Sofisticati quanto i droni più voluminosi, sono però così piccoli e leggeri da non venire nemmeno presi in considerazioni dalle normative: sono i micro droni, che in 300 grammi nascondono tutte le potenzialità per diventare sostituti più che adeguati ai classici robot volanti.

TANTE POTENZIALITÀ. I micro droni sono stati le star del terzo Roma Drone Expo; a loro è stato dedicato il 300g Droni Meeting, evento creato ad hoc per approfondire il tema dei piccoli ma sempre più diffusi ritrovati tecnologici. Dalla loro parte hanno il basso costo, che non ne intacca le qualità: sono infatti infinite le loro applicazioni, che spaziano dal giornalismo all’ispezione di edifici, passando per le riprese aeree; il tutto senza limiti, dato che questa tipologia di drone non è ancora stata regolamentata.

I VANTAGGI. Per i piloti di micro droni, infatti, non è necessario alcun attestato o autorizzazione, né visite mediche particolari; i piccoli robot volanti non devono nemmeno sottostare alle rigide normative sul volo aereo che devono essere rispettate dai droni classici. I micro droni, dunque, hanno tutte le potenzialità per rappresentare una rivoluzione del settore, che è in grande espansione e raccoglie l’interesse di molti appassionati, ma anche in ambito professionale; sono già un centinaio, infatti, gli operatori riconosciuti dall'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (Enac) che utilizzano abitualmente i micro droni per il proprio business.