I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. Aperture ‘piatte’ e dedicate tutte alla chiusura del G8 in Irlanda quelle dei telegiornali di martedì 18 giugno 2013, una serata caratterizzata anche dall’assenza del Tg1 , che va in onda alle 20.20 senza titoli per aver lasciato spazio alla finale dell’Europeo Under 21 tra Italia e Spagna (vinta dagli iberici per 4-2). Martedì sera nei titoli resta alta l’attenzione per la crisi del Movimento 5 Stelle, mentre le discussioni interne alla Lega Nord restano un argomento da primo piano solo per il Tg La7. Da sottolineare come il telegiornale diretto da Enrico Mentana – che trascura nei titoli l’argomento giudiziario (ergastolo a Giovanni Vantaggiato e omicidio di Meredith Kercher) – sia l’unico dei Tg delle 20 a dare spazio allo scandalo scatenato da Le Monde e che riguarda il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde, e l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy (vedi titoli in basso ). Il telegiornale di La7 è anche l’unico a dedicare un interessante titolo sulla suddivisione della ricchezza nel mondo.
Martedì 18 giugno viene ricordato dai telegiornali anche per la morte di Giuliano Delnevo, giovane italiano convertitosi all’Islam e morto combattendo per i ribelli in Siria; una notizia assente dai titoli del Tg5 . In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

La società vista dai telegiornali dello scorso anno -Le edizioni del 18 giugno 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
NIENTE TITOLI. L’edizione serale inizia alle 20.20 per fare spazio alla finale italia-spagna under 21

TG5 Mediaset
1. Politica estera. Crescita e occupazione le priorità del G8, che si chiude in Irlanda con l’impegno contro i paradisi fiscali. Soddisfatto Letta: “L’Italia non è sorvegliato speciale”.
2. Economia. Nuovo crollo del mercato dell’auto in tutta Europa: -5,9% rispetto a un anno fa; il dato peggiore dal ‘93. A pesare anche le forti tasse e l’assicurazione.
3. Attualità. Sì agli animali domestici e agli amministratori diplomati; in vigore da oggi la riforma del condominio: sanzioni a chi non rispetta il regolamento. Vita dura per i morosi.
4. Politica interna 5 Stelle tra esodo ed espulsioni: dopo la senatrice Gambaro a rischio anche la deputata Pinna. Grillo accusa il Pd Civati di fare scouting; il capogruppo al Senato Morra: “Avevamo messo in conto defezioni”.
5. Giustizia. Ergastolo a Vantaggiato per l’attentato alla scuola di Brindisi, che uccise la 16enne Melissa e ferì altre nove persone. I famigliari delle vittima: “È quello che si merita” .
6. Giustizia. “Sottovalutati gli indizi contro Amanda e Raffaele”, le motivazioni della Cassazione sul delitto di Meredith, uccisa forse per il rifiuto di partecipare a un gioco erotico.
7. Cronaca interna. Bocciato con 5 in condotta il 16enne entrato a scuola con un fucile da caccia; stessa sorte per tre coetanei di Ancora per una finta rapina in classe, postata poi su Facebook.
8. Cronaca interna. A Formia e Vibo Valentia i corpi di due bagnanti annegati restano sul bagnasciuga coperti da teli. A pochi metri giochi e tuffi di turisti come nulla fosse.

