I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. Sono le elezioni americane a dominare le aperture dei quattro telegiornali delle 20 di martedì 6 novembre. Dal Tg1 a Sky Tg24 , nessuno escluso: anche il Tg La7 – che ieri aveva trascurato in parte l’argomento e che oggi collega le elezioni americane con l’argomento ‘legge elettorale italiana’ – riserva una grande attenzione al voto degli statunitensi, chiamati a scegliere il nuovo inquinino della Casa Bianca: Barack Obama o Mitt Romney. Nelle titoli – Tg5 a parte – c’è spazio anche per altri argomenti, rivolti soprattutto all’Italia: dalla questione esodati alla già citata legge elettorale, passando anche per le primarie di Pd e Pdl. Tuttavia l’attenzione mediatica nei confronti del voto negli Stati Uniti è così alta che i quattro telegiornali delle 20 annunciano anche una maratona notturna per seguire in diretta lo spoglio; un’offerta per quegli italiani che volessero conoscere in diretta il nome del nuovo presidente degli Stati Uniti. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

Com’era andata un anno fa?I telegiornali del 6 novembre 2011

Tg1 – Rai

1. Politica estera. L’America sceglie il suo comandante in capo. Obama: “Ho i voti per vincere”. Mitt Romney: “Ci aspetta un futuro più luminoso”.

2. Cronaca estera. Difficoltà e lunghe code ai seggi per i danni dell’uragano Sandy. Dalle 23.20 su Raiuno maratona per il risultato della sfida.

3. Politica interna. Monti: “Futuro presidente Usa si concentri su finanza pubblica”. Legge elettorale: “Decreto governo tecnicamente possibile, ma auspicabile intesa tra partiti”.

4. Politica interna. Intesa Pdl-Udc-Lega: premio di maggioranza solo a chi supera il 42,5%. No di Bersani che dice: “Ci temono”. La replica: “Dialogo non interrotto”.

5. Cronaca interna. Federica, la sedicenne morta nel lago di Bracciano; folla commossa ai funerali. Una tragedia ancora avvolta nel mistero.

6. Cronaca interna. Aumenta la raccolta differenziata in Italia: oggi al 35%. Nel Nord il maggior numero di regioni che puntano al riciclo.

7. Musica. In anteprima al Tg1 il nuovo video di Zucchero. Il cantautore ha tradotto in italiano Guantanamera per festeggiare i suoi 30 anni di carriera; una vita per la musica fra concerti e successi internazionali.

Tg5 – Mediaset
1. Politica estera. America al voto: altri quattro anni col democratico Obama o si cambia con il repubblicano Romney? Il presidente sarebbe in lieve vantaggio in alcuni Stati chiave come l’Ohio, ma i sondaggi riflettono una grande incertezza. Sullo sfondo l’incubo del pareggio e dei riconteggi come nel 2000 in Florida. Negli ultimi appelli Obama proclama: “La nostra battaglia per il cambiamento non è finita”. Romney ribatte: “Le sue misure hanno fatto male all’economia”. Nella notte i risultati; in diretta su Canale 5 una lunga maratona elettorale in collaborazione tra Tg5 e Tgcom24 .
Tg La7 Telecom Italia Media

1. Politica. Gli Stati Uniti al voto per scegliere il futuro presidente tra Obama e Romney. Ma da noi in Italia non sapremo neanche, chissà per quanto tempo dopo il voto, chi vincerà, perché è scontro sulla legge elettorale: in Commissione al Senato passa, coi voti di Pdl,Udc e Lega, la modifica che alza la soglia del premio per la coalizione vincente fino a oltre il 42,5%. Protesta il Pd, che dice: “E’ un trucco per non far vincere nessuno”.

2. Politica interna. Fumata nera per gli esodati: ancora una volta in Commissione alla Camera bocciato perché manca la copertura finanziaria l’emendamento alla legge di stabilità che ampliava la platea delle persone garantite e che era stato votato all’unanimità dalla Commissione Lavoro. Ora il governo deve trovare altre soluzioni.

3. Politica interna. “Le primarie si fanno, questo nonostante che qualcuno tra noi – dice Alfano – sia refrattario al metodo democratico”. Lunedì si decideranno le regole; da parte di Berlusconi nessun disimpegno, anche se la Santanché riferisce che le primarie non lo appassionano; forse Berlusconi neanche andrà a votare. Aleggia la grande ombra di un flop.

4. Politica interna. Beppe Grillo gela le speranze di Di Pietro: “E’ un amico, certo, ma niente alleanze; non ci alleiamo con nessuno. Noi vogliamo la fine dei partiti e sostituire il sistema attuale con la democrazia diretta”. E sulla Tv detta le sue regole al Movimento: “Sì a interviste, niente talk show”.

5. Politica interna. Mentre infuriano le polemiche sul corvo del Viminale, il capo della Polizia Manganelli difende il suo ufficio: “La Polizia è un contenitore di vetro trasparente, nessuno può dire che il capo della Polizia sia un imbroglione. Sugli appalti noi abbiamo aperto un’indagine interna già tre mesi fa.” E difende il suo vice Izzo.

6. Politica estera. Questa sera, alle 23.45 potrete seguire con noi, da quel momento fino alla proclamazione del vincitore, le elezioni presidenziali americane. Già da mezzanotte i primi exit poll per i primi Stati che chiudono le urne. Preparatevi.

Sky Tg24 – Sky Italia

1. Politica estera. Obama bis o la svolta Romney: l’America sceglie il suo presidente. La maratona sul voto dalle 22, qui su Sky Tg24 .

2.Politica interna. Legge elettorale, asse Lega-Pdl-Udc per alzare la soglia di sbarramento; Bersani furioso: “Non vogliono che governiamo”.

3.Politica interna. “Vietato andare ai talk show”, Beppe Grillo detta il suo decalogo ai candidati e dice: “Di Pietro è un amico, ma niente alleanze”.

4.Politica interna. Sky Tg24 casa delle primarie del centrosinistra: lunedì in diretta dalle 20.30 il dibattito con i cinque candidati.

5.Politica interna. Esodati, nuovo stop al ddl stabilità; allarme Inps dalla Corte dei Conti: “Il precariato inciderà sulle pensioni future”.

6. Cronaca interna. Folla di giovani per l’ultimo saluto a Federica, trovata morta sulle rive del lago di Bracciano; proseguono ancora gli interrogatori.

7. Cronaca interna. Parla la madre di Angela Celentano: “Mia figlia è viva, lo sento”. Il suo legale: “La foto arrivata dal Messico è compatibile”.

8. Sport. Champions League, stasera il Milan deve battere gli spagnoli del Malaga per non compromettere la qualificazione.