Il bracciale smart per la salute degli over 60

© Bethany Clarke/ Getty Images

Arriva dal dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa un nuovo wearable device dedicato alla salute degli over-60. Si chiama Doremi, cioè acronimo di Diminuzione del declino cognitivo, malnutrizione e sedentarietà attraverso la responsabilizzazione/potenziamento degli anziani nella gestione dello stile di vita e dell’inclusione sociale ed è un progetto europeo per la creazione di tecnologie specfiche per prevenire questo problema.

CHE COS'E' L'apparecchio, ancora in fase sperimentale, è un bracciale intelligente che aiuta a monitorare lo stato di salute fisica e cognitiva degli anziani, promuovendone uno stile di vita dinamico e un’alimentazione sana. Grazie ai sensori e al microcomputer in dotazione, Doremi monitora alcuni parametri della persona che lo indossa (battito cardiaco, temperatura e numero di passi). All'interno di un sistema integrato casalingo, permette di rilevare la posizione del soggetto e la presenza di altre persone, mentre tappeto “smart”, che ricorda la Balance board di una console, misura il peso e l’equilibro dell’utente.

CHE COSA FA. Il bracciale e gli altri strumenti del sistema raccolgono informazioni di una giornata tipo in cui il soggetto esegue degli esercizi sia fisici che cognitivi indicati dall'Active aging lifestyle protocol ” (lett. Protocollo stile di vita attivo nell’invecchiamento ). I dati ottenuti dai sensori, poi, sono processati attraverso delle machine learning , reti neurali artificiali cioè «componenti software capaci di associare sequenze di segnali provenienti dai sensori a sequenze note osservate in precedenza» come spiega a La Stampa Stefano Chessa, ricercatore del progetto.

DOVE SCOPRIRLO. Doremi sarà protagonista il 10 ottobre di un laboratorio dei T-Tour dell’Internet Festival . La manifestazione, che si svolgerà a Pisa dal 9 al 12 ottobre, è dedicata al Web e alla rivoluzione digitale, celebrati attraverso incontri, performance, laboratori e spettacoli per conoscere e usare in modo consapevole il mondo digitale.