I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Grande attesa per il pronunciamento della Cassazione sul processo Mediaset, chiamata a decidere sulla sentenza di secondo grado nei confronti di Silvio Berlusconi, condannato a quattro anni per frode fiscale e cinque di interdizione dai pubblici uffici. Tg5 , Sky Tg24 e Tg La7 dedicano almeno un titolo in apertura all’udienza; il Tg1 , invece, che dà comunque spazio all’argomento, dedica più attenzione per i funerali di Pozzuoli per le vittime dell’incidente del 28 luglio (altro argomento presente nei titoli di tutti i telegiornali).
Martedì 30 luglio il Tg1 va controcorrente rispetto agli altri telegiornali delle 20 anche per la scelta di non dare troppo spazio alle dichiarazioni di Sergio Marchionne nei confronti dell’Italia (vedi titoli in basso), presenti invece in copertina di Tg La7 , Sky Tg24 e accennati sul Tg5 . Martedì è anche la giornata dell’annuncio ufficiale del passaggio dei periodici a fumetti Disney, tra cui Topolino , alla Panini e della condanna di Bradley Manning, la talpa di Wikileaks: due argomenti trattati solo dai titoli di Tg1 e Sky Tg24. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

La società vista dai telegiornali dello scorso anno - Le edizioni del 30 luglio 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Cronaca interna. In migliaia i funerali delle vittime del bus, il vescovo: “Non lasciare sole le famiglie”. A Pozzuoli anche Letta: “Più sicurezza sulle strade”.
2. Cronaca interna. Inchiesta sul disastro, l’autista provò a evitare la strage. Sotto esame le barriere di sicurezza in autostrada, riserbo sui nomi degli indagati.
3. Giustizia. Processo Mediaset, per l’accusa Berlusconi ideatore della frode fiscale; la difesa: “Nessuna responsabilità”. Sentenza giovedì.
4. Politica interna. Berlusconi a Roma attende la sentenza, Pdl in trincea col fiato sospeso. Il Pd: “Vicende giudiziarie separate da questione governo.
5. Politica interna. Dopo gli ultimi attacchi della Lega, il ministro Kyenge a Maroni: “Episodi intollerabili, fermi i suoi”. Il segretario del Carroccio: “La chiamerò”.
6. Giustizia. Condannato Manning, la talpa di Wikileaks, la più grande fuga di documenti riservati avvenuta negli Stati Uniti; ma evita l’ergastolo.
7. Finanza. Topolino entra nella più grande famiglia Panini: sarà la storica casa editrice delle figurine famose in Italia a pubblicare nel nostro Paese i periodici a fumetti della Disney; da Topolino a Bamby a Winnie the Pooh.

TG5 Mediaset
1. Giustizia. Domani o giovedì il pronunciamento della Cassazione sul processo Mediaset. Il procuratore nella requisitoria: “Nei processi seguite le regole”. La difesa di Berlusconi: “Puntiamo a un annullamento radicale dell’appello”.
2. Cronaca interna. Migliaia di persone a Pozzuoli ai funerali delle 38 vittime della strage del pullman; la commozione di parenti e amici. Il vescovo: “Questo tempo di sofferenze sia tempo di condivisione”.
3. Economia. L’economia italiana sembra sulla strada della ripresa, crescono produzione industriale e ordinativi; e la fiducia cresce ai tassi più alti dell’Eurozona. In controtendenza Marchionne.
4. Cronaca interna. Nel milanese un 13enne chiama i Carabinieri e fa arrestare il padre che stava picchiando la moglie. Pdl e Pd chiedono la modifica del decreto “svuota carceri” che nega la detenzione preventiva per gli stalker.
5. Cronaca interna. Doveva essere il terzo polo per i malati oncologici di Palermo, ma l’ospedale Cervello c’è solo il primario: il blocco delle assunzioni ha impedito l’arrivo degli altri medici.
6. Economia. Nubifragi, grandinate e trombe d’aria flagellano il Nord Italia, agricoltura in ginocchio. Per la Coldiretti questa pazza estate ha provocato danni per un miliardo.
7. Cronaca estera. Posizione straordinaria, pesce freschissimo, qualità da Stella Michelin: lo scrive TripAdvisor di un ristorante inglese che non esiste; messo online per una beffa. Ma chi controlla?

