I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . L’omicidio del 19enne Joele Leotta in Inghilterra (leggi titoli in basso ) trova spazio nei titoli di tutti i telegiornali delle 20 di mercoledì 23 ottobre; la priorità dei telegiornali, però, vanno in altre direzioni. Tg1 e Tg5 dedicano, infatti, il primo titolo della serata al monito di Giorgio Napolitano alla politica, mentre Tg La7 e Sky Tg24 danno più importanza a un nuovo rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi; argomento trascurato dal telegiornale Mediaset che, invece, sceglie come secondo titolo della serata una notizia annunciata già dal Tg1 la sera precedente.
Tra le altre notizie di mercoledì sera: se l’omicidio di Joele Leotta viene annunciata da tutti i Tg nei titoli, ciò non avviene per la morte del politico torinese Alberto Musì, in coma da oltre un anno in seguito a un agguato sotto casa. Da segnalare, inoltre, la scarsa attenzione per l’economia: il monito di Mario Draghi sugli stress test viene inserito solo nei titoli del Tg La7 . In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

La società vista dai telegiornali di un anno fa - Le edizioni del 23 ottobre 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Napolitano: “Riforme, no a discussioni a vuoto. Calunnie destabilizzando le istituzioni. Letta: “La manovra segna un cambio di direzione”.
2. Giustizia. Compravendita di senatori: Berlusconi rinviato a giudizio; processo a Napoli da febbraio. Pagò 3 milioni per comprare un senatore.
3. Politica interna. Pdl all’attacco: “Ennesimo episodio di giustizia a orologeria. Completato l’accerchiamento contro Berlusconi”.
4. Cronaca estera. Italiano picchiato a morte: era nel Kent per lavorare e imparare l’inglese. Quattro lituani indagati, mistero sul movente.
5. Cronaca interna. Morto Alberto Musì, il politico torinese in coma dal marzo del 2012 dopo un agguato. Da rifare il processo all’uomo accusato di avergli sparato.
6. Giustizia. Sophia Loren e il fisco: dopo 40 anni la Cassazione dà ragione all’attrice. Per evasione fiscale era finita ingiustamente in carcere.
7. Musica. Renzo Arbore presenta il suo nuovo album My american way, una raccolta di classici brani italiani tradotti in inglese. “Tutte canzoni che mi hanno fatto battere il cuore”, ha detto lo showman.

TG5 Mediaset
1. Politica interna. Napolitano sferza i partiti sulla mancata riforma elettorale: “Inammissibile naufragio delle Camere. Strumentalizzato il mio messaggio sulle carceri. Calunnie e faziosità colpiscono governo e istituzioni”.
2. Cronaca interna. Tutti e nove i capigruppo del Consiglio regionale dell’Emilia Romagna accusati di peculato: avrebbero speso per uso personale i fondi pubblici.
3. Cronaca estera. Joele Leotta, un ragazzo di 19 anni che lavorava come cameriere, ucciso selvaggiamente nel Kent, in Inghilterra; indagati quattro Lituani. Un movente razziale, una rapina o uno scambio di persone?
4. Cronaca interna. Dopo quattro mesi di coma, muore Alberto Musì, il consigliere dell’Udc vittima di un agguato. La notizia durante l’udienza al processo contro Francesco Furchì, che è accusato dell’aggressione.
5. Politica estera. Datagate, spiati anche gli italiani? Letta vede Kerry: verificare se ci siano state violazioni. Alfano: “Fare chiarezza senza guardare in faccia a nessuno”. Forse controllata anche la Merkel.
6. Cronaca interna. Milioni di danni in Liguria per frane e allagamenti; in arrivo nuove piogge su Nord e Toscana. Parte la campagna per la vaccinazione anti-influenzale.

