I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . In una serata in cui domina ancora l’argomento politico – aperture di Tg1 , Tg La7 e Sky Tg24 dedicate al post elezioni amministrative e alle dichiarazioni di Beppe Grillo – si segnala la scelta editoriale del Tg5 , che prova a dare la priorità a un argomento di maggior interesse per gli italiani: la cronaca nera. Martedì 28 maggio 2013, infatti, i primi due titoli del telegiornale Mediaset sono incentrati sui funerali di Fabiana Luzzi, giovane di Corigliano Calabro bruciata viva dal fidanzato (argomento presente, in secondo piano, anche negli altri Tg delle 20) e sulla storia di Carolina, suicida a 14 anni dopo essere stata umiliata sul Web.
Di fronte a questi due argomenti, passa in secondo piano l’economia, con il difficile caso Ilva (presente solo nei titoli di Sky Tg24 e Tg5 ) mentre il sì della Camera alla Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne e la violenza domestica non compare solo nei titoli del Tg5 .
Tra le altre notizie da segnalare l’omaggio di tre telegiornali su quattro al cantante Little Tony, morto nella serata di lunedì 27 maggio. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

La società vista dai telegiornali dello scorso anno -Le edizioni del 28 maggio 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica interna. Dopo il flop dei 5 Stelle, Grillo attacca gli elettori di Pd e Pdl: “Condannano l’Italia a una via senza ritorno”.
2. Politica interna. Renzi al Tg1 : “Bene il Pd, ma l’astensionismo va recuperato. Grillo ha perso, ma alcune sue proposte vanno realizzate”. Pdl: “Nessuna ripercussione su governo”.
3. Politica interna. Roma riparte dalla sfida Marino-Alemanno; per il ballottaggio caccia ai voti di Alfio Marchini e dei 5 Stelle.
4. Economia. Giampaolino: “Le politiche di rigore dei Paesi europei concausa della recessione. La fine della procedura sul deficit premia i sacrifici dell’Italia.
5. Cronaca/Politica interna. Colombe e palloncini a forma di cuore per l’addio di Fabiana, bruciata viva dal fidanzato. L’Italia ratifica il trattato contro il femminicidio.
6. Cronaca interna. La musica italiana piange Little Tony, il nostro Elvis; Cuore matto e Riderà tra i suoi successi. Giovedì i funerali a Roma.
7. Attualità. Una sfida per la ricerca: torna l’appuntamento di solidarietà con la Partita del cuore. In campo cantanti, vip e campioni dello sport. Diretta su Raiuno subito dopo il nostro Telegiornale.

TG5 Mediaset
1. Cronaca interna. In migliaia a Corigliano per l’ultimo saluto a Fabiana, barbaramente uccisa dal fidanzato. La disperata la difesa del padre del ragazzo.
2. Cronaca interna. La storia di Carolina, suicida a 14 anni dopo essere stata umiliata sul Web; non cessa il tam-tam su Facebook contro gli otto minorenni indagati per istigazione: se ne parlerà stasera a Punto Notte alle 23.30.
3. Economia/Politica interna. L’Ilva allo sbando: bloccati tutti i conti. Lettera shock dei dirigenti: “Così impianto si ferma”. Vertice governo-azienda a Palazzo Chigi, attesa carica di tensione tra i lavoratori.
4. Politica interna. Voto nel segno dell’astensionismo e del flop di 5 Stelle; Grillo: “L’Italia peggiore ha scelto lo status quo”. A Roma Marino davanti ad Alemanno; cinque capoluoghi hanno già un sindaco di centrosinistra.
5. Giustizia/Politica interna. Cinque referendum su giustizia e magistrati depositati in Cassazione dai radicali; tre mesi di tempo per raccogliere le firme, ma quali forze politiche li appoggeranno?
6. Giustizia. Trans, droga e ricatti: Piero Marrazzo in aula testimone nel processo ai quattro carabinieri accusati di estorsione. “La mia vita è distrutta”, dice l’ex governatore, “ma per colpa mia”.
7. Cronaca interna. Giocattoli, casalinghi, occhiali, elettronica: 15 milioni di prodotti cinesi sequestrati dalla Finanza in 100 capannoni nel milanese. Tutti articoli illegali e, potenzialmente, pericolosi.
8. Cronaca interna. Addio a Little Tony, una vita sulle orme di Elvis; portò in Italia il Rock and Roll americano. Nella storia alcune sue canzoni come Cuore Matto e Riderà .

