I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Governo a rischio, incontro da cui si attendono novità sul futuro del governo, ma anche un vertice fra un governo solido e il capo dello Stato per misure anticrisi. Sono le due letture che danno in apertura i telegiornali sul vertice tra il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e il capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Se un telegiornale come il Tg5 è più asettico sui motivi dell’incontro, mentre TgLa7 e SkyTg24 mettono in discussione la tenuta del governo con un opposizione che, come riportano tutti i telegiornali, continua a spingere per le dimissioni del premier.
Anche in virtù del voto della Camera sull’arresto di Marco Milanese, gli argomenti di giustizia non mancano in nessun telegiornale e riguardano anche il ricorso della procura di Napoli sullo spostamento dell’inchiesta Tarantini-Lavitola a Roma. Mercoledì sera non mancano argomenti di più ampio respiro come quello segnalato dal telegiornale Mediaset: la scoperta da parte di un’equipe italo-americana sul gene responsabile della Sla. In chiusura i telegiornali delle 20 assecondano la passione degli italiani per il calcio: c’è il turno infrasettimanale di Serie A, ma soprattutto fa notizia l’esonero di Gian Piero Gasperini sulla panchina dell’Inter. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

Le edizioni precedenti

Tg5 – Mediaset

1. Politica interna. Misure anticrisi al centro del vertice Napolitano-Berlusconi al Quirinale. Dal Pdl l'assicurazione che il governo è solido, nuovo attacco di Di Pietro: "Il premier vada via o ci scappa il morto". Repliche da Pdl, Udc e Pd: "Parole irresponsabili".

2. Giustizia. Caso Tarantini, i pm di Napoli fanno ricorso contro lo spostamento dell'inchiesta a Roma. Si sospettano intrecci con l'inchiesta Penati. Le carte da Bari a Monza.

3. Cronaca interna. Approda in Senato l'emergenza sovraffollamento carceri, per i radicali la soluzione è l'amnistia, contrario il ministro della giustizia. Pannella riprende lo sciopero della fame e della sete.

4. Cronaca interna. Guerriglia a Lampedusa, durissimi scontri tra tunisini e residenti e forze dell'ordine. Il Viminale: "Il piano dei rimpatri va avanti, in 48 ore via tutti i clandestini".

5. Cronaca interna. In fin di vita l'uomo investito a Roma dopo aver difeso la moglie scippata. Confessa il pregiudicato arrestato.

6. Attualità. Scoperto da un’equipe italo-americana il gene responsabile della Sla, progresso fondamentale per cercare la terapia.

7. Sport. Gasperini non è più l'allenatore dell'Inter; l'esonero dopo la disastrosa sconfitta a Novara. Lo sostituirà Claudio Ranieri.

8. Cronaca interna. Dall'Art Déco alla giungla, Milano Collezioni parte con la forza creativa tutta italiana di un esercito di donne.

La7 – Telecom Italia Media

1. Politica interna. Da un'ora Berlusconi da Napolitano, dall'esito del colloquio tutti si attendono novità sul futuro del governo. Premier arrivato all'appuntamento con l'incubo del declassamento del debito, nel pieno di un conflitto su vari fronti con la magistratura, dopo una giornata di frenetiche consultazioni con la Lega. E stasera, alle 22, riunisce il conclave del partito.

2. Politica interna. Proprio alla vigilia del voto sulla richiesta d'arresto per Milanese, Bersani chiede che Berlusconi "faccia un passo indietro, ma lo faccia subito". Stamani, nei loro editoriali, il Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore in pressing perché Berlusconi faccia un gesto.

3. Giustizia. Inchiesta sui presunti ricatti al premier. La procura di Napoli presenta ricorso contro lo spostamento dell'inchiesta a Roma decisa dal gip. "La competenza è da definire, il memoriale di Berlusconi inattendibile", sostengono; e sul Rubygate la procura di Milano invia alla consulta una memoria in cui sostiene: "Siamo noi i competenti, non il tribunale dei ministri.

4. Giustizia/Politica. E in questo clima surriscaldato, tesissimo, domani alla Camera la maggioranza va alla verifica sul caso Milanese. Si vota scrutinio segreto, sulla richiesta d'arresto del deputato che oggi si è autosospeso dal Pdl. La Lega riunisce il gruppo stasera per stabilire la linea. Maroni annuncia: "Non ci divideremo".

5. Politica interna. Una vera e propria guerra di secessione tra i lumbard e il Quirinale. Ieri Napolitano aveva detto: "La secessione è fuori dalla storia, ci vuole cemento unitario". Il capogruppo leghista alla Camera Reguzzoni: "Bossi ha parlato di necessità che si esprima il popolo sovrano, che è al di sopra del capo dello Stato".

6. Cronaca interna. A Lampedusa la protesta dei tunisini per i rimpatri esplode in rivolta e in guerriglia. Dopo l'incendio al centro di accoglienza ieri, disordini oggi tra immigrati e cittadini, la polizia carica: ci sarebbero decine di feriti. Il Viminale annuncia: "Via tutti i clandestini dall'isola entro 48 ore".

7. Sport. Inevitabile: un punto in tre giornate, due sconfitte, sette gol subiti, due segnati (cinque, ndr), la fine di una fugace avventura di Gasperini sulla panchina dell'Inter sta tutta in quei numeri. Il presidente Moratti lo licenzia e punta su Ranieri.

SkyTg24 – Sky Italia

1. Politica interna. Governo a rischio, dopo l'incontro con Bossi Berlusconi al Quirinale da Napolitano.

2. Politica/Giustizia. Milanese si autosospende dal Pdl, domani il voto segreto alla Camera sull'arresto.

3. Politica interna. E Bersani incalza: "Il premier si dimetta prima del voto".

4. Giustizia. Tarantini, la procura di Napoli si oppone al trasferimento dell'inchiesta.

5. Cronaca interna. Con tre feriti a Lampedusa il Viminale assicura: "Migranti via in 48 ore".

6. Cronaca interna. Sconosciuto elude i controlli a Linate, scatta l'allarme: fermi i voli in partenza.

7. Politica estera. Il conflitto in Libia, la Nato prolunga la missione di tre mesi.

8. Sport. Inter, via Gasperini arriva Ranieri. Questa sera Napoli e Juventus provano ad allungare.