Impennata di richieste di cassa integrazione a ottobre. Stando all’analisi dell’Osservatorio Cig della Cgil, sulla base dei dati Inps, a ottobre il numero di ore di cassa integrazione richieste e autorizzate sono state 118 milioni, con un aumento del +13,17% rispetto a settembre 2014. Nello specifico, rispetto al mese precedente la cassa integrazione ordinaria (Cigo) è calata registrando 19 milioni di ore (-7,54%), mentre è cresciuta la cassa integrazione straordinaria (Cigs): 65 milioni di ore (+1,77%). In rapido aumento anche la cassa integrazione in deroga (Cigd) che segna un +76,82% arrivando a 32 milioni di ore richieste.

Analogo scenario se si considerano i primi 10 mesi del 2014: le ore di cassa integrazione sfiorano il miliardo (940 milioni di ore) e a impennarsi sono soprattutto le richieste di cassa integrazione straordinaria, ''a dimostrazione della natura strutturale della crisi'', come si legge nel rapporto. Le ore di Cigs coprono infatti quasi il 55% del totale, aggirandosi sulle 543 milioni di ore (+28,33% rispetto ai primi 10 mesi del 2013). La perdita economica stimata è di 3,6 miliardi di euro in termini di reddito per i lavoratori. Stando all’analisi dell’Osservatorio della Cig, dall'inizio della crisi economica, ossia da settembre 2008 a oggi, sono stati autorizzati 6,3 miliardi di ore di cassa integrazione.