I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . E’ la politica l’argomento predominante nelle edizioni dei telegiornali di prima serata di martedì 26 novembre. Una scelta inevitabile, di fronte a tre temi decisivi per l’equilibrio del governo: l’uscita di Forza Italia dalla maggioranza, il voto sulla legge di Stabilità e quello sulla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi. L’attenzione per la politica interna è talmente elevata che il Tg5 trascura addirittura i 28 accordi di cooperazione istituzionale-commerciale bilaterali firmati da Italia e Russia (presenti, invece, nei titoli degli altri telegiornali); il telegiornale Mediaset trova comunque spazio per una vicenda senza fine, trattata anche da Tg1 e Sky Tg24 : il processo per l’omicidio di Meredith Kercher. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni del 26 novembre 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Forza Italia dice addio alle larghe intese: “Voteremo no alla legge di Stabilità; andiamo all’opposizione. Letta salga al Colle”.
2. Politica interna. Franceschini: “Voto su manovra e verifica su fiducia al governo”. Pd: “Quello di Forza Italia è un pretesto”. Alfano: “Errore sabotare Letta”.
3. Politica interna. Legge di Stabilità, in serata il voto sul maxi emendamento: arriva il reddito di inclusione sociale, novità su casa e pensioni d’oro.
4. Politica interna. Domani sera il voto sulla decadenza di Berlusconi, l’ex premier: “Non farò passi indietro. Protesta in piazza legittima. E’ solo l’inizio”.
5. Politica estera. Il premier Letta: “Lavoro per non avere caos in Italia”. A Trieste vertice con Putin per rilanciare l’asse italo-russo.
6. Cronaca. Evangelii Gaudium, la Chiesa del futuro di Papa Francesco: una casa dalle porte sempre aperte, meno liturgie e più accoglienza.
7. Giustizia. Il nuovo processo per l’omicidio di Meredith Kercher: “Fu vittima di un’aggressione feroce”, dice il procuratore generale di Firenze che chiede 26 anni di carcere per Amanda e Raffaele. Per la ragazza americana chiesti quattro anni in più per il reato di calunnia.

TG5 Mediaset
1. Politica interna. Forza Italia: “Non ci sono più le condizioni per sostenere il govern”. L’annuncio dei capigruppo Romani e Brunetta: “La legge di Stabilità contraddice gli accordi, voteremo contro. Le larghe intese sono finite”.
2. Politica interna. Berlusconi: “Le nuove testimonianze sui diritti Tv ristabiliranno la verità. Un processo surreale, pieno di forzature”. I suoi legali: “Negato il pieno diritto alla difesa”. Domani il voto sulla decadenza, preceduto da una manifestazione di Forza Italia; l’ex premier: “In piazza chi ha a cuore il Paese”.
3. Giustizia. “Amanda e Raffaele sono gli assassini di Meredith, vanno condannati”, al processo d’appello bis la Pubblica accusa termina la requisitoria chiedendo 30 e 26 anni per i due imputati.
4. Cronaca interna. Gelo e temperature in piacchiata in tutta Italia: con un mese di anticipo è arrivato l’inverno. Nevica al Centro-Sud, imbiancati Vesuvio, Gargano e le coste adriatiche.
5. Cronaca interna. Doveva costare 250 milioni, sono invece diventati 420: è laNuvola di Fuksas, ancora incompleta dopo sei anni. Marino: “Opera strategica”. Il progettista: “Costi lievitati per i cronici ritardi della mano pubblica.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. Forza Italia va all’opposizione: “Le larghe intese sono finite”, dice Brunetta. La decisione è stata annunciata dai capigruppo che giurano: “La decisione non c’entra con il voto sulla decadenza del Cavaliere”, e attaccano la fiducia sul maxi emendamento alla manovra. Letta è andato al Quirinale e il capo dello Stato ha detto: “Non c’è bisogno di verifiche o rimpasti”. La situazione è quella che sarà fotografata dal voto di fiducia, che sarà domattina.
