Come corre l'Italia dei robot

robot industriali umanoidi

L'Italia è il sesto produttore al mondo di robot industriali ma cresce più del mercato (+16%) e registra il record di installazioni

Come corre l'Italia dei robot . Mentre molti temono che l'automazione ruberà posti di lavoro agli umani , il nostro Paese fa segnare record su record nel mercato dei r obot industriali che oggi rappresentano oggi il 3% di tutta l’automazione disponibile. Il settore alla fine dell'anno raggiungerà i 14 miliardi di dollari di valore (+13% sul 2016), con l'Italia che addirittura cresce anche di più: +16% di aumento medio annuo. A giugno 2017, sono stati venduti il 20% in più di robot industriali e nel 2025 si attende un mercato che complessivamente varrà quasi 34 miliardi di dollari.

L'ITALIA VOLA NEL MERCATO DEI ROBOT INDUSTRIALI

I numeri sono contenuti nel Rapporto “I.T.A.L.I.A. 2017 – Geografie del nuovo made in Italy ”, realizzato da Fondazione Symbola , Unioncamere e dalla Fondazione Edison e vedono la Penisola al secondo posto nel mercato dei robot industriali dietro a Cina, Corea del Nord, Giappone, USA e Germania . Nel 2015 è stato raggiunto il record di installazioni in un solo anno da parte delle nostre aziende: 254 mila unità.

Il Italia il mercato dello smart manifacturing ha già raggiunto il valore di 1,2 miliardi di euro, quasi il 10% del totale degli investimenti complessivi dell’industria nel 2015. Tra le protagoniste ci sono oprattutto le grandi aziende di macchinari e l’automotive , mentre sono arrivate a oltre 600 le applicazioni censite in Italia, pari ad una crescita del 30% in un anno , soprattutto nell'Iot e nell'analytics in campo industriale.

Il risultato? Il 17% delle imprese digitalizzate fa affari all'estero , contro il 2% di quelle non digitalizzate, mentre il 23% delle imprese smart ha registrato un aumento del fatturato contro l'8% delle altre. E ancora, il 27% delle 37% delle imprese digitalizzate ha creato innovazione contro il 12% delle altre e ha investito di più (36% contro 14%).

ITALIA REGINA DEI ROBOT UMANOIDI

Da Andy , un robot sviluppato dall'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) in particolare per imparare a lavorare fianco a fianco con le persone, a CyberLeg , l'esoscheletro sviluppato dai ricercatori della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa per far tornare a camminare le persone che hanno perso l'uso delle gambe. E ancora Dream4Car, il sistema di intelligenza artificiale sviluppato dall'Universita' di Trento e pensato in particolare per la guida delle macchine autonome; Refills , un robot magazziniere capace di gestire gli ordini e e aiutare i commessi dei negozi e sviluppato sotto il coordinamento del Consorzio di Ricerca per l'Energia e l'Automazione e le Tecnologie per l'Automatismo (Create); e il sistema MoveCare dall'università di Milano pensato per assistere la persone anziane direttamente nella loro casa e monitorarne i principali indicatori di salute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.