I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Quattro differenti aperture per i telegiornali delle 20 di martedì 4 giugno; una serata in cui nelle scalette di Tg1 , Tg5 , Tg La7 e Sky Tg24 vengono inserite praticamente le stesse notizie (con qualche eccezione) ma trattate con priorità diverse.
Tra i casi più evidenti la scelta del Tg La7 di aprire il telegiornale con il processo Unipol-Bnl, le motivazioni della condanna a un anno per Silvio Berlusconi (al quale viene legata l’attesa per il processo Mediaset), un titolo che, invece, non trova spazio nella scaletta d’apertura del Tg5 (presente, invece, su Tg1 e Sky Tg24 ). Un'altra differenza evidente è l’attenzione dedicata dai telegiornali di Raiuno, Canale 5 e Sky nei confronti del bambino di due anni, morto per il caldo in un auto a Piacenza; notizia tralasciata dal telegiornale di La7. Il Tg5 , inoltre, è l’unico dei quattro notiziari delle 20 a parlare di Imu e del crollo del mercato immobiliare.
Da tutti i telegiornali, invece, il commissariamento dell’Ilva di Taranto (apertura del Tg1 ) e la stretta sulle sigarette elettroniche da parte del Consiglio superiore della Sanità. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

La società vista dai telegiornali dello scorso anno -Le edizioni del 4 giugno 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Via libera del governo al decreto per l’Ilva di Taranto: Enrico Bondi sarà commissario straordinario. Zanonato: “Produzione e risanamento”.
2. Politica interna. Epifani alla direzione del Pd: “Leali al governo ma abbiamo le nostre priorità. Sulla legge elettorale consulteremo gli iscritti”.
3. Giustizia/Politica interna. Rese note le motivazioni della condanna di Berlusconi al processo Unipol; il Pdl: “Reagiremo con forza alla persecuzione giudiziaria”.
4. Cronaca estera. Turchia, in fiamme le piazze di tutto il Paese; da Istanbul, Ankara e Smirne non arretra la protesta contro il governo Erdogan.
5. Cronaca interna. A Piacenza bimbo di due anni muore di caldo, dimenticato per otto ore in auto dal padre. Doveva portarlo all’asilo prima di andare al lavoro.
6. Cronaca interna. Sigarette elettroniche, divieto nelle scuole per tutelare i più giovani anche dal fumo passivo: lo chiede il Consiglio superiore della Sanità.
7. Cinema. Che strano chiamarsi Federico è il film che il regista ha dedicato alla figura di Fellini, scomparso venti anni da. Dice Scola: “Federico è rimasto sempre un Pinocchio, non è mai diventato un bambino”.

TG5 Mediaset
1. Politica interna/Economia. Per cancellare l’Imu il governo punta alla riforma totale della tassazione sulla casa. Crolla il mercato immobiliare: compravendite -13% rispetto al 2012. Equitalia esattore dei Comuni fino al 2014.
2. Politica interna/Economia. Enrico Bondi commissario per tre anni dell’Ilva di Taranto; la decisione per evitare la chiusura degli impianti, con conseguente collasso della siderurgia italiana.
3. Cronaca interna/Economia. Sigarette elettroniche da vietare nei locali pubblici: è il parere espresso dal Consiglio superiore di Sanità, ma comporterebbe un nuovo duro colpo all’occupazione.
4. Politica interna. Bossi contro Maroni: ecco come reagisce la gente di Pontida. Scontro a distanza Marino-Alemanno alla vigilia del ballottaggio per Roma. Grillo lancia il test contro i media Tv.
5. Cronaca interna. A Piacenza un bimbo di due anni muore nell’auto del padre, asfissiato per il grande caldo. L’uomo doveva portarlo a scuola, invece si è diretto a lavoro dimenticandolo legato al seggiolino. Non è la prima volta che capita una simile tragedia. Se ne parlerà anche stasera a Tg5 Punto Notte .
6. Cronaca estera. Ancora proteste e scontri in Turchia: i manifestanti cantano Bella ciao in italiano. L’ultima vittima un giovane di 22 anni; l’Onu accusa: “Uso sproporzionato della forza”.
7. Cronaca estera. Sessant’anni di regno per Elisabetta II. Presto la successione: sarà Carlo o William. Ma sono molte le casate europee pronte a rinnovarsi, anche se finora solo Beatrice d’Olanda ha abdicato in favore del figlio.

