Si rafforza l’ecosistema Huawei: App Gallery a 400 milioni di utenti

© Getty Images

Vigilia di Mobile World Congress di Barcellona per Huawei Italia, che a meno di un mese dalla più importante fiera dedicata al mercato mobile – dove si preannunciano importanti novità – ha presentato i risultati di un 2019 che, nonostante le difficoltà create dal ban degli Stati Uniti, si è chiuso con diverse note positive. Secondo le prime stime, lo scorso anno il gruppo, come evidenziato da Isabella Lazzini, Marketing & Retail Director di Huawei Mobile Italia, si è posizionato al secondo posto per spedizioni mondiali di smartphone, che hanno toccato quota 240 milioni (+15,4% rispetto al 2018). A crescere, ha aggiunto Lazzini in occasione di un incontro a Milano con la stampa italiana, sono soprattutto i dispositivi della serie Mate e P con 44 milioni di spedizioni a livello mondiale, in crescita del 50% rispetto all’anno precedente. Bene anche i dispositivi di nuova generazione: spediti nel 2019 ben 6,9 milioni di smartphone 5G.

Nell’anno in cui il brand Huawei è entrato per la prima volta nella Top10 globale di Brand Finance sui marchi che valgono di più al mondo, la multinazionale cinese ha registrato anche buone performance sul fronte del mercato wearable e audio dove la crescita è stata addirittura del 272% per gli indossabili e del 260% per i dispositivi audio. Risultati che confermano la strategia del gruppo di puntare sempre di più sull’ecosistema, non solo di prodotti ma anche di servizi. E sul fronte servizi si registrano le buone performance di App Gallery, lo store digitale di Huawei che conta 400 milioni di utenti attivi nel mondo. La crescita in Europa di questa piattaforma è stata davvero esponenziale: nel quarto trimestre del 2019 erano 26 milioni gli utenti europei attivi (+300%), di questi 5 milioni erano italiani; solo in Italia nell’ultimo anno la quota di download è su App Gallery è cresciuta dell’87%.