I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. E’ Silvio Berlusconi il protagonista dei telegiornali di prima serata. Quasi tutti i telegiornali, infatti, iniziano la loro edizione riportando le dichiarazioni del premier italiano che in giornata era andato a illustrare la manovra ai vertici dell’Unione europea. L’unico a posizionare in secondo piano gli incontri di Bruxelles e Strasburgo è il telegiornale di Enrico Mentana che, nei suoi lunghissimi titoli, parla sì di Berlusconi, ma dei suoi nuovi problemi con la magistratura. È una giornata dedicata anche alla finanza con le Borse europee che tirano il fiato e in cui spunta un interessamento dei fondi cinesi per l’economia italiana. L’unico Tg a non parlare di Borsa è il Tg1 che, in occasione dell’apertura del Salone di Francoforte, presenta un servizio con le principali novità, soprattutto italiane. Questa è solo uno dei tanti argomenti trattati da un telegiornale e che non trova spazio nelle altre testate. Altri esempi sono l’elevato tasso di povertà rilevato da SkyTg24 – che con la rivoluzione Varetto ha dimezzato la durata dell’edizione delle 20, prima di un’ora (ieri 8 titoli rispetto ai canonici 10) – l’insolito approfondimento del Tg5 su una “barista simpatica e procace” e il caso Milanese, argomento giudiziario trattato nei titoli solo dal TgLa7 . In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

Le edizioni precedenti

Tg1 – Rai

1. Politica interna. Berlusconi a Bruxelles: “Italia pagherà il debito, nostra economia è solida. L’opposizione vuole spallata e sta rovinando il Paese”.

2. Giustizia. Presunto ricatto al premier, depositata la memoria di Berlusconi. Procura: “Scelga data per audizione”. Pdl: “Grave, ispettori a Napoli”.

3. Cronaca interna. Udine, una donna si fa sterilizzare per non avere più figli, ma resta incinta e fa causa all’ospedale: 150 mila euro in risarcimento.

4.Attualità. Carta addio, da domani certificati di malattia solo online. Esenti alcune categorie come militari e professori universitari.

5.Motori. Al Salone dell’auto di Francoforte sfida tra Italia e Germania, dalle auto di città alle supercar in cerca di nuovi spazi di mercato.

6. Musica. In anteprima al Tg1 il video inedito della canzone interpretata da Amy Winehouse in duetto con Tony Bennet. Esce domani, giorno in cui la cantante inglese, morta nel luglio scorso, avrebbe compiuto 28 anni.

Tg5 – Mediaset

1. Politica interna/Giustizia. “L’Economia è solida, manterremo gli impegni”, Berlusconi a Bruxelles e Strasburgo illustra la manovra, plauso dei vertici europei. Il premier. “Per attaccare me, l’opposizione rovina il Paese”. Ed è dura polemica sulla convocazione da parte dei pm di Napoli.

2.Finanza. Borse europee in rialzo, Milano oltre il 2%, ma resta alto il differenziale Btp e Bund. Fondi cinesi pronti a investire nell’economia italiana.

3.Giustizia. Scandalo preti pedofili, due associazioni americane in difesa delle vittime denunciano il Papa e tre cardinali al tribunale dell’Aia. “Tollerarono gli abusi”. La Santa Sede: “La solita azione anticattolica”.

4.Cronaca interna. Un errore nella miscelazione delle polveri: l’ipotesi per la strage della fabbrica di fuochi d’artificio ad Arbino, sei le vittime. Il dolore del Paese.

5.Attualità. Pratiche erotiche estreme, più diffuse di quanto si pensi; la spiegazione è in Internet: milioni di siti dedicati al sesso. I rischi e la dipendenza.

6. Giustizia. Condannato in Svezia a 600 euro di multa il consigliere di Canosa di Puglia che, per aver tirato i capelli al figlio, finì ingiustamente in carcere. Ovviamente farà ricorso.

