I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Non solo politica in apertura dei principali telegiornali italiani di mercoledì sera. Se Tg1 , Tg5 e Tg La7 si dividono tra decreto Lavoro, riforma del Senato e dichiarazioni del presidente del Consiglio Matteo Renzi, Sky Tg24 punta i riflettori sull'inizio della pena per Silvio Berlusconi, condannato ai servizi sociali in seguito alla sentenza Mediaset, una notizia che trova spazio anche nei titoli di Tg1 e Tg La7 , ma non nei titoli del telegiornale di Canale 5. Mercoledì sera l'economia è praticamente assente dalle copertine, se non per un titoli del Tg La7 , che dedica un servizio al debito record raggiunto dall'Italia; si dà più spazio alla cronaca, in particolare con il rischio chiusura per l'altoforno Lucchini di Piombino, che mette a rischio 2.500 posti di lavoro. In dettaglio come, nella serata di mercoledì 23 aprile, sono state trattate le notizie dai telegiornali:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni del 23 aprile 2013

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Renzi: “Tasse giù a pensionati e partite Iva. Ottanta euro pochi per i comici milionari. Non gioco Partita del cuore, troppe polemiche”.
2. Politica interna. Decreto Lavoro, governo incassa la fiducia della Camera, Alfano: “Esecutivo non corre rischi”. Poletti: “Ci sono condizioni per accordo”.
3. Giustizia. Berlusconi: “Ho firmato decreto del tribunale”. Comincia l’affidamento in prova ai servizi sociali per scontare la condanna.
4. Cronaca interna. Acciaieria Lucchini di Piombino verso la chiusura, spento l’altoforno. L’appello del Papa, interviene il governo: bozza d’intesa.
5. Cronaca interna. Metodo Stamina, Davide Vannoni e altri 19 indagati per truffa e associazioni a delinquere. Agli atti lettere di medici pentiti.
6. Giustizia. Uccise il marito per legittima difesa, vittima di violenza assolta in appello: “La mia vita era più importante della sua”, dice al Tg1 .
7. Cronaca interna. Multe fino a 500 euro a chi porta da mangiare ai senzatetto, a rischio le ronde della solidarietà: polemiche a Verona per la nuova ordinanza del sindaco Tosi, che ribatte: “Dobbiamo contrastare il degrado nel centro storico”.

TG5 – Mediaset
1. Politica interna. La maggioranza vota la fiducia al governo sul decreto Lavoro, Poletti: “Porterà più occupazione”. Ma Ncd, Scelta Civica e Centro Democratico chiedono modifiche al Senato; Forza Italia: “E’ inutile”. Bagarre dei grillini in Aula.
2. Politica interna. Renzi: “Tasse giù a pensionati e lavoratori autonomi - tweet al vetriolo a Grillo - Ottanta euro truffa? Solo per comici milionari”. Si riapre lo scontro sulla riforma del Senato.
3. Cronaca interna. Corsa contro il tempo per evitare la chiusura dell’altoforno Lucchini di Piombino: 2.500 operai con il fiato sospeso. Vertice a Palazzo Chigi, c’è una bozza d’accordo; il Papa agli operai: “Non scoraggiatevi”.
4. Cronaca interna. Stamina, chiusa l’inchiesta: il presidente della Fondazione Vannoni e altri 19 indagati per associazione a delinquere e truffa. Il procuratore: “Una cura non solo inutile, ma anche dannosa”.
5. Giustizia. Rito abbreviato per sfrutttatori e clienti delle baby squillo di Roma, il processo al via il 16 maggio. Tra gli otto coinvolti Mirko Ieni, ritenuto il promotore del giro di prostituzione, e la madre di una delle ragazzine.
6. Cronaca. Oltre un milione di fedeli attesi a San Pietro domenica per un avvenimento unico: la canonizzazione di due Papi, Roncalli e Wojtyla, alla presenza di due Papi viventi. Migliaia di pullman, treni speciali e navi: Roma già invasa dai pellegrini.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. Sempre più in salita e piena di ostacoli per il governo la strada che porta alla riforma del Senato, anche Forza Italia oggi si è espressa per il mantenimento del Senato elettivo; una posizione in linea con la proposta di Chiti, firmata da una ventina di senatori Pd, sulla quale il Movimento 5 Stelle ha già annunciato una possibile convergenza. L’abolizione della funzione elettiva era uno dei punti del patto Renzi-Berlusconi, che i vertici di Forza Italia dicono di voler comunque rispettare. Ma come?
2. Politica interna. Intanto il governo ha ottenuto la fiducia alla Camera sul decreto Lavoro: 344 sì, 188 no, ma la partita non è chiusa; nel secondo tempo si giocherà in Senato, proprio lì, con ben altra atmosfera, nonostante Alfano rassicuri sulla tenuta dell’esecutivo. I centristi ritengono che il provvedimento è troppo squilibrato a sinistra e chiedono di portarlo alla versione originaria.
3. Politica/Giustizia. Berlusconi firma i 12 documenti con le regole fissate dal Tribunale di sorveglianza per l’affidamento ai servizi sociali. Il leader di Forza Italia comincia a scontare da oggi la condanna per Frode fiscale nel processo Mediaset. Fino agli inizi di marzo del 2015 dovrà risiedere ad Arcore, potrà spostarsi a Roma solo dal martedì al giovedì, dovrà dedicarsi agli anziani almeno quattro ore alla settimana presso l’istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone.
4. Politica/Cronaca interna. Renzi annuncia via Twitter che non giocherà la Partita del cuore, ma la rinuncia non ferma i colpi via Web al veleno con Grillo. Oggi il premier aveva risposto alle critiche sul decreto Irpef: “Qualche milionario dice ‘che ci fai con 80 euro?’. Provate a vivere voi con 800-1000 euro”. Chiaro riferimento proprio a Grillo, che aveva sollevato anche il caso del premier-calciatore; sferzante, comunque, la replica del leader dei 5 Stelle: “Il progetto di riforma del Senato è uguale a quello proposto dalla P2”.
5. Economia. Sta per arrivare alla firma di Napolitano il decreto Irpef, che può arrivare, quindi, già nelle prossime 24-48 ore in Gazzetta Ufficiale , sono i famosi 80 euro in busta paga e saranno dati a partire da maggio per chi guadagna dagli 8 mila ai 24 mila euro annui. Ma l’Italia è ancora maglia nera in Europa per il debito, che nel 2013 ha toccato quota 132,6%; peggio solo la Grecia, ma solo in termini percentuali, mentre il nostro deficit è al 3%, come da regola.
6. Cronaca interna. Venti persone indagate dalla Procura di Torino nell’inchiesta sulla Fondazione Stamina, c’è anche Davide Vannoni, inventore del discusso metodo di cura con le cellule staminali. Tra i reati ipotizzati associazione a delinquere aggravata, finalizzata alla truffa; “sono sereno, affronteremo il processo”, dice Vannoni. Per il ministro della Salute Lorenzin “l’importante è che si faccia chiarezza”.
7. Politica estera. Dopo sette anni di guerra fredda e non solo, storico accordo tra Al Fatah e Hamas, le fazioni principali dell’universo palestinese; le due anime della lotta a Israele hanno siglato la riconciliazione per formare un governo di unità nazionale entro cinque settimane. Il prossimo esecutivo sarà presentato il primo giugno e ci saranno elezioni su base nazionale sei mesi dopo. Dura la reazione di Israele: “Vogliono distruggere lo Stato ebraico”. Convocato per domani dal premier Netanyahu il gabinetto di sicurezza.

SKY TG24 Sky Italia
Non disponibili