2. Politica interna. Ma quali sono i contenuti della legge di Stabilità? Tra le misure più attese è quella che riguarda il cuneo fiscale, che andrà soltanto - e sarà quindi più pesante - ai redditi fino a 32 mila euro. Sulla casa arriva la Iuc e comprende anche i rifiuti, e quindi questa parte la pagheranno tutti, anche le prime case; previste maggiori detrazioni comunali, scompare invece tutta la normativa sulle cessioni delle spiagge.
3. Politica interna. E questo è il clima alla vigilia del voto di domani, tanto atteso, quello a scrutinio palese sulla decadenza di Berlusconi da senatore. “Non mi dimetto”, annuncia il Cavaliere, che non sarà presente in Aula; i suoi legali alla stampa estera dicono: “Dimissioni inutili, lui non è colpevole”; annunciano la richiesta di revisione del processo. E domani evidentemente alle 19 è previsto il voto, ma prima ci sarà sia la manifestazione dei berlusconiani a via del Plebiscito, sia tutte le dichiarazioni in Aula. Il nostro speciale inizia alle 16.30.
4. Politica interna. Berlusconi chiama a manifestare, appunto, i suoi elettori, proprio nelle ore in cui il Senato voterà; “e questo è solo l’inizio”, avverte. Il Pd suona compatto l’allarme: “Berlusconi innesca un'escalation anti democratica. E denunciano: “La critica alla manovra è un pretesto, il vero obiettivo è tenere l’impunità per il Cavaliere”. Renzi torna a sollecitare Letta sulle riforme e parla al partito: “Dobbiamo cambiare noi questo Paese”. Cuperlo lo punzecchia. “La smetta di indebolire Letta”.
5. Politica estera. Il quale dice: “Dare più lavoro, evitare il caos politico in Italia. Da sette mesi questo è il mio lavoro”, lo dice a Trieste, dopo l’incontro con Putin, il quale rivendica la sua amicizia con Berlusconi, che ha incontrato ancora ieri sera, ma dice: “Non voglio interferire negli affari interni di un Paese amico”. I due capi di governo firmano 28 accordi di cooperazione istituzionale-commerciale bilaterali.
6. Politica interna. E’ rissa nel Consiglio regionale del Piemonte durante il dibattito, dopo l’intervento del governatore Cota sullo scandalo delle spese pazze. Botta, capogruppo dei Fratelli d’Italia - si chiama davvero così - Reschigna del Pd, entrambi indagati, si fronteggiano insultandosi: Botta cade a terra e trascina il vice presidente della Regione, che si chiama Placido, intervenuto a dividerli. La seduta viene sospesa e poi riprende.

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica interna. In serata il voto di fiducia sulla legge di Stabilità; previsti più sgravi per la casa. Forza Italia si sgancia dalla maggioranza.
2. Politica interna. Lo strappo alla vigilia del voto sulla decadenza di Silvio Berlusconi; il Senato voterà domani a partire dalle 19.
3. Giustizia. Stato-mafia, la nota del Colle dopo la lettera alla Corte di Palermo: “Nessuna volontà di cancellare la deposizione di Napolitano”.
4. Politica estera. Nel vertice Italia-Russia firmati una ventina di accordi; Letta: “Lavoro per evitare il caos”. No comment di Putin sul caso Berlusconi.
5. Economia. Ryanair farà base anche a Fiumicino, propone una collaborazione sui voli interni ad Alitalia, l’ex compagnia di bandiera declina.
6. Giustizia. Meredith, per il procuratore “gli assassini sono loro”: chiesti 30 anni per Amanda e 26 per Sollecito nel processo d’appello bis.
7. Cronaca interna. Nell’Italia al freddo arriva una nuova ondata di gelo dall’Europa dell’Est: previste nevicate al Cento-Sud, anche a bassa quota.
8. Sport. Calcio, Champions per il rilancio. Il Napoli cerca un punto in casa del Borussia Dortmund, il Milan a Glasgow per risalire la china.