Anche se non maniaci dei videogame, avrete sentito parlare di Super Mario, del Gameboy e della Wii: sono i prodotti di Nintendo, colosso giapponese dell’intrattenimento videoludico, che da oltre trent’anni macina record e crea brand dal successo globale. Finora, l’azienda ha creato videogiochi e software solo ed esclusivamente per il proprio hardware (la console da casa Wii e quella portatile DS), ma da qualche tempo ha fatto il grande salto pubblicando la app MiiTomo per dispositivi iOS e Android. Cos’è MiiTomo? Essenzialmente un social, dove è possibile creare un avatar digitale (che si chiama, appunto, “Mii”) a vostra immagine per poter interagire con gli “amici”. Il target è composto soprattutto dai teenager: l’applicazione è gratuita, ma gli utenti possono decidere di acquistare contante virtuale per comprare vestiti e cappellini per il proprio Mii.

Più colorato di Facebook, ma – per ora – con molte meno attività da fare, MiiTomo è già un successo: secondo la piattaforma SurveyMonkey, è stato scaricato finora su oltre tre milioni di device, generando revenue per 280 mila euro a settimana. Qualcosa ci dice che Nintendo compirà altre sortite nel mondo mobile targato Apple e Google!