© Martin Hajek

Il nuovo iPhone visto da Martin Hajek

Qualcosa è cambiato. Fino a poco tempo fa il lancio di un nuovo iPhone coincideva con le prime indiscrezioni sul modello successivo: “è in vendita l’iPhone 4, ma come sarà l’iPhone 5”. Un’attesa febbrile dei fan, alimentata dalla stampa specializzata, ma che negli ultimi tempi è calata, e non poco. Merito di Samsung, che ha catalizzato l’attenzione del pubblico di massa o è Apple che è riuscita a serrare i ranghi in chiave segretezza?
Quel che è certo è che da Cupertino si sta lavorando per il nuovo smartphone, iPhone 6 o iPhone Air (il nome, come tutto il resto, non è stato confermato) e, dalle indiscrezioni carpite dai partner che stanno lavorando al progetto, sembra che per la prima volta lo smartphone possa essere disponibile in due diverse dimensioni. La voce è stata riportata dal quotidiano finanziario Nikkei: il nuovo iPhone avrà un display touch screen di 4,7 e 5,5 pollici, più grandi degli attuali 4 dell’iPhone 5. A fornire gli schermi, secondo Nikkei, saranno Sharp e Lg.