I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Il successo delle primarie del Partito democratico – che porteranno all'elezione di Matteo Renzi segretario – aprono tutti i principali telegiornali di prima serata, ma non solo: sono l'argomento del giorno, ben sottolineato dal programma dedicato dal Tg La7 in prima serata e dall'edizione di Sky Tg24 tutta incentrata sul voto dei democratici.
Domenica sera solo il Tg1 dà spazio alle parole di Papa Francesco nel giorno dell'Immacolata, mentre il Tg5 guarda già agli acquisti degli italiani per Natale. Le proteste filo europeiste dell'Ucraina trovano spazio solo in due telegiornali su quattro. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di domenica sera:

La società vista dai telegiornali di tre anni fa - Le edizioni dell’8 dicembre 2010

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. E’ alta l’affluenza alle primarie del Pd, superati i i due milioni di votanti per scegliere il leader tra Renzi, Cuperlo e Civati.
2. Politica interna. Napolitano: “D’accordo con costituzionalisti, Camere sono legittime. Spero che tutti abbiano a cuore l’interesse dell’Italia”.
3. Politica interna. Berlusconi: “Governo anche con Sel e 5 Stelle per legge elettorale, poi al voto”. Da Grillo nuovo affondo contro il Quirinale.
4. Cronaca interna. Da mezzanotte la Protesta dei forconi; il movimento: “Solo presidi”. Il governo: “Tolleranza zero sui blocchi alla circolazione”.
5. Cronaca estera. Ucraina, riparte la protesta per l’Europa contro il governo; la folla assalta i simboli sovietici: abbattuta la statua di Lenin.
6. Cronaca. “Il grido dei poveri non ci lasci mai indifferenti”, la preghiera di Papa Francesco alla Madonna nel giorno dell’Immacolata”.
7. Sport. La Roma torna a vincere dopo quattro pareggi consecutivi: batte la Fiorentina per 2-1. Decisivo il gol di Mattia Destro, all’esordio in campionato dopo un lungo infortunio. I giallorossi sempre a tre punti dalla Juventus.

TG5Mediaset
1. Politica interna. Oltre due milioni di votanti alle primarie del Partito democratico; le urne chiudono in questi minuti, entro mezzanotte la proclamazione del nuovo segretario: Renzi, Cuperlo o Civati?.
2. Politica interna. Berlusconi: “Serve un governo con tutti, anche Sel e 5 Stelle per fare una nuova legge elettorale; poi si vada al voto, magari incorpando politiche ed europee”. Nuovo duro attacco alla magistratura.
3. Cronaca interna. Parte a mezzanotte lo sciopero degli autotrasportatori: i Forconi promettono “niente blocchi stradali”, ma scatta la psicosi e c’è già chi fa il pieno. Il ministro Lupi: “Protesta ingiustificata”.
4. Giustizia. “Luigi Preiti era perfettamente lucido quando sparò a Palazzo Chigi ferendo tre carabinieri”, lo afferma la perizia psichiatrica; per il medico anche il suo tentativo di suicidio in carcere “è fasullo”.
5. Attualità/Economia. Città addobbate, anche luci e alberi di Natala nelle principali vie e piazze. Una domenica tra negozi e mercatini per gli italiani, a caccia di regali, ma con un occhio al portafogli.
6. Cronaca estera. Chiudono a Bruxelles le celebrazioni per i quattrocento anni dei Romanov, la dinastia imperiale che ha dominato la Russia per tre secoli: sfarzo, teste coronate e un pizzico di Italia.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. Chiusi proprio ora i seggi per le primarie del Pd, l’affluenza è stata superiore alle attese: già alle 17 due milioni di persone avevano votato per il nuovo segretario del Partito democratico. Ora lo scrutinio: la scelta è fra Matteo Renzi, il grande favorito, Gianni Cuperlo e Pippo Civati. Per Prodi “ora tocca alla nuova generazione ed è necessario che il vincitore e gli sconfitti facciano squadra.
2. Politica interna/Televisione. E seguiremo in diretta tutti i risultati di queste primarie: dalle 21.10 andrà in onda ‘La sfida del Pd’, una puntata di Bersaglio mobile , condotto da Enrico Mentana. Saremo collegati con la sede dei democratici, con i quartieri generali dei tre candidati; in studio avremo poi diversi commentatori per capire le novità che si profilano.
3. Politica interna. E Berlusconi, intanto, parla alla prima riunione dei nuovi Club Forza Silvio; attacca i magistrati, denuncia qualli che definisce “quattro colpi di stato” ai suoi danni da quando è sceso in politica; poi propone un governo con tutte le forze politiche, compresi 5 Stelle e Sel, per, dice, “la nuova legge elettorale, votando in primavera per le politiche insieme alle europee”.
4. Politica interna. Per il presidente della Repubblica le Camere sono legittime, anche dopo la bocciatura del porcellum da parte della Consulta. Ma contro Napolitano riparte l’attacco di Grillo: “Il Presidente è incostituzionale al quadrato: perché eletto due volte con il porcellum”, dice il leader 5 Stelle. Da Forza Italia Brunetta rincara la dose: “Non ha competenze sulla legittimazione del Parlamento, così scardina la Costituzione”.
5. Cronaca interna. Crescono i timori per la protesta del cosiddetto Movimento dei forconi, che minaccia di bloccare gli autotrasportatori già da stanotte in tutta Italia. Il ministro Lupi è categorico: “Non hanno motivazioni, al governo non è stata presentata nessuna richiesta”. Il Viminale ha autorizzato l’uso degli idranti per rimuovere eventuali blocchi stradali.
6. Cronaca estera. Centinaia di migliaia di persone stanno manifestando a Kiev, a favore dell’adesione dell’Ucraina a favore dell’Unione europea. La folla in piazza chiede anche le dimissioni immediate del presidente, il filo russo Viktor Yanukovich, che ha bloccato l’accordo di associazione all’Unione europea. Durante le proteste alcuni dimostranti hanno abbattuto una statua di Lenin.

SKY TG24 Sky Italia
Assenza di titoli - Speciale primarie del Partito democratico