Sull’onda del successo dell’Htc One – fra gli smartphone più consigliati secondo un’indagine Gfk dello scorso giugno – Htc ha annunciato il debutto sul mercato dell’Htc One mini; uno smartphone Android che, per design e servizi, non è assolutamente inferiore al suo “fratello maggiore”.
In vendita in Italia da settembre, questo smartphone si presenta con lo stessa monoscocca in alluminio e design elegante dell’Htc One, con un display leggermente piccolo, ma non certo minuscolo – si passa da 4.7 a 4.3 pollici di diagonale – e un processore meno potente (si passa da un Qualcomm Snapdragon 600, quad-core da 1.7GHz a un Qualcomm Snapdragon 400, dual­core da 1.4GHz). Queste caratteristiche renderanno l’Htc One mini economicamente più accessibile con un prezzo che, anche se non confermato, dovrebbe aggirarsi intorno ai 450 euro (rispetto ai 679 euro del top di gamma).
Confermati, invece, tutti i servizi Htc come “BoomSound” che offrono una minore distorsione e un maggior dettaglio sonoro; BlinkFeed, che trasforma la schermata iniziale del telefono in un flusso vivo di informazioni; e UltraPixel Camera che permette di sfruttare al massimo la fotocamera di Htc One mini, catturando immagini dettagliate anche in presenza di pochissima luce.