sito dell'Unione europea e registrarsi, compilando i campi richiesti dalla domanda telematica. Una volta inviata la richiesta, si dovrà attendere alcuni giorni: tre settimane per le domande di esercizio temporaneo all'estero; fino a 3 mesi invece per chi intende stabilirsi definitivamente in un altro Paese Ue.