I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Economia grande protagonista delle edizioni serali dei telegiornali di ieri, giovedì 13 giugno 2013. In primo pianole dichiarazioni del ministro Saccomanni sulla difficoltà di bloccare l'aumento dell'Iva (che dovrebbe scattare il primo luglio) e di cancellare l'Imu per la prima casa; spazio anche al monito che arriva all'Italia dalla Banca Centrale europea. Su tutti i tg il caso della consigliera leghista che da Facebook ha attaccato, in modo indegno, il ministro dell'integrazione Kyenge. Sia il Tg1 che il Tg5 si occupano degli studi sulle sigarette elettroniche.

Le edizioni precedenti

TG1 Rai

1. Economia. Saccomanni: "Bloccare l'aumento dell'Iva ed eliminare l'Imu costerebbe 8 miliardi". Domani a Roma vertice europeo sulla disoccupazione giovanile.

3. Politica. Napolitano: "I partiti non ricadano in meschini calcoli di convenienza. La stabilità di governo, la condizione per far ripartire il Paese".

4. Cronaca interna. Su Facebook una consigliera leghista insulta il ministro Kyenge. Condanna unanime della politica. Maroni: "Sarà espulsa".

5. Giustizia. Emergenza carceri, Cancellieri al Tg1 : "Sabato decreto d'urgenza. Fuori quasi 4mila detenuti prima del grande caldo. Entro un anno la riforma".

6. Scienza. La corte suprema Usa: "Il dna umano non si può brevettare". Via libera alla ricerca sui test genetici per la diagnosi precoce dei tumori.

7. Sanità. Sigarette elettroniche, nuove analisi rilevano la presenza di sostanze tossiche nei liquidi di alcuni campioni. Il dossier in procura a Torino.

8. Spettacoli. Il prossimo 17 giugno Raffaella Carrà festeggia 70 anni. Dal Tuca Tuca a Rumore , e poi tanti programmi per la Rai come Carramba , una signora della televisione amata dal pubblico di ogni età.

TG5 Mediaset

1. Economia. La Bce lancia l'allarme dell'Italia: "Siete nel club dei virtuosi, ma avanti col rigore". Saccomanni freddo su Imu e Iva: "Servono 8 miliardi, la copertura è difficle". Crollano vendite e mutui.

2. Economia. Il governo: "Un miliardo per il lavoro ai giovani". Squinzi: "Si cambi la Fornero". Gli italiani tornano a emigrare, nel 2012 in oltre 80mila hanno scelto Germania e Gran Bretagna.

3. Politica. Napolitano sulle riforme: "No a meschini calcoli di convenienza, esistono focolai di esasperazione estremistica. Basta con gli opportunismi".

4. Cronaca interna. Dalla consigliera di quartiere leghista di Padova, parole assurde contro il ministro Kyenge che risponde: "Chiunque deve sentirsi offeso". Maroni: "Inqualificabile, sarà espulsa".

5. Cronaca interna. Risse, accoltellamenti, omicidi, si moltiplicano gli episodi di violenza stradale per futili motivi, come quello di Roma. Lo psichiatra: "Insicurezze sociali ed economiche scatenano gli impulsi più violenti".

6. Sciopero. Venerdì da incubo per i trasporti, oltre quello pubblico locale si fermeranno anche i lavoratori aderenti ai comitati di base del trasporto aereo.

7. Sanità. Piombo, cadmio, cromo e arsenico nei liquidi delle sigarette elettroniche. La procura di Torino apre un fascicolo, solo ieri ne sosteneva i benefici.

8. Viaggi. Si chiama Royal Princess, un gioiello tutto italiano, la nave da crociera della Fincantieri. Il varo a Southampton con una madrina d'eccezione, Kate Middleton al nono mese di gravidanza.

TG LA7 Cairo Communication

1. Economia. "Iva e Imu, non ci sono i soldi, servirebbero 8 miliardi per bloccare l'aumento della tassa sugli acquisti e per elimare l'imposta sugli immobili". Dopo i dubbi di Zanonato le parole del ministro dell'economia Saccomanni in Senato che cerca risorse per un rinvio di alcuni mesi, almeno dell'Iva, ma mancano solo 16 giorni. La Banca centrale europea promuove l'Italia nel club dei virtuosi, ma ammonisce: "Avanti col risanamento".

2. Economia. E il nodo delle risorse al centro anche delle misure attese per favorire l'occupazione giovanile che sembrano ancora in alto mare. Oggi incontro tra Giovannini e i segretari Cgil, Cisl e Uil, incontro soltanto definito interlocutorio dai sindacati. "Bisogna vedere quali sono le teniche migliori". Ma intanto Schifani dice: "Qui della cabina di regia non si è vista neanche l'ombra. Esite o è un'illusione?

3. Politica. Appello agli elettori da Beppe Grillo: "Da solo non posso farcela, adesso fate sentire la vostra voce" dice sul blog il leader del Movimento 5 Stelle, intanto i parlamentari grillini scelgono la linea dura con Adele Gambaro. Lunedì in assemblea congiunta, voteranno sull'espulsione della senatrice ribelle che ha incolpato Grillo del flop alle elezioni amministrative.

4. Politica. Operazione Rinascita per il partito del centrodestra dopo l'ultima sconfitta elettorale. Si comincia dal nome che potrebbe segnare con Forza Italia un ritorno alle orgiini e poi la sede che per motivi di spending review sarà abbandonata via dell'Umiltà, infine, soprattutto si cercano i nuovi dirigenti e l'erede di Berlusconi mentre il Cavaliere rsta in silenzio e si concentra sulle vicende giudiziarie.

5. Cronaca interna. Il messaggio shock di questa consigliera leghista scatena la bufera. "Perchè nessuno stupra la Kyenge?" scrive su Facebook Dolores Valandro che poi chiede scusa e definisce la frase una battuta. Immediata la reazione di Maroni e Tosi: "Inqualificabile". Subito espulsa. La ministra dell'integrazione non replica e si limita a dire: "Questo linguaggio non mi appartiene, istiga alla violenza". Il premier Letta: "Ha ragione la Kyenge, anche io mi sento offeso".

6. Spettacoli. E questa sera su La7 , secondo appuntamento con Servizio Pubblico Più e si parla del Vaticano perchè i recenti ministeri della Chiesa tornano di attualità dopo le parole di Papa Francesco sulla lobby gay operante all'interno della Santa Sede.

7. Cronaca estera. Tensione altissima a Istanbul dopo l'ultimatum di Erdogan che impone di sgombrare il parco Gezi in 24 ore. Blindati e ruspe assediano il parco della discordia, i manifestanti respingono il diktat e mantengono l'occupazione. Il premier accoglie con durezza la condanna dell'Europa: "Non è accettabile la risoluzione che denuncia l'eccessivo uso della forza da parte della polizia turca".