I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. Senza neanche farlo apposta, solo ieri si sottolineava che i telegiornali avessero iniziato a trascurare l’Economia e la Finanza; mercoledì sera tutti e quattro i telegiornali delle 20 recuperano con almeno due titoli inscaletta. Una decisione inevitabile, forse, soprattutto considerato l’annuncio della decisione per la successione in Bankitalia e il passaggio di consegne tra Jean-Claude Trichet e Mario Draghi, presente e futuro della Banca centrale europea. Ma a tenere banco nelle aperture dei telegiornali è anche la bozza del decreto sviluppo di cui si iniziano a scoprire alcuni particolari. A dare più importanza ai temi economici è SkyTg24 che dedica almeno metà dei titoli della serata: si parte con il ‘valzer di poltrone’ in Bankitalia e Bce per poi passare all’analisi del decreto. Ma anche Tg1 e TgLa7 danno spazio all’Economia con un’apertura dedicata alla bozza sviluppo, tra richieste del presidente della Repubblica e risposta del premier (chi privilegia le parole di Giorgio Napolitano, chi quelle di Silvio Berlusconi). Solo il Tg1 assegna l’apertura agli scontri di Atene (simili a quelli di sabato scorso a Roma e, forse per questo, ritenuti più importanti per il telegiornale Rai) per poi trattare i temi economici degli altri Tg concorrenti, ma aggiungendo anche un servizio sulla ripresa di expor, produzione e ordinativi dell’industria. Si era parlato di Finanza ed è il TgLa7 a parlarne: il servizio è inserito come ultimo titolo e tratta del sequestro disposto dalla procura di Milano a UniCredit (Leggi di più). Su Tg1 e Tg5 , invece, le aperture sono più leggere e dedicate al parto della première dame francese, Carla Bruni. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

NOVITÀ – confronta l’edizione di un anno fa: quella del 19 ottobre 2010

Le edizioni precedenti

Tg1 – Rai

“Sono le 19.56 di mercoledì 19 ottobre; la prima pagina del Tg1. Buonasera”

1. Cronaca/Politica estera. Giornata rovente ad Atene: mentre il Paese era paralizzato dallo sciopero generale di 48 ore indetto contro i nuovi tagli che il Parlamento dovrebbe approvare domani, la capitale è stata messa a ferro e fuoco da alcune frange di manifestanti violenti che si sono infiltrati nei vari cortei e scagliati contro la polizia schierata davanti al Parlamento. A fine giornata il bilancio è di 25 feriti e 11 arresti. E a Francoforte la cerimonia per il passaggio di consegne tra Trichet e Draghi alla guida della Banca centrare europea con la cancelliera Merkel che dice: “Bisogna agire subito”.

“E ora, ora gli altri titoli”

2. Giustizia. Gli scontri di Roma, interrogati i teppisti fermati; attesa per la decisione del gip. Continuano le indagini per individuare i violenti.

3. Politica interna. Napolitano: “Ognuno faccia la sua parte, servono risposte urgenti per la crescita”. E ai partiti: “Guardate a interessi Paesi senza condizionamenti elettorali”.

4. Economia/Politica interna. Berlusconi: “Domani il successore di Draghi a Bankitalia. Sul decreto sviluppo, spero novità in settimana”. Tra i contenuti assunzioni agevolati e mutui a giovani coppie.

5. Economia. Dopo i segnali positivi arrivati da export e produzione industriale, crescono fatturato e ordinativi dell’industria.

6. Cronaca estera. Carla Bruni in clinica per la nascita del primo figlio della coppia presidenziale; Sarkozy passa a salutarla e vola a Francoforte.

“Questa era la nostra prima pagina, ora il Tg1”

Tg5 – Mediaset

1. Economia/Politica interna. Berlusconi: “Il decreto sviluppo prende forma e domani il nome del nuovo governatore di Bankitalia”. Monito di Napolitano: “Subito le riforme per la crescita”.