TG LA7 Cairo Communication
1. Giustizia/Politica interna. “Il ruolo di Berlusconi nella vicenda dell’intercettazione Fassino-Consorte fu decisivo; il Cavaliere decise la pubblicazione per interessi elettorali”, così le motivazioni della condanna a un anno per il Cavaliere nel processo Unipol-Bnl. “Spiegazione grottesca”, insorge il Pdl; il centrodestra attende ora il 19 giugno, il giorno del giudizio: la decisione della Consulta sul legittimo impedimento nel processo Mediaset, che potrebbe far tornare quella vicenda al primo grado di giudizio.
2. Politica interna. Direzione stavolta a porte chiuse, archiviato lo streaming per il Partito democratico È la prima con Epifani segretario, che annuncia che il congresso slitterà di qualche mese ma si farà comunque entro l’anno. Dopo il buon risultato delle Amministrative, si discute di assetti interni e di riforme istituzionali, tema che vede nel partito posizioni molto diversificate.
3. Politica interna. Grillo sull’informazione lancia via Web una consultazione per assegnare il “microfono di legno” al conduttore, al Tg, al programma più fazioso. Ma intanto è proprio un esponente del Movimento 5 Stelle, Roberto Fico, che è il candidato più accreditato per la guida della Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai.
4. Politica interna. Guerra aperta all’interno della Lega. In un’intervista Bossi definisce Maroni un “traditore che ha distrutto il movimento. E’ l’ora di fare i conti – aggiunge - il capo del Carroccio resto ancora io”. A stretto giro la replica del segretario: “Non sono per niente preoccupato. Quel che dice Bossi danneggia solo il nostro movimento in questi giorni delicati dei ballottaggi”.
5. Politica interna. Il governo ha deciso: sarà Enrico Bondi il commissario straordinario che dovrà risanare l’Ilva, realizzando anche le bonifiche previste dall’Autorizzazione di impatto ambientale. Il mandato di 12 mesi è rinnovabile fino a tre anni; il decreto di Palazzo Chigi lascia la famiglia Riva azionista di riferimento delle acciaierie.
6. Cronaca interna/Economia. Il Consiglio superiore della Sanità suggerisce – ma in realtà sarà un suggerimento da accogliere senza possibilità di dubbio – di vietare le sigarette elettroniche in tutti i luoghi pubblici. Una misura – si spiega – soprattutto per difendere la salute dei giovani. Le sigarette elettroniche sono un fenomeno di costume che muove grandi interessi economici e peraltro danneggia anche le casse dello Stato con il calo della vendita dei tabacchi. Ma non tutto il male in questo caso viene per nuocere (…).

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica interna. Epifani fa il duro: “Pronti a tutto, se Berlusconi fa saltare il tavolo”. E sull’Iva aggiunge: “Perché toglierla a chi può pagarla?”.
2. Politica interna. Polveriera Lega, Maroni risponde a Bossi: “Sbaglia, così ci danneggia”. E sul blog di Grillo impazza il sondaggio sulla Tv più faziosa.
3. Cronaca interna. Un bimbo di due anni ucciso dal caldo, in un auto, a Piacenza; sarebbe stato dimenticato dal padre che doveva portarlo all’asilo.
4. Politica interna/Economia. Il governo commissaria l’Iva per 36 mesi; Enrico Bondi sovrintenderà al rispetto delle norme ambientali nell’acciaieria di Taranto.
5. Giustizia. Unipol, depositate le motivazioni per la condanna a un anno di Berlusconi: “Autorizzò lo scoop su Fassino e Consorte.
6. Cronaca estera. Alta tensione ancora in Turchia: ad Ankara gli agenti anti sommossa chiudono l’accesso alla zona in cui si trovano gli uffici di Erdogan.
7. Cronaca interna. La stretta del Consiglio superiore della Sanità sulle sigarette elettroniche; anche in Francia saranno bandite nei locali pubblici.
8. Sport. Impresa di Sara Errani: a Parigi la romagnola batte la polacca Radwanska e approda alla semifinale del Roland Garros.