I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . La responsabilità civile dei magistrati, approvata a sorpresa da una delle due Camere del Parlamento apre il Tg La7 , mentre il Tg5 punta soprattutto sull'indagini nei confronti del generale della Guardia di Finanza Vito Bardi. Nei titoli del Tg5 le dichiarazioni di Papa Francesco contro corrotti schiavisti e fabbricanti d'armi; oltre alla protesta dei tassisti nei confronti del servizio Uber. Lo sciopero in Rai elimina i titoli del Tg1 . In dettaglio ecco come, nella serata di mercoledì 11 giugno, sono state trattate le notizie dai telegiornali:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni dell'11 giugno 2013

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
Assenza di titoli. L’edizione delle 20 va in onda in forma ridotta per uno sciopero dei dipendenti Rai

TG5 – Mediaset
1. Cronaca interna. Bufera sulla Finanza, indagato il generale Vito Bardi, numero due del corpo. Arrestato il comandante di Livorno; l’accusa: verifiche fiscali pilotate in cambio di mazzette per un milione di euro.
2. Cronaca. L’anatema del Papa: “Corrotti, schiavisti e fabbricanti di armi dovranno rendere conto a Dio”. Papa Francesco si scaglia contro potere, soldi, orgoglio e vanità.
3. Politica interna. Napolitano elogia Mare Nostrum: “Siamo un esempio. L’Italia ha reagito correttamente all’ondata di disperazione nel Mediterraneo”. In Sicilia sbarchi senza sosta.
4. Cronaca interna. Troppe luci accese di notte in Italia, spegnamole e risparmieremo 100 o 200 milioni l’anno”, è la proposta del commissario alla razionalizzazione della spesa, Carlo Cottarelli.
5. Cronaca interna. Sciopero dei taxi in tutta Europa: da Milano a Parigi, a Londra la protesta contro la concorrenza di Uber, la società californiana la cui applicazione consente di prenotare ovunque auto a noleggio con conducente.
6. Sport/Cronaca. Pirlo, Verratti, Balotelli: pronta la Nazionale che sabato prossimo farà l’esordio mondiale contro l’Inghilterra nella calda e umidissima Manaus. Domani il via ai Mondiali in un Brasile ad alta tensione, tra scioperi e proteste. Ma come tiferanno gli italiani?

TG LA7 Cairo Communication

Enrico Mentana fa il punto sulle principali notizie. Un'altra vicenda che fa dibattere con forza e durezza maggioranza, Governo e lo stesso Pd. E' il voto sulla responsabilità civile dei magistrati che divide il Partito Democratico. Ci sono stati infatti almeno 40 franchi tiratori fra i democratici, fra questi anche i più garantisti come l'ex radicale Giachetti che almeno dichiara in aula il suo voto a favore, mentre da Pechino Renzi parla di un bicchier d'acqua e da Roma il ministro Orlando lo definisce un pasticcio. Perdura poi il braccio di ferro fra Renzi e Maroni per i poteri dell'autorità di Cantone sull'Expo e sui tempi dei lavori; ma forti questioni ci sono anche sulla questione del Mose. Entro l'estate si dovrà risolvere la questione Galan per la sua autorizzazione a procedere. Andremo poi a vedere due scioperi diversi ma controversi: quello dei taxi e quello della Rai. E poi in Iraq dove una parte del paese torna, dopo 11 anni, in mano ad al Qaida.

SKY TG24 Sky Italia
Non disponibili