© quinntheislander

Sembrerà strano, ma i mesi ideali per cercare lavoro sono quelli appena prima dell'estate. È infatti a maggio e giugno che si registra un aumento degli annunci di lavoro. parola di Michael Page, specializzato nella nella selezione di professionisti qualificati di middle e top management, che consiglia anche quando inviare il curriculum: tra il martedì e il mercoledì, nelle prime ore della mattinata, quando i selezionatori prestano maggiore attenzione all’email e non hanno da recuperare le mail o le richieste della settimana precedente e del weekend.

I segreti del cv perfetto

Naturalmente poi, se volete dare una svolta alla vostra carriera e candidarvi per una nuova posizione, la chiave per distinguersi è di scrivere un cv ben strutturato e accompagnato da una lettera di presentazione sintetica. Ecco alcuni consigli per farlo in modo efficace:

  • Lettera di presentazione chiara. Assicurarsi che la lettera di presentazione risponda in modo chiaro alla domanda “Perché sono la persona giusta per questo lavoro?” convincendo chi legge a desiderare di conoscere la persona descritta.
  • Brevi e concisi. Evidenziare solo i momenti più significativi e importanti della carriera in modo da non scrivere più di due pagine di curriculum, non è necessario includere tutte le esperienze svolte o tutti gli obiettivi raggiunti, che potranno poi essere sviluppati durante il colloquio.
  • Presentarsi al meglio rimanendo onesti. Bisogna presentare il meglio di sé, ciò che rende unico il candidato e perfetto per un’azienda o una posizione, lasciando spazio anche alle caratteristiche personali che completano e arricchiscono le competenze. È fondamentale non mentire perché grazie a internet e ai social network è ormai facile scoprire la verità.
  • Attenzione all’ortografia. Rileggere ciò che si è scritto è indispensabile, errori di grammatica o ortografia possono essere i motivi che non fanno ottenere ai candidati un colloquio.

Lo stipendio è giusto?

Se poi vi state chiedendo se il vostro stipendio è equo, Michael Page ha lanciato un nuovo strumento: il comparatore di stipendio (su michaelpage.it). fornendo alcune semplici informazioni – il ruolo, il settore e la propria retribuzione annua lorda – si otterrà lo stipendio medio nazionale di alcune tra le practise e professioni più ricercate, indicando in percentuale di quanto ci si posiziona al di sopra o al di sotto della media nazionale per comprendere se è adeguato o meno agli stipendi di pari perimetro nel mercato lavorativo. Il nuovo strumento di controllo retributivo fornisce i salari lordi medi di sei settori principali, tra cui finanza, vendite e marketing, ingegneria e produzione, petrolio e gas, digitale e nuovi media per 15 ruoli specifici.