I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . La grande novità che emerge dal confronto tra i principali telegiornali italiani di prima serata è il nuovo Tg1 , che si presenta in digitale, con una nuova grafica, un nuovo studio e una nuova sigla, realizzata dal maestro Nicola Piovani e molto, molto originale per un telegiornali. Cambia l'effetto visivo e sonoro, ma la linea editoriale resta. L'apertura è, come tutti i Tg delle 20, dedicata ai risultati dei ballottaggi, mentre il Tg1 non dedica alcun titolo alla trattativa Alitalia-Etihad (i 2.200 esuberi sono ufficiali, leggi di più).
Tra le altre notizie da segnalare come, a due giorni dal via, anche il Tg La7 dedica spazio ai Mondiali di Brasile, ma lo fa puntando i riflettori sui problemi legati all'ordine pubblico. In dettaglio ecco come, nella serata di lunedì 9 giugno, sono state trattate le notizie dai telegiornali:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni del 9 giugno 2013

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Ballottaggi: il Partito democratico vince al Nord, i 5 Stelle strappano Livorno alla sinistra; Grillo esulta.
2. Politica interna. Cambio anche a Padova, che va alla Lega Nord. Forza Italia perde Bergamo, ma conquista Perugia; tensione nel partito.
3. Politica interna. Renzi: “Per il Pd risultato straordinario. Voto segna fine delle posizioni di rendita”. Il premier: “Da oggi missione in Estremo Oriente”.
4. Cronaca interna. Scandalo Mose, “inchiesta solo agli inizi”, dice il procuratore Nordio. A Venezia contestazioni al primo Consiglio comunale senza sindaco.
5. Cronaca. A un passo dalla salvezza: ecco il video dell’ultima tragedia di migranti nel Canale di Sicilia; tre i morti, due i dispersi.
6. Sport. Brasile, nell’ultima amichevole gli Azzurri battono il Fluminense. Brillano Insigne e Immobile; Prandelli: “C’è benzina per arrivare in fondo”.
7. Televisione. Da questa sera il Tg1 diventa digitale: nuovo studio, nuova grafica e nuova sigla con la musica del maestro Nicola Piovani. Alla nostra redazione l’augurio speciale di un altro premio Oscar: Roberto Benigni.

TG5 – Mediaset
1. Politica interna. Grillo festeggia le vittorie a Livorno e Civitavecchia, il Pd a quota 160 Comuni, ma le sconfitte nelle roccaforti rosse riaprono lo scontro interno. Renzi: “E’ la fine delle posizioni di rendita”. A Padova trionfa la Lega, a Perugia e Urbino sorpasso storico del centrodestra. Astensionismo oltre il 50%.
2. Finanza. L’amministratore delegato di Alitalia Del Torchio annuncia: “L’accordo si farà. Etihad investirà 560 milioni di euro; ma 2.200 dipendenti dovranno uscire dall’azienda”.
3. Cronaca interna. Finanziamenti, favori e persino l’ultima parola sulla nomina del magistrato delle Acque: tutta la rete del consorzio Venezia Nuova. Il procuratore Nordio al Tg5 : “Servono pene certe, non più severe, e snellire le procedure”.
4. Cronaca interna. Caso Uva, la Procura di Varese chiede a sorpresa di prosciogliere poliziotti e carabinieri dall’accusa di omicidio. L’artigiano di 43 anni morì dopo essere stato portato in caserma nel giugno 2008. Incredulità dei familiari.
5. Cronaca interna. Per tre volte tentano di avvelenare la ricca zia di 97 anni con il topicida, nell’acqua, nel caffè e nella mousse; è successo a Pinerolo. Arrestati i nipoti, incastrati dalle telecamere, ma la zia sta bene.
6. Cronaca. Lui cambia sesso e diventa lei, i due coniugi vogliono rimanere sposati, ma il matrimonio è automaticamente annullato: il caso domani, alla Corte Costituzionale.
7. Sport. Giovedì sera il via ufficiale ai mondiali brasiliani, ma nel Paese il clima è rovente: la presidente Rousseff potrebbe disertare la cerimonia d’apertura. Ultime scelte per Prandelli: sabato c’è l’Inghilterra. Al Milan via Seedorf, arriva Inzaghi.

TG LA7 Cairo Communication

Enrico Mentana fa il punto sulle principali notizie. Il giorno dopo dei ballottaggi ha vinto ancora il Pd ma non è stata la cavalcata che ci si aspettava. Il Movimento 5 Stelle strappa alcuni Comuni simbolo dei democratici come Bagheria in Sicilia, ma soprattutto ha perso a Livorno, la culla del Pd dove nel ‘21 c'è stata la scissione con i socialisti che ha dato vita al Pci. E anche qui hanno vinto i grillini, con Grillo che rivendica la vittoria. Per i democratici altre sconfitte pesanti come Perugia, Padova e Potenza. Il centro destra perde parecchie città del Nord come Pavia, sino a ieri guidata da Cattaneo, ma la Lega guadagna Padova e Forza Italia prende Perugia. La verità è che il Pd non è invincibile e dopo il primo turno è probabile che i voti della destra siano ai 5 stelle e sicuramente a Livorno ma anche voti della sinistra e dei grillini a Padova e a Perugia; e poi oltre ai bollottaggi tante altre notizie.

SKY TG24 Sky Italia
Non disponibili