Mobile World Congress © Getty Images

L’attesa fiera dedicata al mondo del mobile apre a Barcellona nella rinnovata location Fira Gran Via, di dimensioni doppie rispetto alla precedente edizione. Attesi oltre 70 mila visitatori per l’evento che, in programma dal 25 al 28 febbraio, coinvolge più di 1.500 espositori da tutto il mondo del mercato della telefonia mobile, fissa e dello sviluppo di applicazioni software dedicate.
Da questo Mobile World Congress – come si spiega su YouTech.it – emerge un dato di fatto: la tendenza è per prodotti strettamente collegati alla tecnologia Nfc, la connettività a corto raggio che verrà offerta attraverso i corridoi della fiera con poster speciali da cui sarà possibile scaricare contenuti semplicemente avvicinando uno smartphone compatibile; un’iniziativa che è stata realizzata in collaborazione con Sony Xperia T, top di gamma di una delle prime linee di smartphone a credere in questa nuova tecnologia. Gli altri argomenti principali, intorno a cui graviteranno molte delle conferenze, riguarderanno il mondo delle mobile App, incluse quelle dedicate al mercato automobilistico.

UNA CITTÀ CONNESSA. Una delle attrazioni più interessanti sarà rappresentata dalla Connected City, un’evoluzione della Connected House presentata lo scorso anno. Realizzata in collaborazione con AT&T, Deutsche Telecom, Gsma, KT, Telenor e Vodafone, è una vera e propria strada cittadina, con tanto di concessionaria automobilistica, uffici, palazzi amministrativi, centro commerciale, negozi mobile, appartamenti, hotel e bar che servirà a dimostrare come nelle città del futuro gli edifici intelligenti dialogheranno con i sistemi di trasporto, ottimizzando la crescita economica e i sistemi per la salute pubblica, andando incontro alle crescenti esigenze dei cittadini grazie ad innovative soluzioni mobile.

Infografica Softonic - I prodotti più importanti lanciati al Mobile World Congress