I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. Dopo martedì sera, dove ogni telegiornale aveva proposto una differente apertura, i Tg delle 20 di mercoledì 28 settembre esagerano nelle somiglianze: non c’è un telegiornale, infatti, che non scelga come notizia più importante del giorno il voto alla Camera che respinge la mozione di sfiducia per il ministro Romano; poi il secondo argomento della giornata è, per tutti, la lotta politica per la successione a Mario Draghi in Bankitalia. Le differenze arrivano nei titoli successivi, quelli via via meno importanti: ad esempio solo TgLa7 e SkyTg24 parlano della contestazione al ministro delle Infrastrutture Matteoli, mentre il Tg1 segnala i lavori del governo al piano per lo sviluppo. Molti gli argomenti di cronaca, segnati anche dalle notizie che arrivano dall’estero, in particolare dalla Libia: non c’è un telegiornale che tralascia le nuove indiscrezioni sul presunto rifugio del colonnello Gheddafi. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

Le edizioni precedenti

Tg1 – Rai

1. Politica/Giustizia. La Camera dice no alla sfiducia delle opposizioni al ministro Romano: 315 a 294 voti. Tensione in Aula, il responsabile dell’Agricoltura: “Magistratura soverchia le Camere”.

2. Politica interna. Bankitalia, nodo del nuovo governatore: Draghi vede Berlusconi, poi Napolitano. Il premier incontra Tremonti, firmato decreto con tagli ai ministeri per 6 miliardi.

3. Finanza/Economia. Borse europee negative dopo i forti guadagni dei giorni scorsi. Il governo italiano lavora la piano per lo sviluppo.

4.Cronaca estera. Gheddafi si nasconde nel deserto al confine con l’Algeria protetto dalla tribù dei tuareg. “Il regime sta per crollare”, dicono i ribelli.

5.Giustizia. Caso Tarantini, il valzer degli atti: ora tocca alle procure di Roma e Bari. Tangenti al Pd, Penati al Tg1 si difende, ma appare l’uomo ombra del partito.

6. Cronaca estera. “Mi sono innamorata di Sarkozy perché conosceva i nome dei fiori”, rivela Carla Bruni in un’intervista e secondo indiscrezioni la première dame partorirà il 3 ottobre.

Tg5 – Mediaset

1. Politica/Giustizia. In un clima di tensione la Camera respinge la mozione di sfiducia al ministro Romano da parte di Pd e Italia dei valori; la maggioranza fa quadrato.

2. Politica interna. Fitta rete di incontri e di contatti per la successione a Draghi in Bankitalia, la sfida è tra Saccomanni e Grilli.

3.Politica interna. Dura polemica al Consiglio regionale lombardo tra la Lega e Penati. Per Panorama spunta il ‘compagno S.’ che avrebbe incassato una mediazione sospetta.

4.Cronaca estera. Il colonnello Gheddafi sarebbe nascosto al confine con l’Algeria, protetto dai tuareg. Ecco chi sono gli indomabili guerrieri blu.

5.Cronaca interna. Uccisi in un agguato nel reggino due fratelli di 26 e 18 anni, entrambi pregiudicati. Nel ’97 il padre aveva subito la stessa sorte.

6. Cronaca interna. Giallo su una bancaria cinquantenne scomparsa da tre mesi a Venezia, era uscita per andare al lavoro. L’ipotesi di un sequestro di persona, perquisita la casa.

7. Cronaca interna. Pippo Baudo ricoverato a Roma per un malore, si temeva un ictus, ma è lui stesso a rassicurate tutti: “Sto bene, solo uno sbalzo di pressione”.

8.Attualità. Basta con le donne grissino e le modelle sul filo dell’anoressia: cinema e moda riscoprono la morbida bellezza delle curve: da Kate Winslet a Monica Bellucci.

La7 – Telecom Italia Media

1. Politica/Giustizia. Altissima tensione a Montecitorio, l’Aula ha appena finito di votare la mozione di sfiducia per il ministro dell’agricoltura, Saverio Romano, indagato per concorso esterno alla mafia; 315 per la maggioranza compatta sul no. Nella sua autodifesa Romano aveva attaccato i giudici: “Soverchiano il Parlamento”. Fini: “Mi sembra sia aperta al campagna elettorale”. Berlusconi sbotta: “Ora vado in tv ed espoldo”.

2. Politica interna. I dubbi sul nuovo governatore di Bankitalia; Draghi, che fra un mese va alla Bce, incontra prima Berlusconi e poi Napolitano. Tremonti torna a spingere per la designazione di Grilli, direttore generale del Tesoro, appoggiato anche da Bossi: “Meglio lui che è di Milano”, boccia Saccomanni Bossi, candidato da palazzo Chigi. Le opposizioni: “Incertezza inaccettabile”.

3.Politica interna. E il governo non convince, almeno per ora, le parti sociali: intorno al tavolo convocate anche oggi banche e associazioni d’impresa. Tremonti cerca di avviare il piano per la crescita avviato dall’Europa per uscire dalla crisi, ma l’esecutivo dice che non ci sono soldi per finanziarlo e non convince quindi le imprese.

4.Politica interna. E in questo clima il ministro Matteoli viene contestato all’assemblea degli imprenditori edili italiani: mentre dal palco spiega che non ci sono fondi, un gruppo di costruttori si alza e grida “Basta, vergogna! Le imprese falliscono” e poi escono dall’aula. Matteoli commenta: “Capisco, il momento è difficile”.

5.Televisione. Tra poco più di un’ora parla Valter Lavitola nella nostra trasmissione, il faccendiere al centro della presunta estorsione a Berlusconi sarà collegato in diretta dal Sudamerica con i nostri studi. È latitante, risponderà alle domande nostre e di alcuni dei maggiori cronisti d’inchiesta italiani.

6. Cronaca estera. Nuova, ennesima segnalazione del presunto rifugio di Gheddafi. “Si nasconde nella zona di Gadames, al confine con l’Algeria”, lo affermano fonti del Consiglio nazionale di transizione; sarebbe protetto dai tuareg. A Bani Walid e a Sirte, invece, i rifugi dei figli Saif e Mutassim, ma nessuno riesce a catturare neanche loro.

SkyTg24 – Sky Italia

1. Politica/Giustizia. Romano, Camera respinge la sfiducia, lui attacca: “I giudici soverchiano il Parlamento”.

2.Politica interna. E’ caos in Aula, Di Pietro accusa: “E’ ministro grazie al voto di scambio”. Attacchi alla Lega.

3.Politica interna. Il premier: “Sono perseguitato, spiegherò tutto in tv” ,e per il compleanno chiede “basta scontri”.

4.Politica interna.. Bankitalia, Saccomanni favorito, ma Grilli appoggiato da Bossi perché “almeno è di Milano”.

5.Politica interna. Matteoli contestato, “avete fallito, andatevene” gli urlano contro i costruttori edili a Milano.

6. Giustizia. Aggrediti col crick a Milano, l’accusa per l’uomo fermato è tentato omicidio.

7. Giustizia. Michael Jackson, foto shock al processo: mostrato lo scatto subito dopo la morte.

8. Sport. Champions, dopo Inter e Napoli tocca al Milan in campo contro il Plzeň.