Dodicimila euro: è questo il costo per l’ufficio di un impiegato “tossico”, secondo i calcoli dell’Harvard Business School. Dopo anni a studiare come migliorare le performance, la ricerca ha voluto scoprire i danni nascosti di quei dipendenti che con il loro atteggiamento negativo impattano pesantemente sull’ambiente di lavoro. Non si tratta necessariamente di scansafatiche, piuttosto i toxic workers sono bravi ma narcisi, ironici fino a diventare cattivi, invidiosi e spacconi. Fino ai casi estremi di chi gioca sporco, come Bruno Iksil che con i suoi investimenti azzardati costò a JP Morgan sei miliardi di dollari. Altro che 12 mila euro…