BusinessPeople

Al lavoro per un avvenire migliore e sostenibile

Al lavoro per un avvenire migliore e sostenibile Torna a Electrolux anniversario 100 anni
Giovedì, 10 Ottobre 2019

INTERVISTA A MANUELA SOFFIENTINI, GENERAL MANAGER CLUSTER ITALIA DI ELECTROLUX

Manuela-Soffientini-Electrolux

Festeggiate i primi 100 anni di Electrolux. Cosa significa celebrare oggi un brand come il vostro?
Per noi l’anniversario è un’occasione per proseguire con entusiasmo un processo di innovazione e scrivere nuove pagine di storia con prodotti sempre più intuitivi e performanti. Fedeli alla nostra mission, Shape living for the better , continuiamo a sviluppare tecnologie innovative, mettendo sempre al centro il consumatore, con l’obiettivo di rendergli la vita più piacevole. I nostri elettrodomestici si adattano alle persone, fornendo tutto l’aiuto necessario per garantire risultati ed esperienze straordinari. Non dimentichiamo, poi, che l’innovazione non può prescindere dal futuro del pianeta: per questo Electrolux s’impegna a ridurre le emissioni, impiegando materiali di qualità e a basso impatto ambientale, con processi di produzione ottimizzati e distribuzione di prodotti efficienti. 

Quale è stata la sua più grande sfida da quando ricopre il ruolo di General Manager Cluster Italia?
 Per me è sempre stato un privilegio e al tempo stesso una sfida rappresentare dei marchi di riferimento per consumatori evoluti ed esigenti, oltre a raggiungere i target ambiziosi fissati dal gruppo, facendo leva su un’offerta di qualità e design. Il passato è però un punto di partenza per scrivere un futuro di un successo, basato sulla qualità dell’offerta e su di un team eccellente e professionale, che sappia valorizzarla.

A parte Electrolux, quali sono i brand che, secondo lei, hanno contribuito al successo del gruppo?
Sicuramente AEG. Entrata in azienda, questo brand ricopriva un ruolo marginale rispetto al suo potenziale. Abbiamo deciso di lavorare molto sulla sua valorizzazione, disegnando un percorso di crescita distinto e puntando su un target di consumatori preciso. 

Come immagina la cucina del futuro?
Credo ruoterà attorno alle emozioni e alle esperienze che si possono provare esplorando nuove frontiere del gusto, con un’attenzione particolare alla sostenibilità attraverso processi di cottura e di conservazione efficienti. Ci tengo però a sottolineare che la nuova gamma presentata da Electrolux è già proiettata verso il futuro: vogliamo rendere più semplice le attività quotidiane, combinando immediatezza d’uso, innovazione e intuitività con un design moderno e sobrio, senza tralasciare l’attenzione all’ambiente. 

Come crede sarà Electrolux nei prossimi 100 anni?
Continueremo a seguire i valori che ci hanno guidato con successo fino a oggi, mettendo sempre al centro il consumatore e i suoi bisogni, ma anche valorizzando la tradizione scandinava e lavorando per la costruzione di un futuro più sostenibile e migliore per tutti. 

Il gruppo ha annunciato un investimento da 130 milioni per il sito di Susegana (Tv). Quale sarà il ruolo dell’Italia per Electrolux nei prossimi anni?
Questo finanziamento rientra nel programma di investimenti in ambito produttivo portato avanti dal 2018 e proseguirà per circa 4-5 anni a conferma dell’impegno del gruppo nei confronti del nostro Paese. La decisione di puntare sull’impianto trevigiano è molto importante per l’azienda e per l’Italia: non solo saranno installate due nuove linee di assemblaggio, ma sarà ridefinito un nuovo metodo di lavoro che integra la digitalizzazione dei processi produttivi, l’automazione smart, la connettività e la sostenibilità, attraverso piattaforme di prodotto modularizzate.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2019 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media