I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . L'apertura dedicata alle critiche di Matteo Renzi in occasione della direzione del Pd, il caso armi chimiche siriane al porto di Gioia Tauro e l'omaggio a La grande bellezza di Sorrentino, inserito nella cinquina per gli Oscar. Sono queste le tre notizie presenti nei titoli di tutti i telegiornali delle 20 di giovedì 16 gennaio. Solo sul Tg1 , invece, si trova ancora spazio per il gossip e per la vita di coppia del presidente francese François Hollande, mentre il Tg5 è l'unico a dare voce nei titoli alle proteste di Federconsumatori sulla scadenza per versare mini Imu e Tares. Il Tg La7 è l'unico, invece, a dedicare un titoloalla vittoria plebiscitaria dei sì per l’approvazione della nuova Costituzione in Egitto. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni del 16 gennaio 2013

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Renzi: “Mesi di fallimenti, riforme urgenti o saremo spazzati via. Su Berlusconi polemiche surreali”. Minoranza Pd: “Non resusciti il Cavaliere”.
2. Politica interna. Letta a Renzi: “Sì a nuove misure del governo, ma in nove mesi nessun fallimento”. Legge elettorale: “Fiducioso nell’azione coraggiosa del Pd”.
3. Politica interna. Caso De Girolamo, “fiducia nella magistratura”, dice il ministro. “Domani alla Camera chiarirò tutto. Sono vittima di un linciaggio mediatico”.
4. Politica interna. Spese pazze nelle Regioni, chiesto il processo per il governatore piemontese Cota: “Sono limpido”. In Sicilia emolumenti economici per i capigruppo.
5. Cronaca interna. Le armi chimiche di Assad passeranno nel porto di Gioia Tauro: “operazione in totale sicurezza per il governo”, i sindaci calabresi protestano.
6. Cronaca estera. Hollande non va a trovare Valérie in ospedale, le manda fiori e cioccolato. La Francia si chiede: “Chi accompagnerà il presidente negli Stati Uniti?”.
7. Cinema. La grande bellezza di Paolo Sorrentino, con Toni Servillo, entra nella cinquina delle nomination per l’Oscar e corre per la prestigiosa statuetta. Al Tg1 la gioia del regista e la commozione dell’attrice Sabrina Ferilli.

