I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Tre linee diverse editoriali diverse per i quattro telegiornali delle 20 di mercoledì 13 novembre; solo Sky Tg24 e Tg La7 , infatti, presentano la stessa apertura dedicata alla decadenza di Silvio Berlusconi, mentre il Tg1 punta sulle dichiarazioni del premier Enrico Letta e il Tg5 dà la priorità alle preoccupazione del procuratore Gratteri per la sicurezza di Papa Francesco (vedi titoli in basso ).
Mercoledì sera gli aggiornamenti dalle Filippine post tifone escono dai titoli di Tg5 e Tg La7 ; solo i Tg di Raiuno e Sky mantengono i riflettori puntati su Tacloban, anche per la presenza di un loro inviato. Nelle scalette dei Tg delle 20, infine, da segnalare come la giustizia sia fra gli argomenti più presenti; e non per il caso decadenza di Silvio Berlusconi: nei quattro telegiornali di prima serata si parla di processo per la Strage di Viareggio, delle assoluzioni in Spagna per il naufragio della Prestige e dell’inchiesta nei confronti di Apple per evasione in Italia. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni del 13 novembre 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Letta: “Ripresa a portata di mano, ci sono i segnali. A chi mi accusa di fare poco, ricordo i giorni del dopo voto. Necessarie le riforme”.
2. Politica interna. Saccomanni: “Europa preoccupata per gli emendamenti alla manovra, ma manterremo i saldi invariati”. Da Bruxelles richiamo sul debito.
3. Giustizia/Politica interna. L’avvocato Coppi: “Tramontata richiesta di grazia per Berlusconi”. Fitto contro Alfano; stasera faccia a faccia Cavaliere-vice premier.
4. Giustizia. Strage di Viareggio, processo al via tra polemiche e proteste dei famigliari delle vittime; lo stato non si costituisce parte civile.
5. Cronaca estera. Filippine, saccheggi e scontri per accaparrarsi gli aiuti; interviene l’esercito. Gli inviati del Tg1 a Tacloban, la città distrutta dal tifone.
6. Cronaca interna. Allarme maltempo: in Abruzzo flagellate le coste. In Sicilia scontro frontale: cinque morti, tra loro un bimbo di due anni.
7. Cultura. Si intitola Tutto sommato qualcosa mi ricordo , l’autobiografia di Gigi Proietti, in libreria da oggi. Racconto ironico della carriera d’artista di un mattatore del palcoscenico, dagli esordi fino a oggi.

TG5 Mediaset
1. Cronaca. “L’opera di Papa Francesco contro corruzione e malaffare non piace alle mafie”, allarme del procuratore Gratteri: “Se potessero fargli uno sgambetto, non esiterebbero”.
2. Economia. L’export tedesco nel mirino dell’Europa: il surplus rende difficile la ripresa dell’Eurozona. Italia, invece, sotto osservazione per la crescita della povertà.
3. Politica interna. Letta: “Ripresa a portata di mano, ma serve fiducia”. Legge di Stabilità, salta la no tax area a 12 mila euro. Bankitalia: il debito pubblico continua a salire.
4. Giustizia. I crimini nazisti verso gli italiani resteranno impuniti. Nel 2012 riconosciuta per legge una sentenza dell’Aia che stabilisce l’immunità della Germania.
5. Giustizia. Tutti assolti in Spagna per la Prestige; la petroliera affondò rovesciando in mare migliaia di tonnellate di greggio. Fu la catastrofe ambientale più grave in Europa.
6. Cronaca interna. Scoperto a Palermo un giro di scommesse sui combattimenti clandestini tra cani; sei gli indagati, incastrati da un filmato con una lotta cruenta tra due pitbull.
7. Attualità. In Italia ci si sposa meno e più tardi, ma aumentano i matrimoni misti. Maschi i meno propensi a lasciare i genitori per la difficoltà di trovare lavoro e casa.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. Tra un’ora il confronto decisivo Berlusconi-Alfano, in vista del Consiglio nazionale Pdl di sabato prossimo. Il vice premier ha provato a rilanciare l’appello all’unità, a non legare il destino del governo alla decadenza del Cavaliere; ma Fitto lo ha attaccato duramente: “Il tempo delle ipocrisie è finito, dice il leader dei lealisti. Alfano? Vuol fare solo la festa a Berlusconi”.
