HoloLens, così Microsoft inventò gli ologrammi

Grazie al visore virtuale si potranno anche gestire applicazioni, gjochi e videochiamate Skype

«Immaginate un architetto che cammina tra i propri progetti mentre i clienti li rivedono in remoto»: è questa l'immagine scelta da Microsoft per presentare HoloLens , la sua piattaforma di holographic computing .

Si tratta di un visore - lanciato insieme con Microsoft 10 - che permette di visualizzare ologrammi nella vita reale, ma anche applicazioni (sulle quali stanno lavorando alacremente gli sviluppatori), giochi e pure videochiamate Skype .

HoloLens è il primo computer olografico libero, senza la necessità di cavi, telefoni o connessione a un computer. Battuto dunque nella corsa al mercato Facebook che qualche mese fa aveva acquistato Oculus Rift.

Guarda il video:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Se siete iscritti alla community di Business People effettuate il login per pubblicare un commento.
Se non siete iscritti, registratevi alla community di Business People.