I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. Per la seconda serata consecutiva, sono le primarie del centrosinistra l’argomento principale dei telegiornali di prima serata; l’unica differenza rispetto a domenica sera, è la scelta del Tg5 che, come notizia più importante di lunedì 26 novembre, sceglie la chiusura degli stabilimenti dell’Ilva di Taranto con conseguente rischio del posto di lavoro per 5 mila persone. Il caso Ilva viene inserito nei titoli di tutti i telegiornali delle 20, ma è la politica a dominare nei primi titoli dei notiziari: dopo le primarie del centrosinistra, si dà spazio anche alle ipotetiche primarie del Pdl e alle dichiarazioni di Napolitano sulla prossima legislatura.
Altro argomento trattato da tutti i telegiornali di lunedì sera è il ‘no’ da parte del Senato al ddl diffamazione, che prevedeva il carcere per i giornalisti e non per i direttori. Tra le notizie trascurate dalla maggior parte dei telegiornali da segnalare quella presente sul Tg1 e riguardante la difficile trattativa dell’Eurogruppo per sbloccare gli aiuti alla Grecia; solo sul Tg La7 , invece, un titolo riguardante la ‘recessione’ sulla fiducia dei consumatori italiani. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di lunedì sera:

Tg1 – Rai

1. Politica interna. Primarie del centrosinistra: Bersani stacca Renzi di nove punti. Domenica prossima il ballottaggio, mercoledì il confronto in prima serata su Raiuno.

2. Politica interna. Berlusconi: “Sto valutando se ricandidarmi; alle primarie del centrosinistra spero vinca Renzi. Su quelle del Pdl decideranno gli organi del partito”.

3. Politica interna. Napolitano: “Conclusone della legislatura sia costruttiva, i partiti evitino passi falsi”. Monti: “Politica non pensi solo ai leader, ma a temi concreti”.

4. Cronaca interna. L’Ilva annuncia la chiusa di tutti gli stabilimenti dopo una nuova bufera giudiziaria con sette arresti e il sequestro dell’acciaio prodotto.

5. Politica estera/Finanza. A Bruxelles la difficile trattativa dell’Eurogruppo per sbloccare gli aiuti alla Grecia. Borse europee in calo.

6. Politica interna/Giustizia. Diffamazione, non passa il carcere per i giornalisti: il Senato boccia il ddl ‘salva direttori’. Ordine di carcerazione domiciliare per Sallusti.

7. Sport. Parla al Tg1 il presidente Montezemolo: “Nel 2013 Ferrari più veloce e subito vincente. Ci saranno miglioramenti organizzativi e di metodo”.

8. Televisione. Stasera su Raiuno Le mille e una notte - Aladino e Sherazade , prima puntata della miniserie ispirata dalla celebre serie di racconti capolavoro della letteratura orientale. Regia di Marco Pontecorvo, protagonisti Marco Bocci e Vanessa Hessler.

Tg5 – Mediaset

1. Cronaca interna/Economia. Dopo la nuova bufera giudiziaria e i sette arresti eccellenti di oggi, annuncio shock dell’Ilva: “Chiuderemo da stasera tutti gli stabilimenti di Taranto e anche quelli riforniti dall’azienda”. Cinquemila posti di lavoro a rischio, i sindacati: “Gli operai restino al lavoro”.

2. Politica interna. Bersani 44,9%, Renzi 35,5: questi i dati definitivi del primo turno delle primarie del centrosinistra. Ancora scintille tra Bersani e il sindaco su alleanze e programmi; ago della bilancia Vendola, che strizza l’occhio al segretario.

3. Giustizia/Politica interna. Notificati gli arresti domiciliari per Alessandro Sallusti, il direttore de il Giornale : “Non ci sarà il carcere, ma resta la violenza di perdere la libertà”. Diffamazione, no del Senato alla norma sul carcere per i giornalisti e non per i direttori.

4. Cronaca estera. L’opposizione siriana accusa il regime: “Bombe a grappolo sganciate su un’area giochi alla periferia di Damasco: almeno 10 bambini morti”.

