I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale. La cronaca lascia spazio alla politica, con la cancellazione dell'incontro per le riforme e lo scontro Pd-Movimento 5 Stelle nei titoli delle edizioni dei notiziari della sera. In primo piano anche il mea culpa di Papa Francesco davanti alle vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti. Solo il Tg5 si occupa dell'accordo tra Mediaset e Telefonica. Sport su tutti i notiziari, a eccezione del Tg La 7 .

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica. Salta l'incontro sulle riforme, alta tensione Pd-5 Stelle, Renzi: "Poche chiacchere, dicano se hanno voglia di costruire o solo di urlare".
2. Politica. Grillo all'assalto del Pd: "Sono dittatori e sbruffoni. Faremo opposizione durissima". Ma poi si corregge: "Per noi il dialogo resta aperto".
3. Attualità. Napolitano nei luoghi della Grande guerra: "L'Europa deve cambiare, ma l'unità non è in discussione, supereremo anche questa crisi".
4. Attualità. Papa Francesco incontra sei vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti: "Il vostro dolore pesa sulla mia coscienza, chiedo umilmente perdono".
5. Cronaca interna. "I preti dovevano andarsene. Stop a processioni" così il presidente dei vescovi calabresi dopo l'inchino della Madonna sotto casa del boss.
6. Cronaca internazionale. Paura nel tunnel sotto la Manica tra Francia e Inghilterra, un treno si ferma per un guasto, centinaia di passeggeri costretti a scendere.
7. Sport. Mondiali di calcio, vigilia di semifinale Brasile e Germania. I verdeoro polemici sulla squalifica di Thiago Silva, tedeschi preoccupati per l'arbitro. E il calcio perde Alfredo Di Stefano, stella del grande Real.

TG5 – Mediaset
1. Politica interna. Riforme, salta l'incontro Pd-5 Stelle. "Non c'è chiarezza" dice Renzi "chiediamo risposte scritte". Grillo attacca: "Dittatura di sbruffoni". Poi frena: "Dialogo ancora aperto".
2. Politica internazionale. Napolitano dalla Slovenia: "L'Unione Europea supererà anche questa crisi".
3. Economia. Dagli alimenti alle pulizie agli stipendi, il tesoro mette on line i conti. Gli 800 miliardi di spesa pubblica che ogni anno escono dalle casse dello Stato non hanno più segreti.
4. Finanza. Via libera all'accordo tra gli spagnoli di Telefonica e Mediaset. Il gruppo iberico acquisirà l'11% della piattaforma Premium investendo 100 milioni. Mediaset: "Possibili aperture ad altri partner internazionali"
5. Attualità. Il Papa accoglie le vittime di pedofilia: "Chiedo perdono per gli abusi dei preti sui bambini". Le polemiche dell'inchino al boss a Oppido Mamertina. Il presidente dei vescovi calabresi: "Avere il coraggio di fermare le processioni".
6. Cronaca. Giudicati colpevoli di omicidio i tre lituani che a ottobre in Inghilterra massacrarono a calci e a pugni il ventenne italiano Gioele Leotta. Il Pm: "Hanno agito come un branco di animali".
7. Meteo. Arriva il maltempo. Acquazzoni e forti raffiche di vento, è allerta al Nord. La nuova perturbazione divide l'Italia in due: sole e caldo al Sud, con un divario di anche 17 gradi.
8. Sport. Solari, Sabella, Low e Van Gaal. I destini incrociati degli allenatori di Brasile, Argentina, Germania e Olanda che si giocano tutto nelle due semifinali. Addio all'argentino Alfredo Di Stefano che in Spagna diventò leggenda mondiale del calcio.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica. Dopo molte tensioni, dopo un botta e risposta continuo, è saltato, almeno per oggi, l'incontro tra Pd e M 5 Stelle. Motivo: non è mai arrivato il documento scritto richiesto dai Democratici. E così Grillo va all'attacco di quelli che definisce "sbruffoni della democrazia", per poi riaffermare la disponibilità a cercare una intesa.
2. Politica. A stretto giro la replica di Renzi, che scrive su Twitter: "Beppe poche chiacchiere, metti nero su bianco qual'è la vostra linea. Voglio sapere se tra voi prevale chi vuole costruire o solo chi urla". Il premier chiede quali sono gli otto punti su cui Di Maio, in un'intervista al Corriere, aveva detto che c'è già l'accordo tra le sue forze politiche e ne chiederemo direttamente conto qui in studio a Di Maio, ospite del nostro telegiornale.
3. Politica. Ma sulle riforme resta aperto anche il fronte del nuovo Senato che per il governo "non deve essere più elettivo". Oggi sono scesi in campo in una prima conferenza stampa congiunta i frondisti all'interno dei gruppi parlamentari al Senato: da Minzolini di Forza Italia a Mineo del Pd, chiedono più tempo per la discussione e annunciano che non hanno intenzione di votare a favore del nuovo Seanto. Sull'Italicum invece è pronto a dire no per la prima volta un ministro, il ministro dell'Agricoltura Martina: "Servono cambiamenti".
4. Economia. Prima riunione dell'Ecofin a Bruxelles sotto la guida del ministro dell'Economia italiano Padoan. L'obiettivo è quello di promuovere la crescita dell'Unione, ma intanto continua a tenere banco il tema della flessibilità più volte invocata da Italia e Francia e stasera anche da Hollande. Ma ancora una volta tornano a farsi sentire i falchi. Il tedesco Scahuble: "La flessibilità non deve essere una scappatoia dagli impegni". Il presidente uscente dell'Eurogruppo Dijsselbloem vede margini di manovra nei conti ma "solo per i Paesi che hanno riforme attuate e non solo promesse".
5. Attualità. Forti parole di papa Francesco per le vicende dei preti pedofili. "Gli abusi del clero sui bimbi e i suicidi di chi non ha retto alla pena" ha detto Bergoglio in una messa con sei vittime di violenze "pesano sul mio cuore, sulla mia coscienza e su quella della Chiesa, per le cui omissioni chiedo perdono". Per papa Francesco i preti che hanno abusato dei minori hanno agito "in una sorta di culto sacrilego in cui hanno profanato la stessa immagine di Dio".

SKY TG24 Sky Italia

Non disponibili