I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . A nove mesi dal naufragio della Costa Concordia torna in apertura la figura del comandante Francesco Schettino, in aula a Grosseto insieme ai superstiti della nave da crociera incagliatasi nei pressi dell’isola del Giglio. A dedicare l’apertura all’udienza è Sky Tg 24 che nei titoli delle 20 di lunedì 15 ottobre considera Schettino l’argomento più importante della serata; scelte diverse, invece, per gli atri Tg delle 20: per Tg1 , Tg5 e Tg La7 i riflettori sono puntati, invece, sulla lettera tra il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e il consigliere Loris D’Ambrosio, pubblicata dal Quirinale e che alza i toni della polemica nell’ambito della cosiddetta trattativa Stato-mafia.
In primo piano restano le elezioni in Regione Lombardia, ma anche la legge di stabilità: solo Sky Tg24 non dedica un titolo al provvedimento che – contenente le disposizioni per il taglio delle aliquote irpef e l’aumento dell’Iva – ha appena iniziato l’iter parlamentare. In un Tg La7 che nei titoli trascura l’allerta meteo e la storica impresa di Felix Baumgartner, da sottolineare il servizio riguardante l’età di parlamentari italiani, “la classe dirigente più vecchia probabilmente di tutto il Continente”. In dettaglio tutti i titoli di lunedì 15 ottobre:

Le edizioni precedenti

Tg1 – Rai

1. Politica interna/Giustizia. Pubblicata lettera tra Napolitano e il consigliere D’Ambrosio. Il capo dello Stato: “Attaccano lei per colpire me”. Conflitto a Consulta “scelta obbligata”.

2. Politica interna. Lombardia, Formigoni alla Lega: “Nuova giunta o voto in 45 giorni”. Consiglieri Pdl verso dimissioni. D’Alema: “Mi candido se lo chiede il Pd”.

3. Politica interna/Economia. Legge di stabilità, la riduzione Irpef vale 4 miliardi e 100 milioni. I tagli alle detrazioni fiscali potrebbero slittare al 2013.

4. Cronaca interna. Maltempo arrivato sull’Italia: temporali lungo il Tirreno, acqua alta a Venezia, a Roma allerta per il momento ridimensionata.

5. Giustizia. Concordia, il capitano Francesco Schettino faccia a faccia con i sopravvissuti, a Grosseto. Incidente probatorio sulla scatola nera.

6. Cronaca interna. Esasperato dall’ennesimo furto, imprenditore di Varese diffonde immagini dei ladri e offre ricompensa a chi lo aiuta a trovarli.

7. Cinema. Belen a cartoni animati: la showgirl è tra la voci del film d’animazione Gladiatori di Roma , giovedì nelle sale.

Tg5 – Mediaset

1. Politica interna/Giustizia. “Colpiscono lei per insinuare sospetti su di me”, Napolitano svela un carteggio con Loris D’Ambrosio dopo le polemiche sulla presunta trattativa Stato-mafia. “Mai favorito Mancino”, scriveva il consigliere del Quirinale un mese prima di morire d’infarto.

2. Giustizia. Schettino, in aula a Grosseto, attacca: “Voglio la verità. Il timoniere indonesiano non capì il mio ordine e virò dalla parte sbagliata”.

3. Cronaca interna. Pioggia e bufere, allerta in sei regioni. A Roma, fin qui, maltempo molto meno intenso del previsto, ma il picco è atteso in tarda serata. La Protezione civile: “L’allarme per avere più attenzione nei comportamenti”.

4. Politica interna/Economia. Legge di stabilità: al via l’iter parlamentare. Allo studio un rinvio dei tagli alle detrazioni fiscali, la misura frutterebbe allo Stato un gettito di poco più di un miliardo di euro.

5. Cronaca interna. Tre ore da incubo in un furgone, poi l’addio: da Padova la testimonianza della madre di un altro bambino finito in una casa famiglia per ordine del tribunale. Lo psichiatra è lo stesso del bimbo portata via da scuola.

6. Cronaca interna. Si impicca in carcere il boss della mafia agrigentina, Pietro Ribisi; stava scontando l’ergastolo per il duplice omicidio del giudice Saetta, ucciso insieme al figlio.

