Più bonus per tutti: la seconda circolare applicativa dell’Agenzia delle Entrate, consultabile a questo link, ha esteso il bonus Irpef di 80 euro anche ai cassaintegrati, ai lavoratori in mobilità e ai disoccupati che percepiscono l’indennità. Resta fermo il vincolo della soglia di reddito inferiore ai 26 mila euro, ma nel computo bisognerà anche considerare le entrate riscosse dall’affitto di immobili assoggettati a cedolare secca.
Nella circolare, inoltre si specifica che le somme percepite come incremento della produttività, tassate al 10%, non concorrono ai fini del bonus. Tra le novità, anche l’inclusione nel bonus dei lavoratori deceduti: se i familiari presenteranno la dichiarazione dei redditi 2014, potranno godere del bonus, qualora il reddito dichiarato sia inferiore ai 26 mila euro. Quanto alle imprese, il recupero mediante compensazione in F24 del credito erogato al lavoratore non é soggetto al limite annuale di 700 mila euro previsto dall'articolo 34 della legge n. 388/2000.