Andrea Ragnetti

Andrea Ragnetti

Ultimo giorno al comando di Alitalia per Andrea Ragnetti che lascerà l’incarico di amministratore delegato al termine del Consiglio di amministrazione della compagnia di bandiera. La notizia, un’indiscrezione anticipata da Il Messaggero , porterebbe a una profonda riorganizzazione del vertice di una società che, nonostante una leggera inversione di tendenza negli ultimi mesi, chiuderà i conti del 2012 con una pesante perdita (si parla di un Ebit a -119 milioni di euro).
La riorganizzazione sarebbe transitoria, in attesa dell’arrivo di un manager esterno (come lo era stato lo stesso Ragnetti) a cui affidare la guida di Alitalia. Il passo indietro dell’attuale amministratore delegato sarebbe da ricondurre a un venir meno della fiducia da parte degli azionisti nonostante, come sottolinea il quotidiano di Roma, Ragnetti sia stato apprezzato per il lavoro svolto in un anno.
Dal Cda in programma oggi, lunedì 25 febbraio, dovrebbe uscire un comitato esecutivo più forte, nel quale i due vicepresidenti Elio Catania e Salvatore Mancuso avranno un ruolo di primo piano. “Spetterà infatti a loro – si legge su Il Messaggero – dare l’indirizzo strategico e definire la rotta della compagnia”.