Debutterà sul mercato a fine luglio la nuova fotocamera a ottica intercambiabile di Fujifilm, la mirrorless X-M1, un ottimo compromesso per chi aspira alla qualità di una reflex e la comodità di una compatta. Dotata dello stesso sensore APS-C X-Trans CMOS di cui è equipaggiata X-Pro1, l’ammiraglia della Serie X, la nuova Fujifilm X-M1 si presenta con uno stile rétro, un display Lcd basculante ad alta definizione, un flash incorporato, un sistema wireless per il trasferimento delle immagini e una slitta per flash a contatto caldo. Fujifilm X-M1 sarà in vendita a 679,99 euro, Iva compresa; lo stesso modello potrà essere acquistato a 799,99 euro, che comprende il kit con obiettivo 16-50mm F3.5-5.6 OIS.

Caratteristiche principali:
- Sensore APS-C X-Trans Cmos da 16,3 megapixel
- EXR Processor II per veloci tempi di risposta
- Tempo di avvio di 0,5 sec, ritardo allo scatto di 0,05 sec, scatto continuo di 5,6 fps (max. 30 fotogrammi)
- Display LCD inclinabile da 3” (alta definizione 920K pixel)
- Flash incorporato con tecnologia Super i-Flash di Fujifilm
- ISO200-6400 con step incrementali da 1/3 (gamma estesa da ISO 12800 a 25600 riducendo la risoluzione)
- Registrazioni video Full HD da 30 fps
- 49 punti per l’AF
- Filtri artistici: otto filtri avanzati e cinque modalità simulazione pellicola
- Gestione dei file RAW In-camera
- Pulsante Q per la visualizzazione dei menu più utilizzati
- Slitta a contatto caldo
- Sistema wireless per il trasferimento delle immagini agli smartphones e ai tablet PC tramite “Fujifilm Camera App”
- Corpo macchina compatto e leggero (330 grammi)