7. Cronaca estera. “Quando sei lassù, pensi soltanto a tornare vivo”, la straordinaria impresa di Felix Baumgartner, l’uomo più veloce del suono: si è tuffato da 39 mila metri; una sfida estrema preparata in cinque anni.

Tg La7 Telecom Italia Media

1. Politica interna/Giustizia. Nella cosiddetta trattativa Stato-mafia il Colle alza i toni della polemica: “Il conflitto di attribuzione con i magistrati di Palermo è stata una scelta obbligata”, dice Napolitano, che rende pubblico un carteggio con il consigliere del Quirinale, Loris D’Ambrosio, scomparso improvvisamente la scorsa estate. “Colpiscono lei per colpire me”, gli aveva scritto il capo dello Stato.

2. Politica interna. Lombardia, Formigoni non molla e rilancia: “Al voto subito invece che ad aprile”. Il governatore rifiuta di mantenere a bagnomaria per sei mesi la coalizione e prova a tenere anche in piedi l’alleanza per il Pdl, la Lega gli fa sapere che non ci sono problemi: “Votare, certo, non ci fa schifo”, dice Salvini dopo una riunione a via Bellerio.

3. Politica interna. Dopo l’addio di Veltroni al seggio parlamentare, c’è anche la presa di posizione di D’Alema, che dice “mi candido solo se me lo chiede il partito”, dopo che l’Unità ha pubblicato un appello in suo favore. Ma intanto Di Pietro fa sapere che è pronto a trattare per unirsi a quella che è già la coalizione tra Pd, Sel e Psi.

4. Politica interna/Attualità. Quello della rottamazione non è un problema di oggi e di un solo partito: l’Italia ha la classe dirigente più vecchia probabilmente di tutto il Continente, con la maggior parte dei parlamentari che hanno più di una legislatura. Tra i più fedeli alla poltrona record assoluto a Beppe Pisanu che entrò a 40 anni in Parlamento; però anche Fini e Casini non scherzano.

5. Politica interna. Continua il tour di Grillo in Sicilia, dove tra due settimane si vota. “Siete passati da Pitagora a Miccichè e Lombardo”, dice il leader del Movimento 5 Stelle, l’unico nome nazionale della politica presente e spaziante sull’isola.

6. Politica interna/Economia. Cresce intanto, ed è trasversale, il fronte contro alcune parti della legge di stabilità, partiti e parti sociali anche. Il governo prende tempo, con l’obiettivo di modificare i provvedimenti più contestati. Probabile il rinvio al 2013 dei tagli ad alcune detrazioni destinati ai cittadini.

7. Politica interna. Il Pdl perde 11 punti rispetto al Pd, ne ha perso soltanto un paio – che è già tanto – in una settimana e viene superato da uno stabile 5 Stelle, che è al 17,7%. Flette di 4 punti la fiducia in Mario Monti.

Sky Tg24 – Sky Italia

1. Cronaca interna/Giustizia. Schettino in aula con i superstiti, alcuni gli stringono la mano. “Voglio la verità”, dice l’ex comandante.

2.Politica interna. Formigoni attacca la Lega: “Allibito per l’ennesimo ribaltone”. E ora spinge per “elezioni il più presto possibile. Sarò in campo, mi batterò con il leone”.

3.Politica interna. Il Pd fa i conti con il ricambio generazionale; dopo l’addio al Parlamento di Veltroni, D’Alema annuncia: “Mi candido solo se il partito me lo chiede”.

4.Politica interna/Giustizia. Trattativa Stato-mafia, Napolitano dice: “Si è tentato di insinuare sospetti su di me, il conflitto di attribuzione è una scelta obbligata”.

5.Cronaca interna. Il maltempo ora è sul Centro-Sud; ore di allerta per Roma dove il picco arriverà tra le 20 e 23. Qualche polemica per l’eccesso di allarme.

6. Politica estera/Giustizia. Il ministro degli Esteri, Terzi, ottimista: “I nostri due marò torneranno a casa – dice – ma sui tempi non c’è ancora alcuna certezza”.

7. Cronaca estera. Essere Baumgartner, Felix racconta sul Web il suo incredibile lancio, che ha fatto registrare un altro record: la diretta più seguita su YouTube.

8. Sport. Verso Italia-Danimarca, Prandelli si nasconde: niente formazione. Forse torna Balotelli, Buffon più no che sì ed è polemica sull’infortunio.