TG5Mediaset
1. Politica interna. Renzi alla direzione del Pd: “Negli ultimi mesi sulle riforme solo fallimenti, ora i risultati o saremo spazzati via. Surreale la polemica sull’incontro con Berlusconi”. La replica di Letta: “Dissento sul giudizio dei primi nove mesi”.
2. Politica interna. ”Sono serena”, così la De Girolamo, che domani riferirà in Parlamento sulle intercettazioni che la coinvolgono. Dopo la registrazione diffusa dal Tg5 in cui l’ex direttore dell’Asl di Benevento rivela al ministro “ti vogliono inguaiare”, stasera lo stralcio di un’altra conversazione.
3. Cronaca interna. Bufera per la concessione del transito delle armi chimiche, smantellate in Siria, a Gioia Tauro. Il sindaco minaccia: “Chiudo il porto”. No del ministro Lupi: “Operazioni nella massima sicurezza”.
4. Giustizia. Brega Massone, condannato per la ‘clinica degli orrori’, liberato per il ricalcolo della pena; giorni fa la notizia della scomparsa della richiesta di arresto del ‘re delle discariche’ e oggi il no al differimento della pena per un detenuto in gravi condizioni.
5. Cronaca interna. Emergenza farmaci: a Roma, ma non solo a rischio antitumorali e altri salvavita. Sarebbe colpa di un mercato parallelo, che esporta le medicine in altri Paesi più redditizi; Lorenzin: “Necessario vigilare”.
6. Cronaca interna/Economia. File interminabili e tanta confusione a poco più di una settimana dalla scadenza per versare mini Imu e Tares. Federconsumatori chiede una proroga, ma il governo è irremovibile.
7. Cinema. La grande bellezza , coprodotto da Mediaset e Medusa, tra i 5 candidati all’Oscar come miglior film straniero. Pier Silvio Berlusconi: “E’ un segnale di fiducia per il Paese e un orgoglio per la capacità di noi italiani”.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. Renzi da quando è segretario, per la prima volta alla direzione, bacchetta il governo: “In dieci mesi si è fatto poco, o facciamo le riforme o saremo spazzati via”. Letta dissente: “Sto lavorando a un nuovo inizio, abbiamo operato in uno dei tempi più complessi e travagliati della nostra storia recente”.
2. Politica interna. Il leader del Pd preme l’acceleratore sulla legge elettorale che, dice, “bisogna fare con il più ampio consenso delle forze politiche” e quindi soprattutto con Forza Italia. Ancora polemiche sulla necessità dell’incontro con Berlusconi, che dovrebbe essere sabato - e ovviamente ci sono tutte le novità del caso.
3. Politica interna. E Grillo attacca dal blog: “Berlusconi e Renzi sembrano padre e figlio e scoppiano dalla voglia di elezioni. Diamogliele - scrive il leader 5 Stelle, che aggiunge - La Corte costituzionale ha confezionato una legge proporzionale che può essere già applicata con decorrenza immediata. Alle elezioni, dunque, subito e con questa legge”.
4. Politica interna. Domani il caso De Girolamo approda in Parlamento. La ministra risponde alla Camera a due interpellanze e alla vigilia dice “sono serena, ho fiducia nei giudici”. Intorno a lei si sgretola, però, la solidarietà: Scelta Civica ne chiede le dimissioni e nel Pd cresce la tentazione di appoggiare la mozione di sfiducia presentata dai 5 Stelle. Clamorosa iniziativa della Lega contro l’abolizione del reato di clandestinità: io parlamentari del Carroccio occupano gli uffici della presidenza del Senato e ottengono il rinvio del decreto.
5. Cronaca interna. Parte delle armi chimiche di Assad transitano dal porto di Gioia Tauro, la conferma è stata data oggi dai ministri Bonino e Lupi: 60 container trasbordati da due navi, arrivate dalla Siria, alla nave americana Cape Ray. “Tutto nella massima sicurezza”, assicurano i nostri ministri, “senza che i container tocchino terra”; ma la cittadina calabra insorge: “Lo impediremo”. “Se accade qualcosa, vi vengono a prendere a casa con il forcone”, dice il sindaco.
6. Cronaca estera. In Egitto vittoria plebiscitaria dei sì, oltre il 90%, per l’approvazione della nuova Costituzione; così, tre anni dopo l’inizio della rivoluzione di Piazza Tahir, il Paese torna al punto di partenza, ovvero al potere in mano ai militari. Il nome forte è quello del generale Al Sisi, messi praticamente al bando i partiti politici di ispirazione religiosa.
7. Cinema. Dopo la vittoria ai Golden Globes, per La grande bellezza di Sorrentino arriva la nomination agli Oscar: il film è in corsa come miglior opera straniera nella notte del 2-3 marzo. L’ultimo successo italiano è quello del ‘99 con La vita è bella di Benigni, l’ultima nomination del 2006 con La bestia nel cuore , di Cristina Comencini.

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica interna. “Renzi: “... mesi ci giochiamo tutto. Nove mesi di fallimenti”. E’ scontro con Letta sul governo.
2. Politica interna. Berlusconi aspetta una mossa dal leader del Partito democratico, Grillo ribadisce: “Elezioni subito”. La Lega anti-clandestini occupa il Senato.
3. Politica interna. La lunga vigilia di De Girolamo: “sono serena”, dice il ministro che domani riferirà alla Camera sul caso Benevento.
4. Politica interna. Spese pazze in Piemonte, il governatore Cota rischia il processo. In Sicilia i deputati regionali si alzano lo stipendio.
5. Cronaca interna. Il porto delle polemiche, a Gioia Tauro passeranno le armi chimiche siriane. Lupi rassicura, ma la Calabria protesta.
6. Cronaca interna. Genitori contro, è indagato per sottrazione di minore il papà fuggito con il figlio contesto e rientrato oggi a Parma.
7. Cinema. Sognando l’Oscar, La grande bellezza entra nella cinquina che il 2 marzo si giocherà la statuetta. La gioia di Sorrentino.
8. Televisione. Alle 21 su SkyUno nuovo appuntamento con MasterChef , doppia sfida con la Mistery Box e la gara in esterna.