I tempi sembrano ormai maturi. Dopo un primo interessamento che risale al 2007 – qualche mese prima della crisi finanziaria – la Rainbow sembra pronta per la quotazione a Piazza Affari. Secondo alcune indiscrezioni di inizio agosto il gruppo, fondato nel 1995 da Iginio Straffi e divenuto famoso in tutto il mondo per il marchio delle Winx, avrebbe messo le basi per l’ingresso in Borsa ad autunno sul segmento Star. L’offerta pubblica iniziale (Ipo) presentata a Piazza Affari offrirebbe a Rainbow un’importante occasione di sviluppo con notevoli vantaggi in termini finanziari e di immagine.
Ma qualcos’altro bolle nella pentola del gruppo di Loreto. Per quanto ci risulta Rainbow avrebbe iniziato le trattative con Paramount per cedere una quota dell’azienda. Una mossa strategica, che porterebbe il gruppo diretto da Straffi nel cuore del mercato Usa, il maggiore nell’entertainment.