Angela Merkel

Angela Merkel

La Germania dà il via libera all’introduzione del salario minimo per tutti i lavoratori tedeschi, che sarà di almeno 8,50 euro lordi l’ora; una vittoria ottenuta dal partito Spd, alleato nella maggioranza del cancelliere Angela Merkel. Secondo il ministro del Lavoro federale, Andrea Nahles, il salario minimo porterà una maggiore equità e condizioni di vita migliori per circa quattro milioni di persone (in 21 delle 28 regioni tedesche il salario minimo già è in vigore). Il provvedimento, una volta approvato dal Parlamento, verrà introdotto gradualmente tra il 2015 e il 2017.
A livello europeo il salario minimo non è una novità: in Francia lo stipendio base è di 9,53 euro l’ora, mentre in Inghilterra è di 7,60; in Italia non esiste il salario minimo così come inteso negli altri Paesi europei.