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. Il voto amministrativo rilancia i democratici e probabilmente rafforza il governo Letta. I risultati contraddicono tutti i sondaggi della vigilia: cinque sindaci conquistati, il Pd è dovunque ai ballottaggi, Grillo ridimensionato e il Pdl in flessione. Cicchitto ammette: “Dobbiamo riflettere”. Ma Berlusconi minimizza e giura che il governo delle larghe intese è saldo. Nella sfida di Roma Alemanno perde e insegue Marino a 12 punti di distanza; “ma non è ancora finita”, dice.
2. Politica interna. I 5 Stelle sono fuori da quasi tutti i ballottaggi e non ripetono l’exploit delle politiche. Dal suo blog Beppe Grillo ammette: “Abbiamo commesso errori – ma ironizza e avverte – Bellissimo scegliere Pd e Pdl, è una via senza ritorno che condanna l’Italia. Ha vinto la cultura del ‘tengo famiglia’”. Poi fa capire che potrebbe cambiare strategia di comunicazione e andare in televisione.
3. Politica interna/Giustizia. E il Pdl riapre il fronte anti Procure: Nitto Palma, presidente della Commissione Giustizia del Senato, presenta un disegno di legge che prevede la sospensione di sei mesi per i magistrati sotto processo disciplinare per esternazioni imparziali e lo stop ai processi. Il Pd parla di un testo “salva Berlusconi”; voci critiche anche del Pdl; Bondi dice: “Così crea solo problemi al Cavaliere”. In serata Palma smentisce: “Il mio testo non prevede la sospensione dei processi in corso”.
4. Economia. Il presidente della Corte dei Conti, Giampaolino, lancia l’allarme: “Le politiche di rigore ci sono costate oltre 230 miliardi in cinque anni”. Poi l’alto magistrato contabile chiede a Bruxelles di imboccare la via di uscita dalla crisi: “Basta austerità, dall’Unione europea servono stimoli per crescere di più, non deroghe per spendere di più”.
5. Cronaca/Politica interna. Migliaia di persone commosse a Corigliano Calabro per i funerali di Fabiana Luzzi, la sedicenne accoltellata e bruciata viva dal fidanzato. Il ministro per le Pari opportunità, Josefa Idem, ha incontrato la famiglia della ragazza e, proprio nelle stesse ore a Roma, la Camera all’unanimità ratifica la Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne e la violenza domestica. Il testo passa ora all’esame del Senato. “E’ un segnale importante”, dice la presidente della Camera Boldrini.
6. Giustizia. “Io vittima di un complotto”, Piero Marrazzo depone per la prima volta nel processo ai quattro carabinieri corrotti che lo ricattarono dopo averlo seguito e filmato nella casa della trans Natalie in via Gradoli a Roma, una notte che ha cambiato la vita dell’ex governatore del Lazio. Ai giudici Marrazzo dice: “Quella vicenda ha colpito la mia dignità personale e professionale”.

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica interna. Amministrative, comincia la campagna per i ballottaggi. Dopo il crollo dei 5 Stelle, Grillo attacca: “Chi ha votato Pd e Pdl condanna il Paese”.
2. Politica interna. “No ai magistrati politicizzati”, è polemica sul testo di legge proposto Nitto Palma; e il Pdl mette i suoi paletti sulla riforma elettorale.
3. Politica interna. La Camera ratifica la Convenzione di Instanbul contro la violenza sulle donne. Siamo il quinto Stato a dire sì, per applicarla ne servono dieci.
4. Cronaca interna. In migliaia a Corigliano per i funerali di Fabiana, la 16enne bruciata viva dal fidanzato. Il ministro Idem chiede perdono alle vittime di chi abusa della parola amore.
5. Cronaca interna. Due omicidi a distanza di poche ore a Roma: all’alba un pensionato sessantenne freddato in strada, in serata un uomo freddato nella sua abitazione del litorale.
6. Cronaca interna. Arrestata a Barletta una maestra d’asilo, accusata di violenze su bambini di tre e quattro anni. A incastrarla le telecamere nascoste dai carabinieri.
7. Cronaca interna. Giovedì i funerali di Little Tony, morto ieri a 72 anni. A Sky il ricordo dell’amico Bobby Solo: “Erano un italiano vero innamorato dell’America”.
8. Sport. Totti: una tentazione, ma nessun rimpianto. Il capitano della Roma dice: “Ho offerte da grandi squadre straniere, ma sono contento delle mie scelte”.