Dalla comoda impugnatura e dalle curve dolci al momento del lancio il Galaxy S III sarà disponibile nei colori Pebble Blue e Marble White. Samsung produrrà successivamente un’ampia varietà di colori opzionali

Nella galassia firmata Samsung da oggi c’è una nuova stella, probabilmente la più luminosa. Dal palco di un gremito Exibition Centre di Earls Court (Londra) la multinazionale sudcoreana – appena eletto leader mondiale nelle vendite dei telefonini – ha presentato il miglior smartphone Android presente al momento sul mercato, il Galaxy S III (o Galaxy S 3), evoluzione di quel ‘S II’che ha permesso a Samsung di fare concorrenza diretta all’iPhone di Apple. Realizzato per “anticipare i propri desideri” il nuovo top di gamma Samsung - in vendita dal 28 maggio in Europa a un prezzo (non confermato) superiore ai 600 euro – non solo è dotato di un comando vocale molto simile al Siri di Apple (con la differenza che questo dispositivo Android riconosce già da subito l’italiano) ma riconosce anche i gesti e si attiva con un semplice sguardo.
Le caratteristiche principali – Lo schermo Super AMOLED HD da 4.8 pollici non comporta un aumento considerevole delle dimensioni del telefono (leggermente più largo del Galaxy S II - la scheda tecnica), la fotocamera da 8 megapixel è stata migliorata con nuove funzioni che le permettono un aumento considerevole della velocità di scatto. Il Galaxy S III permette inoltre i pagamenti elettronici attraverso la tecnologia Near Field Communication (NFC), una tecnologia molto utile e sperimentabile già a partire dalle Olimpiadi di Londra di cui lo smartphone sarà il telefono ufficiale.

Foto e caratteristiche del Samsung Galaxy S III
1. Basta un gesto per comunicare
2. 10 MB in due secondi, condivisione facile e immediata
3. La funzione cloud, una nuvola nella Galassia
4. Scheda tecnica

Rivivi la presentazione dell'Exibition Centre di Londra