7. Cronaca interna. Una storia d’altri tempi: un piccolo paese, una barista simpatica e procace, si moltiplicano i clienti, ma anche le chiacchiere e le gelosie.

8. Televisione. Stasera su Canale 5 la seconda e ultima parte de Il commissario Zagaria con Lino Banfi, colpi di scena e tante risate.

La7 – Telecom Italia Media

1. Giustizia. Cinque giorni per fissare l’appuntamento, i pm di Napoli aspettano di sapere giorno e ora in cui Berlusconi deciderà di rispondere alla loro convocazione, tra il 15 e il 18 settembre per riferire, in veste di persona offesa, sul caso Tarantini. Se non lo facesse i magistrati partenopei potrebbero chiedere per il premier l’accompagnamento coatto. E ovviamente scoppia la polemica, “velleità golpiste”, dicono nel Pdl che chiede nuovamente al guardasigilli di inviare gli ispettori a Napoli.

2.Politica interna. Da Bruxelles a Strasburgo, il martedì europeo di Berlusconi per illustrare ai vertici dell’Unione la manovra italiana, o “per sfuggire alla giustizia” dicono i suoi oppositori. Prima l’incontro con il presidente van Rompuy, poi quelli con Barroso. Per tutti un messaggio: “L’Italia è un Paese solido in grado di onorare i proprio debiti”. E l’Europa risponde: “misure sufficienti, ma devono essere rapide, rigorose”. Poi la stoccata all’opposizione: “Critica la manovra per dare una spallata al governo, ma finisce per darla all’Italia.

3.Politica interna. E le opposizioni trovano una linea comune nel votare no alle misure della manovra, ma non poi per la prospettiva. Di Pietro resta solo con Vendola a votare la pregiudiziale di costituzionalità presentata dal suo gruppo; un messaggio chiaro da parte di Casini e Bersani con il segretario del Pd che diserterà venerdì la festa dell’Italia dei valori.

4.Finanza. I cinesi compreranno titoli italiani e placheranno l’oscillazione sempre più ampia dello spread per i nostri Btp e Bund tedeschi. I padroni del quarto fondo sovrano del mondo sono interessati al dossier Italia, ma oggi sono chiari: Pechino valuta solo l’investimento industriale e non l’acquisto di titoli di Stato.

5.Giustizia. “Sono pronto al processo, ma non ci sono gli estremi per chiedere il mio arresto”, Marco Milanese si difende davanti alla Giunta per le autorizzazioni della Camera che domani si esprime, domattina, sulle misure cautelari chieste dalla Procura di Napoli. Il 21 settembre il voto dell’Aula, ma arriva a sorpresa un no compatto della Lega, che sarà quindi assommato al Pdl e responsabili, e sarebbe maggioranza per dire no all’arresto, appunto di Milanese.

6. Cronaca estera. Attacco kamikaze da parte dei talebani agli edifici del governo afghano, ma soprattutto del comando generale della Nato a Kabul. Cinque ore di guerriglia, sei morti e 15 feriti: l’attacco era stato annunciato via sms.

SkyTg24 – Sky Italia

1. Politica interna. Trasferta e polemiche, Berlusconi attacca l’opposizione e rassicura sui conti.

2.Politica interna. La manovra intanto è al rush finale, domani via libera della Camera con la fiducia.

3.Giustizia. Intanto i pm di Napoli attendono il premier, “la memoria non basta”, dicono.

4.Finanza. Lieve calo della pressione sui titoli, la Cina smentisce l’interesse per i Btp.

5.Economia. Sale il tasso di povertà negli Stati Uniti, mai così alto da 17 anni.

6. Giustizia. Preti pedofili, all’Aia ricorso contro il Papa per crimini contro l’umanità.

7. Attualità. Certificati di malattia, da domani si cambia: saranno online anche per i privati.

8. Sport. Champions, è il giorno di Barcellona-Milan, i rossoneri senza Ibrahimovic.