I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Arriva dall’economia la notizia più importante della giornata; almeno per il Tg5 che come primo titolo annuncia la decisione dell’Unione di posticipare gli aiuti in Grecia e riprende le parole del presidente dell'eurogruppo Jean-Claude Juncker: “I conti pubblici italiani non sono in pericolo". Tutt’altra scelta per Tg1 , TgLa7 e SkyTg24 che, invece, aprono con la crisi politica interna al Paese, diviso sulla missione italiana in Libia. Oltre all’apertura, il telegiornale di Canale 5 si distingue anche per essere l’unico a omettere l’annuncio dell’arresto dell’impresario televisivo Lele Mora, notizia ripresa da tutti i Tg delle 20. Niente economia sul Tg1 che, dopo giorni di silenzio sui palinsesti, dedica un titolo all’annuncio del direttore generale Lei sulla nuova stagione televisiva. Niente Rai, invece, per il TgLa7 che, spesso attento alle polemiche interne alla tv pubblica, preferisce focalizzarsi più sulla politica e sul suo sondaggio settimanale che registra il sorpasso del Pd sul Pdl. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di lunedì sera:

Le edizioni precedenti

Tg1 – Rai

1. Politica estera. Napolitano: “Restare in Libia, decisione del Parlamento”. Maroni: “Indicare data fine missione”. Frattini: “Coerenti con gli impegni presi”.

2. Politica interna. Ministeri al Nord, dal Pd ordine del giorno contro il trasferimento dei dicasteri. Alemanno per testo antitrasloco, Pdl: “Non drammatizzare”.

3. Giustizia. Arrestato a Milano Lele Mora, l’impresario dello spettacolo è accusato di bancarotta fraudolenta per 8 milioni di euro.

4. Cronaca interna. Omicidio Claps, “mi dichiarai ad Elisa ma lei mi rifiutò”: parla Danilo Restivo, sotto accusa anche in Inghilterra per l’omicidio di una sarta, che dice: “Non ho mai ucciso nessuno”.

5. Attualità. In aereo in 90 minuti da Parigi a New York, ma nel 2050. Ecco le clamorose novità al Salone dell’Aerospazio a Parigi Le Bourget.

6. Televisione. Il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, presenta la nuova stagione televisiva che partirà da metà settembre. Fra le novità più importanti: il ritorno di Fiorello a novembre su Raiuno.

Tg5 – Mediaset

1. Economia. L'Europa rinvia a luglio i nuovi aiuti alla Grecia, giù le Borse europee. Junker: "I conti pubblici italiani non sono in pericolo".

2. Politica estera. Libia, Napolitano: "Il nostro impegno restare schierati con le forze degli altri Paesi che hanno raccolto l'appello dell'Onu. Non respingere i rifugiati".

3. Politica interna. Verifica, domani Berlusconi al Senato. Scontro sui ministeri al Nord, la Lega: "Non è un ultimatum". Bersani: “È accattonaggio". Alemanno e Polverini raccolgono firme, Cicchitto: "Non drammatizzare".

4. Cronaca interna. "Ero attratto da Elisa Claps, ma lei mi rifiutò - Restivo in aula in Inghilterra -. Da anni taglio capelli alle ragazze, ma non ho mai ucciso".

5. Cronaca interna. Calciopoli, Beppe Signori in lacrime dice: "Qualcuno dovrà restituirmi 15 giorni di massacro, non faccio scommesse illegali, basta col mondo del calcio".

6. Cronaca interna. Lo Stato si riprende il tesoro di Don Vito Ciancimino: sequestrate le quote di società abruzzesi che nascondevano uno dei tesori dell'ex sindaco di Palermo.

7. Cronaca interna. Due mesi fa era approdato a Lampedusa su un barcone tunisino, oggi Hussem, 20 anni, coronando un sogno è arrivato a Milano come modello.

La7 – Telecom Italia Media

1. Politica estera. È scontro istituzionale sulla guerra di Libia, il Quirinale ricorda alla Lega: “Restiamo sul campo sulla base di un voto parlamentare e per impegni con l’Onu. Accoglieremo i profughi”, dice Napolitano. Frattini concorda: “Restiamo nell’alleanza”. Ma Maroni insite: “Ribadisco quanto detto a Pontida, basta con la guerra”.

2. Politica interna. E sui ministeri al Nord La Russa e Cicchitto minimizzano, ma il Pdl romano rompe con il patto della pajata con Bossi: il sindaco Alemanno e la governatrice Polverini raccolgono firme per una petizione che dice no e minacciano una mini scissione. Tra poco vertice notturno da Berlusconi; domani inizia l’iter della verifica in Parlamento.

3. Politica interna. E Matteo Salvini, pasdaran lumbard al suo esordio al Consiglio comunale a Milano, al raduno di Pontida beccato mentre canta cori politicamente scorretti contro i sindaci di Roma e di Milano, per par condicio in salsa padana.

4. Economia. Il presidente dell’eurogruppo rassicura sui conti del governo Berlusconi: “L’Italia non è in pericolo, ma la crisi greca scuote ancora i mercati europei”. Borse in calo dopo la decisione dei ministri economici di rinviare gli aiuti ad Atene. “Riforme entro il 3 luglio o niente prestito”, è l’ultimatum al governo Papandreu.

5. Politica interna. Clamoroso sorpasso nel nostro sondaggio, virtuale ovviamente, del lunedì: il Pd è il primo partito italiano nelle intenzioni di voto elaborate da Emg per La7. Il partito di Bersani sale al 28,6%, mentre il Pdl scende al 28,4%; il centrosinistra avanti di tre punti rispetto all’attuale maggioranza.

6. Giustizia. Lele Mora nei guai giudiziari, non solo per il caso Ruby: l’impresario, arrestato dalla Guardia di finanza a Milano, è accusato di bancarotta fraudolenta. I magistrati gli contestano una distrazione da otto milioni e mezzo di euro; secondo il pm Fusco, quei soldi sono in Svizzera e Mora poteva fuggire all’estero.

SkyTg24 – Sky Italia

1. Politica estera. Libia, Napolitano alla Lega: “Restiamo schierati”. Maroni: “Ribadisco la linea di Pontida”.

2.Politica interna. Decreto Sviluppo, domani il test sulla fiducia e si voterà anche sui ministeri al Nord.

3.Politica interna. Sui dicasteri contromossa del Pd che vuole anticipare il voto alla Camera.

4.Economia. Vertice Ecofin: “Grecia sotto stretta osservazione, l’Italia non rischia”, dice Junker.

5.Economia. Confindustria, la Marcegaglia preme il governo: “Subito manovre e riforma fiscale”.

6. Giustizia. Vallettopoli, Lele Mora arrestato per bancarotta fraudolenta. Crack da oltre otto milioni.

7. Giustizia. Inchiesta P4, Bisignani interrogato a Napoli. Il legale: “Non c’è alcuna loggia”.

8. Politica estera. In Siria Assad promette le riforme, ma il popolo non ci crede. Proteste a Damasco.

9. Cronaca interna. Gare truccate, le lacrime di Signori: “Mi hanno massacrato. Mai fatto scommesse illegali”.

10. Sport. Telenovela Inter, nemmeno Capello sarà il mister sulla panchina nerazzurra.