I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Come era accaduto per il primo turno, anche in occasione del ballottaggio delle primarie del centrosinistra tra Matteo Renzi e Pier Luigi Bersani hanno riscosso grande attenzione da parte dei telegiornali di prima serata: Tg1 , Tg5 e Tg La7 hanno dedicato il titolo d’apertura al voto di domenica 2 dicembre; ha fatto di più Sky Tg24 , che ha cancellato l’edizione delle 20 per dedicare un approfondimento sulle primarie del centrosinistra (alle 21.30 la rete La7 ha dedicato un ampio spazio all’esito del ballottaggio, che ha visto vincitore Pier Luigi Bersani).
L’attenzione dei telegiornali per la politica interna non si esaurisce con le primarie del centrosinistra, ma si evidenzia anche con i titoli che i quattro Tg dedicano alle dichiarazioni di Alfano (Pdl) e Maroni (Lega), in particolare sulle elezioni politiche del prossimo anno. In chiave politica interna da sottolineare come solo il Tg La7 dedichi un titolo alle “parlamentarie” (così vengono definite dal Movimento 5 Stelle), lanciate da Beppe Grillo per scegliere un candidato del movimento in vista delle prossime elezioni. In dettaglio tutti i titoli di domenica sera:

Tg1 – Rai

1. Politica interna. Primarie, alle 17.30 avevano votato in 2,3 milioni: leggero calo rispetto al primo turno. Durante il Tg1 gli ‘instant poll’.

2. Politica interna. Alfano: “Divisi saremmo condannati all’irrilevanza. Election day o la crisi”. Maroni: “Scenari nuovi se il Pdl sfiducia Monti”.

3. Economia. Imu, entro lunedì 17 dicembre si paga il saldo: fra nuove aliquote e conguagli è in arrivo una stangata. Calcoli complessi.

4.Cronaca/Politica estera. Tensione in Egitto: i sostenitori di Morsi circondano l’Alta corte. Israele respinge la risoluzione Onu e confisca le tasse dovute ai palestinesi.

5.Cronaca interna. Napoli, si apre una voragine nella strada: inghiottita un’auto in transito, a bordo anche una disabile. Tre i feriti, soccorsi con una gru.

6. Cronaca. L’Europa centrale nella morsa del gelo; temperature in picchiata anche in Italia, soprattutto al Nord, pioggia e neve a bassa quota.

7. Sport/Cronaca interna. Calcio, il Napoli mette ko il Pescara e insegue a 2 punti la Juventus. Aumentano negli stadi gli striscioni offensivi, il rappresentante dell’Osservatorio nazionale, Massucci, dice al Tg1 : “E’ il segnale che le tifoserie violente cercano di riconquistare una visibilità perduta”.

Tg La7 Telecom Italia Media

1. Politica interna. Primarie del centrosinistra, da poco chiusi i seggi: hanno votato più di 2,3 milioni elettori; affluenza in lieve calo rispetto al primo turno. Bersani e Renzi smorzano i toni, “è una giornata di festa”, dicono. I comitati ‘renziani’ denunciano irregolarità a Roma e Firenze, anche se dicono “non faremo ricorso”. I primi risultati alle 22, La7 seguirà lo scrutinio con lo speciale condotto da Enrico Mentana.

2.Politica interna. Dopo il faccia a faccia ieri ad Arcore, Alfano rilancia le primarie che Berlusconi non vuole; poi avverte il suo partito: “Se ci dividiamo, saremo irrilevanti – Si riapre il fronte election day – Elezioni regionali insieme alle politiche o apriamo la crisi di governo”. E Maroni lo sfida ad avere coraggio: “Fate cadere Monti e votiamo a febbraio”.

3.Politica interna/Giustizia. Sul caso Sallusti interviene Berlusconi: “Una storia incredibile di giustizia negata – attacca e allarga il tiro – Urge una riforma della giustizia”. Libero e il Giornale invocano l’intervento di Napolitano per scarcerare il direttore, da due giorni ai domiciliari; il capo dello Stato avrebbe parlato della vicenda in un colloquio al Quirinale con il ministro Severino.

4.Politica interna. Anche Grillo lancia le consultazioni per selezionare, tra i 1.400 candidati 5 Stelle, coloro che saranno in corsa per le elezioni politiche. Il leader del movimento evita di chiamarle ‘primarie’, le battezza “parlamentarie”: saranno online, si terranno tra domani e il 6 dicembre; voteranno solo gli iscritti. E sfida ai partiti: “Destituiremo i rimborsi elettorali. Qualcuno ci segue?”.

5.Politica interna. Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, scrive alla stampa e contesta i dati sul ‘lavoro che non c’è’: “Il tasso di disoccupati è inferiore alla media dell’Eurozona”, sostiene. Quel che è certo è che i senza lavoro sono tanti e nelle cifre dell’Istat emerge una nuova categoria: gli scoraggiati, quelli, insomma, che, nella crisi, si sono rassegnati a non cercare più un’occupazione.

6. Politica/Cronaca estera. Medio Oriente di nuovo in fiamme: dopo il voto dell’Onu che dà alla Palestina il rango di Stato osservatore, Netanyahu blocca il versamento ad Abu Mazen delle tasse riscosse per conto della Palestina. In Egitto tornano le tensioni di piazza: il Paese è diviso sulla riforma costituzionale del premier Morsi, che dichiara la legge islamica principale fonte di diritto; la Suprema corte rinvia il suo pronunciamento.

Sky Tg24 – Sky Italia
SALTA L’EDIZIONE DELLE 20 – FOCUS SUL BALLOTTAGGIO DELLE PRIMARIE NEL CENTROSINISTRA