Uno screenshot di Super Cane Magic Zero , titolo sviluppato da Studio Evil e presentato a ID@Box

I videogame come opportunità di lavoro. Con questo spirito Microsoft conferma il proprio impegno nel mondo del gaming presentato ID@Box, un programma a sostegno degli sviluppatori indipendenti di tutto il mondo. Presentato in Italia, ID@Box aiuta chiunque voglia cimentarsi in questo mondo attraverso uno speciale DevKit, che permette di pubblicare più facilmente i propri titoli su Xbox One e Windows 10, includendo tra le possibilità Xbox Live. “Gli sviluppatori indipendenti rappresentano una realtà sempre più importante per la crescita dell’industria dei videogiochi e il nostro programma nasce per dare l’opportunità a tutti gli appassionati, tecnici e non, di contribuire con le loro idee, la loro creatività e il loro entusiasmo”, spiega Agostino Simonetta, ID@Xbox Regional Lead Emea. “Da un anno abbiamo inoltre esteso il programma a Windows 10 attraverso la Universal App Platform, garantendo così la possibilità di raggiungere i 200 milioni di dispositivi”.

UN VIDEOGAME TUTTO ITALIANO. L’incontro è stato infine l’occasione per presentare in anteprima il titolo dello studio di sviluppo indipendente LKA The Town of Light , l’avventura tutta italiana ambientata in un manicomio. Il titolo si svolge infatti nell’ex ospedale psichiatrico di Volterra dove il giocatore può vivere in prima persona l’esperienza di un paziente con problemi psichici, vissuto prima della legge Basaglia. Il gioco consiste nella perlustrazione di ambienti cupi e asettici, tipici delle strutture di ricovero psichiatrico di quegli anni, per trovare indizi che ricostruiscano la vita della protagonista, Renèe, nella ricerca del proprio passato e delle cause che l’hanno portata nell’istituto.

UN PROGRAMMA DI EVANGELIZZAZIONE. Per avvicinare i giovani al mondo dello sviluppo e del coding, Microsoft ha ideato #TecHeroes loves #GameDev un programma che si sviluppa in tre diversi format: dallo show digitale in pillole per raccontare la storia di persone che attraverso la tecnologia sono diventate degli eroi, ai contenuti formativi online fino a eventi e workshop con esperti del settore. “Si tratta di un progetto dedicato agli sviluppatori che vogliono creare giochi, ma è anche e soprattutto una grande opportunità per tutti gli amanti del gaming di trasformare una passione in qualcosa di concreto”, afferma Roberto Andreoli, Director Technical Evangelism di Microsoft. “Oltre alla web serie e ai corsigratuiti online, tutti i partecipanti avranno la possibilità di incontrarsi di persona per discutere e confrontarsi durante le tappe del #TecHeroes loves #GameDev Tour che toccheranno dal 7 aprile alcune delle più importanti città italiane”.