I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . I temi economici tornano prepotentemente in primo piano dopo il declassamento del rating dell’Italia da parte dell’agenzia Standard & Poor’s; temi economici conditi dai commenti della politica. Ed è proprio da questi commenti che partono i telegiornali Tg1 e Tg5 che dedicano il primo titolo della serata al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, parole, quelle di Napolitano che su TgLa7 e SkyTg24 non hanno così tanta importanza. Su La7, infatti, l’apertura è dedicata più al giudizio dell’agenzia di rating e ai risultati delle Borse, mentre SkyTg24 mantiene sceglie anch’esso un’apertura economica, ma è l’unico a dedicare un titolo al botta e risposta tra l’Fmi e l’Unione europea sul pareggio di bilancio dell’Italia. Tra gli altri titoli, nessun telegiornale dimentica la decisione del gip di spostare il caso di presunti ricatti al premier Berlusconi dalla procura di Napoli a quella di Roma, mentre è solo il TgLa7 a parlare di una “clamorosa frattura nella procura di Bari” sull’inchiesta escort. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

Le edizioni precedenti

Tg1 – Rai

1. Politica interna. Napolitano: “Siamo Paese vitale, per rilanciare la crescita necessarie scelte meditate e condivise”. Secessione: “Fuori dalla storia”.

2. Finanza. Standard & Poor’s declassa l’Italia, ma l’agenzia è sotto accusa in tutto il mondo. Bruxelles: “L’Italia ha fatto quel che doveva”.

3. Politica interna. Le opposizioni: “Non c’è più tempo, Berlusconi vada via”. La maggioranza: “Da Standard & Poor’s valutazioni politiche, avanti con le riforme”.

4.Giustizia. Presunto ricatto al premier, il caso Tarantini è competenza del Tribunale di Roma. Per il gip “credibile” memoriale di Berlusconi.

5.Giustizia. L’inchiesta tangenti a Sesto San Giovanni, Penati non si dimette dalla Regione. La Procura di Monza chiede gli atti a Bari.

6. Cronaca interna. Lampedusa, fuoco in centro di accoglienza. Ipotizzato un incendio doloso per protesta contro i rimpatri. Il sindaco: “E’ una guerra”.

7. Spettacolo. La Naomi che non ti aspetti. “Basta parlare di me, adesso mi interessano gli altri”. Abbiamo incontrato la pantera nera delle passerelle, la top model Campbell che a Milano è testimonial. Domani al via la settimana della Moda.

Tg5 – Mediaset

1. Politica interna. Napolitano: “I dati di Standard & Poor’s non rimpiccioliscono il Paese, siamo un’economia grande e vitale. Indispensabile un impegno comune e scelte condivise. Chi parla di secessione è fuori dalla Storia e dalla realtà”.

2.Finanza. Polemiche per il declassamento del rating del debito italiano da parte di Standard & Poor’s, per il governo “decisione politica, non economica”. Borsa positiva, vola il fatturato dell’industria. Opposizioni e Confindustria contro il governo.

3.Giustizia. Svolta nel caso Tarantini, l’inchiesta passa al Tribunale di Roma. Ghedini: “Il premier a disposizione sei i pm vorranno sentirlo”. Sconcerto per il taglio dei testi al processo Mills.

4.Giustizia. Filippo Penati, sotto inchiesta per presunte tangenti sull’area Falck e la Milano-Serravalle, resta consigliere regionale in Lombardia e dice: “Ho fiducia nella giustizia”.

5.Cronaca interna. Lampedusa in fiamme nel centro di accoglienza, si scatena la violenta protesta degli immigrati tunisini contro i rimpatri.

6. Cronaca interna. “Il suo gesto sia un esempio per tutti”, al Tg5 la sorella di Teresa Buonocore, la mamma uccisa a Napoli un anno fa per aver denunciato il molestatore della figlia.

7. Cronaca interna. Colpo di scena sull’altare della basilica di Monopoli, lo sposo dice no al sacerdote e spiega: “La sposa e il testimone sanno perché”.

8.Cronaca interna. A Venezia il figlio bamboccione, 41enne, non se ne va da casa nonostante abbia un lavoro. Il padre, esasperato, tenta le vie legali.

La7 – Telecom Italia Media

1. Finanza. Prima arriva la sberla, poi il sospiro di sollievo: il declassamento dell’Italia da parte di Standard & Poor’s non si ripercuote sui mercati che invece chiudono in positivo; anche sull’onda del fronte europeo che a difesa dell’Italia dice: “La manovra ci basta”.

2.Giustizia. E l’inchiesta Napoletana per l’estorsione ai danni di Berlusconi passa alla procura di Roma, il gip afferma: “E’ competente la capitale”. Da Napoli la procura si dice pronta a trasmettere tutti gli atti. Il capo della procura Lepore: “Ci adeguiamo”. Soddisfatto Ghedini. Ma adesso cosa accadrà a Lavitola-Tarantini?

3.Politica. Per Berlusconi una giornata scandita da pagelle economiche, battaglie tra procure e pm, ma anche notizie dal versante politico col contorno del governo che è andato sotto per ben cinque volte alla Camera. Ma il vero appuntamento è dopodomani, il voto sull’arresto di Milanese, vero banco di prova della maggioranza; un vertice dell’ultima ora.

4.Politica interna. E anche il capo dello Stato torna a parlare a tutto campo: “Quel declassamento di Standard & Poor’s non ci rimpicciolisce. Bisogna crescere tutti insieme con misure largamente condivise”. E poi, sulla secessione di Bossi: “E’ fuori dalla storia e fuori dalla realtà”.

5.Politica interna. Nuovo attacco del presidente di Confindustria al governo: “O è in grado di fare le riforme, o è meglio che vada a casa”, dice la Marcegaglia a Bologna reiterando l’attacco sferrato solo 24 ore fa. Gli fa eco il presidente della Camera: “Troppo fragili, situazione da allarme rosso”, dice Fini.

6. Giustizia. Nell’inchiesta sulle escort spunta una clamorosa frattura nella procura di Bari, “una sorta di indagine parallela, voleva frenare le indagini e allungarne i tempi”. La denuncia è del pubblico ministero Scelsi che punta l’indice contro il capo della procura stessa, Laudati.

7. Cronaca interna. E al Consiglio regionale della Lombardia va in scena una strana commedia: vede al centro la Nicole Minetti e un galante esponente dell’Italia dei valori con alcune T-shirt con le scritte inequivocabili.

SkyTg24 – Sky Italia

1. Economia. L’Fmi avverte l’Italia: “Niente pareggio di bilancio nel 2013”. L’Unione europea ribatte: “Non è vero”.

2.Finanza. E Standard & Poor’s ci declassa, probabile nuovo taglio entro 18 mesi.

3.Politica interna. L’ira di Berlusconi: “Giudizio politico dettato dai mezzi di comunicazione”.

4.Economia/Politica. Giallo sul piano decennale per la crescita, Tremonti smentisce l’annuncio.

5.Politica interna. Il giudizio della Marcegaglia sul governo, faccia le riforme o vada a casa.

6. Politica interna. Napolitano: “Impegno comune per uscire dalla crisi, chi parla di successione è fuori dalla storia”.

7. Giustizia. Presunto ricatto al premier, l’inchiesta passa da Napoli a Roma.

8. Cronaca interna. Immigrati in rivolta a Lampedusa, in fiamme il centro di accoglienza.

9. Politica estera. Libia, Obama all’Onu: “La missione durerà finché verrà minacciato il popolo.

10. Sport. Tra poco Novara-Inter, Gasperini si gioca l’ultima cara: Pazzini.