TG LA7 Cairo Communication
1. Giustizia. Nuovo processo per Silvio Berlusconi: il giudice per le indagini preliminari di Napoli lo ha rinviato a giudizio insieme con Valter Lavitola per la presunta compravendita di senatori; l’accusa è corruzione. L’ex premier avrebbe pagato 3 milioni di euro a De Gregorio per passare al centrodestra e far cadere Prodi; De Gregorio ha già patteggiato 20 mesi di carcere.
2. Politica interna. La nuova tegola giudiziaria sul Cavaliere ricompatta il Pdl, che sulla decadenza critica il presidente del Senato Pietro Grasso per la sua preferenza sul voto palese in Aula. “E’ uomo di parte”, dice Brunetta ma sulle riforme costituzionali nuova spaccatura tra falchi e colombe: il disegno di legge passa solo per quattro voti; “qualcuno ha tentato di far cadere il governo”, accusa Formigoni. Incontri stasera tra Berlusconi e Alfano.
3. Politica interna. Fibrillazioni anche nel Pd che non trova una linea comune tra voto palese e segreto proprio sulla decadenza di Berlusconi; il motivo di discussione è anche la forzatura sull’elezione della Bindi a presidente dell’antimafia. “Bisogna ricucire con il Pdl”, dice il capogruppo alla Camera Speranza. A Firenze Renzi, in corsa per la segreteria, incontra Letta e la tregua fra i due sembra reggere. Incontro anche con Napolitano.
4. Finanza. Stretta di Draghi e della Banca centrale europea sui criteri di solidità delle banche dell’Unione: “Bocceremo chi non passerà gli stress test”, dice il numero uno della Bce. L’esame riguarda 130 istituti di credito, tra cui 15 italiani. Dopo le parole di Draghi le Borse virano in rosso; Milano è la peggiore, con banche in forte perdita. Continua a crescere il debito pubblico italiano che nel rapporto con il Pil raggiunge il 133,3%; peggio di noi solo la Grecia.
5. Politica estera. Il Datagate minaccia ora le relazioni tra gli Stati; l’intelligence statunitense avrebbe intercettato le utenze in 25 Paesi, tra questi, oltre all’Italia, anche la Germania. Secondo quanto ha rilevato in serata il portavoce del governo tedesco, anche il cellulare della Merkel sarebbe stato monitorato ma la Casa Bianca ha smentito, pochi istanti fa, la veridicità di questa accusa.
6. Cronaca estera. Si chiamava Joele Leotta, 19enne della provincia di Lecco: è stato ucciso a Maidstone, nel Kent. Era andato in Inghilterra per imparare l’inglese e si pagava gli studi lavorando in un pub da una settimana. Un gruppo di coetanei lo ha massacrato di botte, Joele è morto per i colpi inferti da quattro lituani che sono stati arrestati insieme ad altre sei persone.
7. Giustizia. Il fisco italiano chiude un contenzioso durato più di 40 anni: quello con l’attrice di Sophia Loren, la Cassazione le ha riconosciuto il diritto alla riduzione delle tasse dovute. Dopo il gestaccio di Maradona è ancora polemica sulla Rai per i supercompensi; il direttore generale Gubitosi attacca: “Abbiamo perso Crozza per interferenze della politica”. Risponde Brunetta: “Il suo è un comportamento da censurare”.

SKY TG24 Sky Italia
1. Giustizia. Berlusconi a giudizio per corruzione per la compravendita di senatori. Il processo il 22 febbraio a Napoli.
2. Politica interna. Richiamo di Napolitano: “Le calunnie destabilizzano il governo”. E Letta torna a difendere la legge di stabilità.
3. Politica estera. Datagate, la Germania accusa: “Intercettata Merkel” e chiede chiarimenti agli Stati Uniti. Ma Obama nega.
4. Politica estera. Il Parlamento europeo boccia la Bossi-Fini: va rivista. Niente sanzioni a chi presta soccorso ai barconi.
5. Cronaca estera. Giovane italiano pestato a morte in Inghilterra: quattro lituani accusati di omicidio. Escluso il movente razziale.
6. Cronaca interna. Gli scontri durante i cortei di Roma, rilasciati sei ragazzi sottoposti a fermo: i giudici non trovano nessun riscontro.
7. Cronaca interna. Allerta meteo della Protezione civile per le regioni del Centro-Nord: previste forti piogge, grandinate e raffiche di vento.
8. Sport. Champions League, la Juventus riparte dal Bernabeu: i bianconeri contro il Real Madrid per dimenticare Firenze.