Facebook Home © Getty Images

Mark Zuckerberg costruisce una nuova casa per la versione mobile di Facebook, I mattoni? Il sistema operativo Android. Nel corso di una conferenza stampa nel quartier generale di Menlo Park (San Francisco, California) il fondatore e amministratore delegato del social network ha presentato Facebook Home, non un vero e proprio sistema operativo, ma un software che si sovrappone ad esso per “mettere al centro le persone e non le app”. Il software sarà preinstallato sull’Htc First – il primo “Facebookfonino”, in vendita negli Stati Uniti dal 12 aprile al prezzo di soli 99,99 dollari (attraverso l'operatore AT&T) – ma potrà essere scaricato anche su altri smartphone Android come l’Htc One, il Samsung Galaxy S3 e il nuovo S4. A breve sarà esportato anche sui tablet Android, mentre al momento non ci sono notizie di uno sbarco di Facebook Home sulla piattaforma iOS di Apple.

GLI ‘AMICI’ IN PRIMO PIANO. A differenza della classica schermata iniziale, il software – come si può vedere nel video in fondo all’articolo, mette in primo piano le foto e gli update degli 'amici’ e prevede anche il nuovo servizio di messaggistica 'Chat Heads'.

LA BORSA APPREZZA. La strategia mobile di Facebook è in linea con le esigenze degli investitori di Wall Street, che chiedevano maggiori sforzi per affermarsi nel mobile dove - secondo gli analisti - Facebook ha ampi margini di crescita dei ricavi con la pubblicità. Non è un caso, infatti, che Wall Street abbia accolto con favore l’annuncio di Facebook Home: i titoli del social network, in aumento dell'1,24% prima di Home, sono saliti del 2,76% al termine della presentazione del 2,76%.