2. Giustizia/Politica interna. “La possibilità che il Cavaliere chieda la grazia è tramontata”, Franco Coppi, il legale di Berlusconi chiude così il capitolo legato alla richiesta dell’atto di clemenza da parte del capo dello Stato; e dal Pd monito sui tempi della decadenza da senatore, che si vota il 27 novembre: “Non è pensabile alcuna ipotesi di slittamento ulteriore”. E Grillo dal suo blog dice: “Stiamo parlando di un condannato”.
3. Politica interna. Nel Pd il gioco si fa duro in vista delle primarie dell’8 dicembre. Cuperlo, lo sfidante di Renzi, attacca il sindaco di Firenze, che non lascerebbe l’incarico in caso di vittoria: “Se ti candidi a cambiare tutto, il Paese, il partito, non lo fai come secondo lavoro”. Letta, che rimane fuori dalla contesa, invita il Pd a fare i conti con le ferite del dopo elezioni.
4. Politica/Economia. Saccomanni dice che l’Europa è preoccupata per la legge di Stabilità e i tanti emendamenti; ma è la democrazia, bellezza. La legge in discussione al Senato cambia faccia ogni giorno, sommersa di emendamenti; tramonta anche l’ipotesi di elevare il limite della cosiddetta ‘no tax area’ da un reddito di 8 mila fino a 12 mila euro l’anno: non ci sono le coperture per la misura, che era stata chiesta sia dal Pdl che dal Pd.
5. Economia. Incredibile ma vero: la Commissione europea mette sotto esame la Germania. Nel mirino di Bruxelles finisce l’eccessiva crescita delle esportazioni di Berlino, che sta creando squilibri all’interno dell’economia negli altri Paesi europei; solo a settembre il surplus tedesco è stato di 20 miliardi, superiore anche a quello della Cina.
6. Giustizia. La Apple finisce sotto inchiesta in Italia con l’accusa di frode fiscale: secondo la Procura di Milano il colosso americano dell’informatica avrebbe evaso un miliardo di euro tra il 2010 e il 2011. I profitti realizzati nel nostro Paese sarebbero stati contabilizzati sulla società irlandese; nel mirino del fisco, in precedenza, erano finite anche Google e Facebook.
7. Giustizia. Scandalo in Spagna: resta senza responsabile il disastro della Prestige. Undici anni dopo il naufragio della petroliera a largo della Galizia, sono stati assolti tutti gli imputati. Con la Prestige finirono in mare 77 mila tonnellate di petrolio; fu il più grave disastro ambientale dei mari d’Europa.

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica interna/Giustizia. Decadenza, tramonta l’ipotesi di una richiesta di grazia; Pd contrario a far slittare il voto. Stasera incontro Berlusconi-Alfano.
2. Politica interna. Letta vede la ripresa a portata di mano, ma l’Italia torna nel mirino di Bruxelles per l’alto debito e la poca crescita.
3. Finanza. Alitalia, stasera il Consiglio di amministrazione; nuovo piano industriale. Lupi rassicura i sindacati: “La priorità è la difesa del lavoro”.
4. Giustizia. Al via tra le polemiche il processo per la strage di Viareggio: lo Stato non si costituisce parte civile.
5. Cronaca interna. Scontro frontale sulla Palermo-Sciacca, una famiglia distrutta nello schianto; tra le cinque vittime un bimbo di due anni.
6. Cronaca interna. Baby squillo a Roma, dai tabulati dell’inchiesta spuntano numeri intestati a banche e uffici istituzionali.
7. Cronaca estera. Viaggio nel cuore del dramma filippino, il nostro inviato ci porta a Tacloban, la città più colpita dal tifone.
8. Cronaca interna. “Lassù mi sono innamorato della Terra”, Parmitano rientra dallo Spazio e dice: “La cosa più bella? Il sorriso delle mie figlie”.