© Getty Images

Utile a 3,7 miliardi di euro entro il 2018, pari a un aumento di 25 volte in tre anni. È quanto è stato annunciato da Sony nel corso della conferenza stampa nella quale è stata presentata la strategia dell’azienda nel periodo 2015-2017. Nei prossimi anni il gruppo giapponese si concentrerà sui settori più redditizi, come i sensori di immagine Cmos, i videogame (Playstation) e sulla produzione di film e musica.
Il business di smartphone e Tv sarà analizzato attentamente dai vertici dell’azienda, ma non si esclude un exit strategy come avvenuto con i pc Sony Vaio. Intanto per il 1° ottobre di quest’anno sarà operativo lo spin off delle aree Video e Sound, che segue quella dei Tv avvenuta nel 2014; anche questa diventerà una società controllata interamente autonoma.