5. Cronaca interna. “Mio figlio vessato continuamente, vittima dell’ignoranza”, sfogo della mamma del quindicenne romano che si tolto la vita perché deriso e additato come gay: “La magistratura individui i responsabili”.

6. Attualità. Un mese a Natale e le ultime novità dell’Hi Tech sono sempre in cima ai desideri degli italiani: smartphone, tablet, videogame e lettori musicali tra i regali più gettonati.

7. Musica. Da Mick Jagger a Paul McCartney, da Eric Clapton a Bob Dylan: il trionfo dei ragazzi over 65, intramontabili pantere grigie di quella musica che non muore mai.

Tg La7 Telecom Italia Media

1. Politica interna. Bersani-Renzi: nove punti di distacco. Ecco i risultati delle primarie, col segretario del Pd al 44,9% e il sindaco di Firenze al 35,5%. Adesso una settimana ulteriore di campagna elettorale in vista del ballottaggio, senza certezze di domenica. L’incognita maggiore, ovviamente, sul numero dei votanti.

2. Cronaca interna/Economia. Ha una svolta drammatica la crisi dell’Ilva di Taranto: la magistratura dispone l’arresto di sette persone, tra cui i dirigenti dell’azienda; e gli impianti dell’area a freddo, non soggetti a sequestro, vengono chiusi. Cinquemila operai a casa, per ognuno di loro disattivato il badge; la Fiom dice: “Non abbandonate il posto di lavoro”. Il ministro Clini: “Chi chiude è responsabile dei rischi”.

3. Economia. Italia, in recessione anche la fiducia: l’Istat misura il grado delle aspettative e segnala un drastico calo. Il dato che pesa di più è quello del lavoro: il 43% prevede un peggioramento della situazione occupazionale. E chi ha risparmi preferisce tenerli da parte come paracadute, con conseguente congelamento degli acquisti.

4. Politica interna. Anche Monti pronto, in qualche modo, a essere presente nella campagna elettorale? “Rifletterò su ogni possibilità, nessuna esclusa”, dice il premier dopo un chiarimento a distanza con il capo dello Stato. “Mi affiderò molto ai consigli di Napolitano – dice Monti – Ma alla fine la decisione sarà inesorabilmente mia”. Una presa di posizione che il Quirinale definisce “Ineccepibile”.

5. Politica interna. E nel nostro sondaggio le primarie portano un effetto positivo al Pd, che per la prima risupera il 30%, segnando un distacco col Pdl di quasi 15 punti. Alto anche il Movimento 5 Stelle, perde molto l’Udc di Casini e si dimezza l’Italia dei valori di Antonio Di Pietro. Mentre sul fronte ‘gradimento premier’ Renzi batte tutti, anche Mario Monti.

Sky Tg24 – Sky Italia

1. Politica interna. Primarie centrosinistra, scontro sui numeri. Al ballottaggio Renzi vuole i verbali online, Bersani a caccia dei voti di Vendola.

2.Politica interna. Berlusconi tifa Renzi, l’ex premier pensa alla creazione di una forza nuova per cambiare tutto; confermate per ora le primarie del Pdl.

3.Politica interna. Monito di Napolitano per la fine della legislatura: “Niente passi indietro”. Intanto Monti ribadisce che, quella contro l’evasione, è una guerra.

4.Cronaca interna/Economia. L’Ilva di Taranto chiude gli impianti: a casa 5 mila operai. Oggi sette arresti, indagato il presidente; preoccupato il ministro Clini.

5.Politica interna/Giustizia. Diffamazione, il Senato boccia l’articolo 1 sul carcere per i giornalisti; stop all’intero ddl. Domiciliari a casa Santanché per Sallusti.

6. Cronaca estera. Germania, in fiamme il laboratorio di una struttura per disabili, vicino a Friburgo: almeno 14 morti e sette feriti.

7. Cronaca estera. Per la prima volta alla televisione norvegese le immagini dei minuti precedenti l’attacco di Breivik a Oslo, un documento che sembra un film.

8. Sport. Serie A, l’Inter a Parma per approfittare del Ko della Juve e portarsi a un punto dalla capolista; Napoli in campo a Cagliari senza Cavani.