2. Economia. Mutui agevolati alle giovani coppie con lo stato garante e incentivi fiscali alle imprese nella bozza del decreto sviluppo. Per tagliare i costi addio ai certificati cartacei. E l’Europa potrebbe portare a duemila miliardi di euro il Fondo salva Stati.

3. Giustizia/Politica interna. I ministeri di Monza cancellati dal tribunale di Roma che accoglie il ricorso dei sindacati; ma Calderoli non ci sta: “Resteranno operativi”.

4. Giustizia. “Non siamo noi i violenti”, si difendono i fermati per la guerriglia di Roma. Continua la caccia ai teppisti grazie a foto e video; una nuova madonnina nella parrocchia violata.

5. Cronaca interna. Nuovi sviluppi nel caso della bancaria scomparsa, è quasi certamente suo il cadavere riemerso dalle acque qualche giorno fa. Resta il mistero sulla sua morte, forse omicidio.

6. Cronaca estera. Carla Bruni ricoverata in clinica a Parigi, imminente il parto; la speranza di una femmina dopo i tre maschi di Sarkozy, dei precedenti matrimoni, e uno di Carla.

La7 – Telecom Italia Media

1. Politica interna/Economia. Il capo dello Stato incalza il governo: “Ci vuole coesione sociale, bisogna muoversi subito perché servono delle riforme”. Il Presidente chiede come priorità assoluta l’abbattimento del debito.

2. Politica estera/Economia. E intanto per i 27 del club Europa suona l’allarme; in un vertice con il nostro Draghi, insieme alla Merkel, Barroso e Sarkozy, viene lanciato l’appello: “Occorre essere più uniti che mai perché in questo momento ci troviamo davanti a sfide spaventose”.

3. Politica interna/Economia. “Ancora 24 ore e poi si chiude la partita di Bankitalia”, lo assicura Berlusconi che dice: “Domani il nome del nuovo governatore”. E tra i favoriti Grilli e Saccomanni e l’outsider Bini Smaghi potrebbe farcela un quarto nome, una donna: Anna Maria Tarantola.

4. Politica interna. Guerra nella Lega? A quanto pare sì. Braccio di ferro tra coloro che sono fedeli a Bossi e chi è più vicino a Maroni, sembra mettere in mezzo Tosi, il sindaco di Verona, contro cui ieri si è scagliato proprio Bossi con inedita foga verbale. All’inizio di tutto c’è il congresso di Varese, ma le tensioni sembrano destinate a durare.

5. Giustizia. Il caso Lavitola tocca Frattini: “Non ha mai partecipato a incontri ufficiali alla Farnesina”, dice il ministro degli Esteri ma una foto sembra smentirlo, questa che avete vedete. Era l’ottobre del 2009, vertice italo–albanese.

6. Finanza/Giustizia. Tiene in Borsa il titolo Unicredit nonostante la mazzata del sequestro da 245 milioni di euro e anche l’avviso di garanzia al suo ex amministratore delegato Alessandro Profumo, che insieme ad altri 16 manager è accusato di frode fiscale.

SkyTg24 – Sky Italia

1. Economia/ Politica interna. Bankitalia, domani la nomina del nuovo governatore; favorito Bini Smaghi.

2.Economia/Politica estera. Passaggio di consegne alla Bce, arriva Draghi. Vertice urgente sui trattati europei.

3.Economia. Stato garante per i mutui alle giovani coppie e pagelle online: ecco la bozza sviluppo.

4.Politica interna. Napolitano spinge: “Fare di più sulle riforme”. Replica il premier: “Stiamo lavorando”.

5.Politica interna/Giustizia. Il tribunale di Roma ordina: “Chiudere i ministeri a Monza”. “Restano lì”, risponde la Lega.

6. Cronaca interna. I benzinai annunciano 15 giorni di sciopero, si comincia l’8-9-10 novembre.

7. Cronaca interna. Giallo nel padovano, forse di una badante rumena il cadavere ripescato in un fiume.

8. Cronaca estera. Sciopero generale, in Grecia ad Atene violenti scontri e tensioni in piazza.