TG LA7 Cairo Communication
1. Giustizia. Da stamattina l’udienza in Cassazione del processo sui diritti Mediaset; i legali di Berlusconi, condannato in secondo grado a quattro anni per frode fiscale e cinque di interdizione dai pubblici uffici, non hanno presentato alcuna richiesta di rinvio. Si va quindi dritti, ma ci saranno tempi lunghi sulla sentenza che potrebbe chiudere l’esperienza politica del Cavaliere. Il verdetto è previsto tra domani pomeriggio e venerdì.
2. Giustizia. La requisitoria si sta concludento: “Va confermata la condanna a Berlusconi, è lui l’ideatore del meccanismo delle frodi fiscali”, così il procuratore generale Mura, che nel corso della requisitoria ha ribadito la regolarità dei processi di primo e secondo grado ma ha chiesto anche una riduzione dell’interdizione dai pubblici uffici per Berlusconi a tre anni. Coppi, legale del Cavaliere, chiede l’annullamento della condanna. Domani la sua arringa.
3. Politica interna. “Basta offese e insulti contro di me o sarò costretta a declinare l’invito a partecipare alla loro festa”, questo l’aut aut del ministro dell’Integrazione, Cécile Kyenge, a Roberto Maroni dopo i nuovi attacchi, ieri a Cantù l’ultimo. Il segretario del Carroccio replica: “Chiamerò il ministro, le chiarirò le posizioni della Lega”.
4. Economia. Durissima presa di posizione di Sergio Marchionne: “Le condizioni industriali in Italia sono impossibili”, ha detto l’amministratore delegato della Fiat in una conference call. Marchionne ha anche anticipato che i nuovi modelli Alfa Romeo potrebbero essere realizzati e prodotti all’estero e non in Italia. “Abbiamo le alternative necessarie per fare le Alfa ovunque nel mondo”, ha precisato. Venerdì l’incontro con i sindacati.
5. Cronaca interna. Giornata di lutto nazionale per le 38 vittime della tragedia del pullman in Irpinia. Questa mattina si sono svolti a Pozzuoli i funerali, almeno 5 mila le persone presenti, tra queste anche il presidente del Consiglio. Sul fronte dell’inchiesta diventa sempre più concreta l’ipotesi di un guasto meccanico; l’autista avrebbe tentato di tutto per evitare lo schianto.
6. Cronaca/Politica estera. In Egitto diplomazia internazionale al lavoro per evitare la guerra civile dopo il golpe militare che ha deposto il presidente Morsi lo scorso 3 luglio. La vice presidente della Commissione europea, Catherine Ashton, ha incontrato Morsi in un luogo segreto, dove si trova agli arresti domiciliari. “Sta bene”, ha datto la Ashton che non ha voluto precisare i contenuti del colloquio.

SKY TG24 Sky Italia
1. Giustizia. Mediaset, domani o giovedì la sentenza della Cassazione; i legali di Berlusconi non vogliono rinvii, l’accusa chiede uno sconto per interdizione.
2. Cronaca interna. La tragedia in Irpinia, migliaia di persone a Pozzuoli ai funerali delle vittime alla presenza di Letta. Primi avvisi di garanzia.
3. Politica interna. Insulti dalla Lega, il ministro Kyenge si sfoga: “Basta con gli attacchi”. Maroni le tende la mano, ma avverte: “No allo ius soli”.
4. Economia. Nuovo affondo di Marchionne: “E’ impossibile fare industria in Italia”. Venerdì il numero uno della Fiat vedrà il segretario della Fiom, Landini.
5. Giustizia. Niente ergastolo per la talpa di Wikileaks: Bradley Manning colpevole di vari capi di accusa, ma scagionato da quello di connivenza con il nemico.
6. Cronaca estera. Nuovi particolari sul treno deragliato in Spagna: al momento dell’incidente il macchinista al telefono mentre andava a 200 km/h.
7. Sport. Sorpresa Pellegrini, ai Mondiali di nuoto l’azzurra torna ai 200 stile libero, conquista la finale con il miglior tempo, poi gareggerà nel dorso.
8. Finanza. Topolino passa alla Panini, l’azienda famosa per le figurine dei calciatori rileva la divisione periodici della Disney.