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica estera. Il G8 in Irlanda del Nord finisce senza decisioni concrete, ma con l’annuncio di grandi strategie comuni nella lotta alla disoccupazione giovanile e all’evasione fiscale. Letta incassa la fiducia di Obama e degli altri leader europei verso le politiche del suo governo; ma il vertice registra anche il flop di una strategia comune sulla crisi siriana: Stati Uniti e Russia restano distanti, non c’è intesa sulla conferenza di pace.
2. Politica interna. Ieri aveva attaccato le politiche europee sul rigore di bilancio, oggi dopo l’indifferenza dei leader dell’Unione e la presa di distanza di Letta, Berlusconi fa una parziale retromarcia: “Io nemico dell’euro e dell’Europa? Niente di più falso”. Giura fedeltà al governo, ma il Pdl insiste: “Stop all’aumento dell’Iva”.
3. Politica interna. Non c’è pace nel Movimento 5 Stelle, dopo le manifestazioni di dissenso e il voto di ieri, con la richiesta fatta alla Rete per decidere sull’espulsione della senatrice Gambaro. E’ aperta ora una procedura per andare al redde rationem anche con la deputata Paola Pinna, che ieri sera aveva attaccato gli ortodossi: “Noi vogliamo il confronto, loro la guerra. C’è un clima da psico-polizia”, aveva detto. I fedelissimi di Grillo manifestano davanti a Montecitorio, mentre sul blog il leader del Movimento 5 Stelle accusa Civati di essere incaricato di attrarre i parlamentari grillini nell’area del Partito democratico; e Civati sarà ospite del nostro Tg.
4. Politica interna. Ma anche nella Lega resta alta la tensione: sfida interna tra Bossi e Maroni. “L’espulsione non mi preoccupa”, dice il senatur davanti alle voci di un imminente processo interno; l’ex delfino e attuale segretario lo avverte: “C’è una linea politica, chi non è d’accordo si può accomodare fuori”. E Bossi replica: “A chi vuole espellermi risponderei con una pernacchia”.
5. Politica estera. Una lettera scritta all’allora presidente francese, Nicholas Sarkozy, mette nei guai una delle donne più potenti del mondo: Christine Lagarde, numero uno del Fondo monetario internazionale. Nella lettera, rivelata da Le Monde , Lagarde scriveva a ‘Sarko’: “Sono al tuo fianco, usami per il tempo che serve a te e per quello che vuoi”. Parole che ora mettono in imbarazzo tutto l’establishment francese.
6. Economia. C’è la crisi, ma non per tutti: la ricchezza di pochi aumenta, da una sponda all’altra dell’oceano secondo uno studio di Capgemini e Royal Bank of Canada. In un anno in Italia i paperoni sono aumentati del 5%; sono lo 0,2% della popolazione mondiale coloro che possiedono liquidi per almeno un milione di dollari. Nel nostro Paese si contano 176 mila eletti che detengono qualcosa come 336 miliardi di dollari.
7. Cronaca estera. In Siria c’è anche un italiano tra i ribelli morti nei combattimenti: era uno studente genovese di 20 anni, convertito con il nome di Ibrahim nel 2008 e arruolatosi nelle truppe anti-Assad. In Italia era già stato indagato insieme ad altri per il reato di arruolamento con finalità di terrorismo. E torna invece il silenzio sulla sorte di un altro italiano: l’inviato de La Stampa Domenico Quirico.

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica estera. Letta torna dal G8 con energia: “Manterremo gli impegni europei – garantisce il premier – Obama è un nostro alleato sul lavoro”.
2. Politica interna. 5 Stelle senza pace: i fedelissimi di Grillo in piazza, ma dopo la Gambaro rischia l’espulsione anche la Pinna.
3. Giustizia. Giovanni Vantaggiato condannato all’ergastolo per l’attentato alla scuola di Brindisi. La mamma di Melissa dice: “Un po’ di giustizia”.
4. Giustizia. Forse un gioco erotico finito male dietro la morte di Meredith, secondo la Cassazione Rudy Guede non agì da solo.
5. Cronaca estera. Stati Uniti e talebani tratteranno per la pacificazione dell’Afganistan: entro giovedì il primo incontro nel Qatar.
6. Cronaca estera. Non solo danni alla privacy, secondo Washington il controllo dei dati ha sventato 50 attacchi dopo l’11 settembre.
7. Cronaca. Da Genova in Siria per combattere al fianco dei ribelli anti Assad: la storia di Giuliano, ucciso oggi in un combattimento.
8. Sport. Confederations, domani gli Azzurri contro il Giappone. Spagna troppo forte, invece, gli Azzurrini perdono la finale degli Europei.
9. Televisione. X Factor a Milano, la carica dei mille. Secondo giorno di audizioni con il sogno: il talent show targato Sky.